mercoledì 26 novembre 2014

1° tappa a Milazzo del cantagiro peloritano “Io in arte” Successo meritato per lo show men Nuccio Scibilia. Prossima tappa Barcellona


Si è svolta presso il ritrovo “Stella di Ponente” la prima tappa del tradizionale cantagiro peloritano “Io in arte”, concorso itinerante a tappe prodotto dalla Osa Production di Nancy La Greca e condotta da Nuccio Scibilia. Kermesse sempre frizzante con i concorrenti delle tre categorie (cantanti, musicisti e ballerini) che hanno offerto al pubblico momenti di alto gradimento. Alla fine il verdetto della giuria ha sancito il primo posto ex aequo per Tony Cannistrà di Torregrotta e Gabriella Bisignano di Barcellona, entrambi con 996 voti, seguiti al secondo posto con 994 punti da Marzia Mazzeo e Rosalba Scibilia ed al terzo con 992 voti Nino Privitera e Mary Lanza. Più indietro  con 990 voti Martina Puglisi e Chiara Merlino, Federica Galeota e Matilda Vento (988), Gloria Russo e Canessa Milici (984), Melina Cambria e Giulia Scordino (980), Gian Raffael e Carmen Spartà (978), Sasha Cannistrà e Nuccetto Scibilia (968). Nella categoria musicisti successo  del fisarmonicista Davide Cipriano con 998 voti davanti a Simone Cipriano. Nella categoria ballerini invece primi posto per le Sirenette.
La prossima tappa della manifestazione si svolgerà a Barcellona, domenica al Company. Previste una serie di sfide dirette per definire le posizioni in classifica prima di passare alle gare di 2° tappa.
Eccezionali gli ospiti: la cantante vincitrice dell’edizione 2012 del Festival Canoro Osa Production, Graziana Lanza, il poeta Gianni Amico e l’imprevedibile Pippo Saccà.


martedì 25 novembre 2014

Giuseppe Pio....semplicemente GRAZIE: a cura di Peppe Foti

Carissimi amici, con gioia vi annuncio che Giuseppe Pio stamani ha fatto l'intervento di Miotenofasciotomia in Spagna e che è andato tutto per il meglio;  il campione si è svegliato e ha ripreso a colorare le giornate come solo lui sa fare. Questa è una tappa fondamentale per il cammino di Giuseppe che apre scenari importanti futuristici, in grado di  migliorare essenzialmente la qualità della vita; il dottor Igor Nazarov, dopo l'intervento ha evidenziato come la parte sinistra, fosse più oggetto di  complicanze, e che comunque Giuseppe riuscirà dopo una lunga riabilitazione anche a scrivere. Pamela, la mamma di Giuseppe, stasera con la voce esausta e rotta dall'emozione ha voluto ringraziare di cuore tutti coloro che si sono prodigati economicamente, emotivamente e socialmente con associazioni, parrocchie, e individualmente alla realizzazione di questo intervento, ha sottolineato come certe volte anche bere un bicchier d'acqua sia così complicato e diventi meta.  Giuseppe domani verrà dimesso, ad aprile tornerà a Barcellona per una importante terapia. Prima di Natale verrà a Milazzo, dove organizzeremo una serata in suo onore e potremo finalmente abbracciarlo.

lunedì 24 novembre 2014

Archiviato il caso Lo Schiavo -Marano Il G.I.P. del Tribunale di Barcellona P.G. d.ssa Rosaria D’ADDEA, con provvedimento del 14.11.2014 ha chiesto l’archiviazione del procedimento penale intentato a carico dello scrittore Milazzese


Filippo Lo Schiavo 
 COMUNICATO STAMPA
Data: Mon, 24 Nov 2014


Il G.I.P. del Tribunale di Barcellona P.G. d.ssa Rosaria D’ADDEA, con provvedimento del 14.11.2014 ha chiesto l’archiviazione del procedimento penale n. 2229/13 intentato a carico dello scrittore milazzese e Presidente dell'Associazione "ADESSO!MILAZZO" Filippo LO SCHIAVO dal neo candidato sindaco Giuseppe MARANO per il reato di diffamazione a mezzo stampa in relazione a un articolo apparso su un giornale locale. La pubblica accusa ha ritenuto che il sottoscritto non abbia riferito notizie false e, mantenendo la continenza delle sue affermazioni, abbia esercitato il suo diritto di critica nei confronti di un rappresentate politico locale, il quale, peraltro, criticando il sindaco in carica, si candidava a guidare la nuova amministrazione. Il giudice ha motivato il rigetto dell’opposizione del MARANO “perché non sussistono idonei elementi per sostenere l’accusa in giudizio né si apprezzano, per le ragioni anzidette, l’efficacia e la conducenza delle indagini suggerite dall’opponente MARANO”. Il giudice ha quindi disposto l’archiviazione del procedimento e la restituzione degli atti al P.M. per gli adempimenti di rito, perché “alla luce delle argomentazioni svolte, le indagini suggerite dall'opponente sonoininfluenti ai fini che ci occupano”.

CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE.
Grazie.

domenica 23 novembre 2014

Egidio Maio Comitato Regionale Zero Waste Sicilia Rifiuti Zero

MILAZZO GREEN: a cura di Peppe Foti

Importantissimo dibattito svoltosi nella giornata di sabato 22 novembre 2014 alle ore 16:30 al palazzo D'Amico, in marina Garibaldi sul tema relativo alla tutela ambientale del territorio mamertino e del comprensorio. Il PSI, in un convegno arricchito da personaggi illustri della politica mamertina e tecnici del settore ambientale, ha configurato un profilo futuristico caratterizzato dalla responsabilità, dal buon senso e dall'impegno. L'ottima moderatrice Barbara La Rosa, nonché rensponsabile nazionale terzo settore PSI, in un clima acceso e corretto ha introdotto i vari relatori intervenuti sulla tematica: l'onorevole Maurizio Ballisteri, segretario provinciale e componente direzione nazionzae PSI; Amedeo Gitto, segretario PSI zona tirrenica; Domenico Sciannimatico, esperto in ingegneria del territorio; Giuseppe Marano, esperto di siti a rischio ambientale e federazione  verdi Messina; Giuseppe De Leo, segretario provinciale Fismic; Michele Palamara, feder proprietà ambiente; Giovanni Frazica, direttore e giornalista della testata Mondonuovo; Antonio Giardina, avvocato coordinatore legale tre siti siciliani a rischio ambientale; Franco Scicolone, consigliere comunale e su tutti l'onorevole Oreste Pastorelli, membro della commissione ambiente e territorio della camera dei deputati. Oltre gli illustri componenti,  in sala presenti rappresentanti delle importanti  associazioni culturali mamertine;  l'avvocato Giovanni Formica;  i  "Giovani del Megafono Milazzese", forza sempre più presente nel territorio; il giornalista Lo Presti Stefano ....   La risultante di questo importante dibattito, colorato anche dagli interventi politici sull'incendio alla RAM,  ha evidenziato la necessità impellente di sposare la tutela ambientale con il diritto al lavoro e ha mostrato i limiti di una politica che ci ha accompagnato fino ad oggi, incapace di salvaguardare le ricchezze locali e attivarsi nei momenti propizi. Archiviando la demagogia e le sterili promesse elettorali, confidiamo nel  buon senso e nella comunione di intenti, unici elementi capaci di esorcizzare la corsa alla poltrona e istruire i nuovi interlocutori  a lavorare con responsabilità per garantire un futuro ai nostri figli.

Ambiente: Pastorelli (Psi), "Mettere in sicurezza le aree ad alto rischio ambientale"

Ambiente: 
A margine del "Convegno svoltosi a Milazzo, nella giornata di sabato 22.11.2014 presso il salone conferenze del palazzo D'Amico, l'Ufficio stampa dell'On Pastorelli (Psi), 
Ci ha inviato il seguente comunicato che volentieri pubblichiamo:


"Mettere in sicurezza le aree ad alto rischio ambientale"


Milazzo, 23 novembre 2014 - "Dopo la risposta data dal Ministero dell'Ambiente alla mia interrogazione, in seguito all'incendio avvenuto nella Raffineria Mediterranea di Milazzo, monitoreremo la revisione delle Autorizzazioni integrate ambientali (Aia) e le Ispezioni dell'Ispra - ha affermato il Deputato socialista durante le conclusioni del convegno "Milazzo Green? Un futuro possibile" - Se si puo' sognare una Milazzo rispettosa dell'ambiente, nonostante lo sviluppo industriale senza regole abbia messo in pericolo la salute dei cittadini? Le riconversioni in poli industriali "Verdi" di Gela e Porto Marghera sono gli ultimi esempi che il cambiamento e' possibile".
"Il nostro territorio e' stato messo a dura prova, ma i segnali che ci sta restituendo sono una campanello d'allarme perche' non si perda piu' tempo. Un decreto regionale del 2002 aveva gia' dichiarato la Valle del Mela, cui appartengono i comuni limitrofi a Milazzo, Area ad alto rischio ambientale, ma nel 2014 la messa in sicurezza ed il rilancio turistico, commerciale della zona, previsto dal provvedimento regionale non e' mai avvenuto - ha proseguito Pastorelli.
"L'aumento di malattie e della percentuale di morti per tumore sono il frutto di una politica industriale legata al guadagno a tutti i costi. La "Bonifica" di tutte le situazioni di inquinamento e' lenta e a lungo termine. Per questo bisogna iniziare da subito. Le aziende devono adeguarsi alle norme europee ed, in particolare, ai principi di Precauzione, Prevenzione e del "Chi inquina deve pagare", per il rispetto dei nostri lavoratori, dei cittadini e dell'ambiente" - concluso l'esponente del Psi attivo in Parlamento sui temi ambientali.
Al dibattito, seguito anche da una folta platea di associazioni e comitati, moderato dalla Responsabile Nazionale del Terzo Settore Psi, Barbara La Rosa ed introdotto da Maurizio Ballistreri, segretario provinciale di Messina e membro della direzione nazionale Psi, sono intervenuti Amedeo Gitto, segretario Psi della zona Tirrenica; Giuseppe Marano, esperto di siti a rischio ambientale della Federazione provinciale dei Verdi di Messina; Domenico Sciannimanico, esperto in ingegneria del territorio, Antonio Giardina, coordinatore legale dei tre siti siciliani a rischio ambientale; Giovanni Frazzica, giornalista e direttore di “Mondonuovo” e Franco Scicolone, consigliere comunale e responsabile della sezione milazzese del Movimento Azzurro.

Ufficio Stampa On. Pastorelli




sabato 22 novembre 2014

Ambiente: Oggi convegno Socialista “Milazzo Green? Un futuro possibile”












Milazzo, 21 novembre 2014 - 
Esordio con il botto per il PSI di Milazzo nel convegno "Milazzo Green? Un futuro possibile" organizzato dalla federazione provinciale del Partito Socialista Italiano.promosso, sabato 22 novembre 2014, alle ore 16.30, presso il Palazzo D'Amico di Milazzo.
Tante le adesioni, in platea numerosi dipendenti della Mediterranea , negli ultimi sulla difensiva per i continui attacchi effettivi o presunti all'Azienda alle loro posto di lavoro. 
ll dibattito introdotto dall’on. prof. Maurizio Ballistreri, segretario provinciale di Messina e membro della direzione nazionale Psi, è stato ben moderato da Barbara La Rosa, responsabile Nazionale del Terzo Settore Psi 
Sono intervenuti il Segretario Psi della zona Tirrenica, Amedeo Gitto; Giuseppe Marano, esperto di siti a rischio ambientale della Federazione provinciale dei Verdi di Messina; Domenico Sciannimanico, esperto in ingegneria del territorio, Antonio Giardina, coordinatore legale dei tre siti siciliani a rischio ambientale; 
Giovanni Frazzica, giornalista e direttore di “Mondonuovo” e Franco Scicolone, consigliere comunale e responsabile della sezione milazzese del Movimento Azzurro. 
Ha concluso l’on. Oreste Pastorelli, membro della commissione ambiente e territorio della Camera dei Deputati, proponente dell'interrogazione al Ministro dell'Ambiente sull'incendio avvenuto nella Raffineria di Milazzo.
Anche il convegno Socialista, cosi altre iniziative del dopo incendio del serbatoio, senza sparare nel mucchio si è posto ci posto alcuni interrogativi: 
E' possibile "conciliare ambiente, salute e lavoro"? 
Ed ancora: quale possibile alternativa economica all’industria pesante e inquinante, per la tutela dell’ambiente e della salute, dei cittadini della valle del Mela e Milazzo? .
Il Psi , forza politica responsabile vicini l mondo del lavoro, vuole in punta di piede vuole dare un contributo alla risoluzione di questo problema per dare serenità ai lavoratori ed alla comunità.
Intanto un primo risultato l'ha raggiunto,: stimolare il dibattito ed avviare un confronto tra cittadini, associazioni, comitati, istituzioni, sindacati e forze politiche, sul tema del rispetto dell'ambiente nell’ambito del più generale dibattito su salute, sicurezza sul lavoro, livelli occupazionali, industria e rilancio economico e turistico del territorio.
Nella parole della conduttrice del convegno, con piacere abbiamo colto che, anche PSi respinge il manicheismo ecologico, come piattaforma elettorale di candidati a sindaco, piuttosto si schiera con il mondo del lavoro i primi esposti ad i rischi ed una parte crescente dei cittadini del comprensorio di Milazzo e della Valle del Mela che, chiede di affrontare temi di questa complessità con una dose di sano pragmatismo.
Senza ripetere gli errori commessi altrove in passato. Perché non va dimenticato che altrove i posti di lavoro a esso collegati non ci sono più, ma a distanza di decenni dalla chiusura l’inquinamento c’è ancora, mentre le fatiscenti strutture produttive abbandonate sono in gran parte sempre lì, in uno scenario di fantascienza post-industriale che non genera né risorse né benessere per la città e la provincia.
Non sfugge neanche ai rappresenti del "Garofano" la preoccupazione per la saluta nostra e dei nostri figli che come si è detto - "sono diventati le vere centrali dello stato d'inquinamento"
Bisogna porse l'obiettivo del raggiungimento di un maggior grado di eco compatibilità dell’attuale industria petrolchimica:
attraverso ammodernamento degli impianti sia mediante il rispetto dei limiti di legge; 
applicazione del principio di massima precauzione e prevenzione primaria con istituzione di mappe epidemiologiche,
tutela della salute garantita tramite accurati controllo degli inquinanti; 
risarcimento dei danni arrecati alla salute della popolazione e dei danni materiali;
Nessun accenno, nel corso del dibattito, alla questione Edipower di San Filippo del Mela e l’uso del CSS, una battaglia intrapresa da Zero Waste Sicilia contro discariche e inceneritori per una gestione virtuosa dei rifiuti. che, in una recente nota l'associazione l'Associazione - Rifiuti Zero - con forza respinge la produzione di energia mediante impiego del CSS e la sempre più crescente ideologia pro-termovalorizzatori. Un’ideologia che non racconta tutta la verità rispetto ai danni provocati alla salute e che non tiene conto delle leggi della natura”. 
Secondo le associazioni, il dibattito sul CSS sarà un vero e proprio banco di prova per chi si dichiara ambientalista poiché da una parte ci saranno i sostenitori del partito degli inceneritori, delle emissioni, della crescita; dall’altra parte ci saranno le forze che non accettano che ambiente, salute e beni comuni siano sacrificati insieme agli altri diritti dei cittadini per soddisfare l’avidità di pochi gruppi di potere. 

giovedì 20 novembre 2014

"Da Milazzo a Filicudi" di Mariangela Chillè



Da Milazzo a Filicudi
Il castello saraceno , Montetrino, il faro ,
sfumano sulla scia bianca dei miei pensieri .

Silenzi ,spruzzi d ' acqua salsa sulla poppa del barcone ,
sole caldo sul viso ,
vecchie ragazze , condividiamo emozioni !

Mare aperto ...
sul nostro orizzonte due perle delle Eolie .

Cappellino lilla, riccioli scomposti, occhiali scuri ,
foto per fissare attimi fuggenti .
Le due Punte ! È un mare blu cobalto 
a ritemprare i nostri corpi assolati .

Ridiamo... ma forse sulle nostre paure ?
sulla solitudine di una vita che ora 
è un' immagine sfocata dell 'altra ?

Millenaria Filicudi, coste frastagliate
da piccole insenature verde smeraldo ,
quante storie, quanti sogni 
hanno cullato il dolce zefiro e il tempestoso maestrale !

Ti osservo mentre ti allontani 
e so che ti porterò nel cuore 
e mi scalderai di luce e di sole
quando il brumoso freddo mi avvolgera ' .

Al via il tradizionale cantagiro peloritano "Io in arte"



Boom di presenze alla seconda fase della preselection artistica dell'agenzia Osa Production Sud Italia svoltasi al Pasha di Barcellona. Degli altri 60 iscritti presentatisi alla seconda ed ultima fase di preselezione, i tecnici  selezionatori presieduti dal maestro Carmelo Culicetto hanno scelto i 30 concorrenti provenienti da tutta la Sicilia. Pertanto complessivamente saranno 60 i partecipanti al concorso canoro "Io in arte", tradizionale cantagiro peloritano che culimerà nella finalissima, per i migliori dieci, della 6° edizione del "National Festival canoro Osa Production" di fine anno, e proseguirà in estate con la passerella canora dei tre mari di Sicilia.

martedì 18 novembre 2014

Milazzo: Scendono in campo gli Azzurrini di Silvio.

Presentazione, domenica 16 11.2014, presso un noto locale di Milazzo, il nuovo "Club Azzurro" presieduto da Giovanna Cortese, affiancata dalla vice presidente Clarissa Gitto. La presidente Giovanna Cortese, ha sottolineato la provenienza storica dei componenti del gruppo, per la maggior parte tutti ragazzi che hanno militato tra le fila di Azione Giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale.

domenica 16 novembre 2014

GIUSEPPE PIO FARA' L'INTERVENTO: a cura di Peppe Foti

Amici,  Giuseppe Pio giorno 25 novembre 2014, farà l'intervento a Barcellona in Spagna. Questa notizia ci riempie di gioia, perchè abbiamo raggiunto un traguardo importante, anche con il nostro piccolo aiuto. Un grazie di cuore da parte della mamma Pamela Mastrolembo, che da anni lotta con le istituzioni e con la cruda realtà per garantire un futuro al suo dolce bimbo. La realtà di Giuseppe  Pio, purtroppo è condivisa da altri bimbi, da altri ragazzi, da altre famiglie costrette a sollecitare i cuori per non archiviare la speranza;  fa male pensare che solo la solidarietà (bellissima realtà) possa appagare le grosse necessità, mentre i silenzi continuano a preservare i veli sulle coscienze. Giuseppe Pio è un bambino dolcissimo, attorniato dall'amore di una famiglia fantastica, capace di contribuire ad altre raccolte, in questo preciso istante. La catena d'amore è una realtà condivisa da chi è baciato dalla sofferenza, ma con fede e razionalità costruisce un futuro importante. Grazie a coloro che si sono impegnati in questa missione: dall'associazione sportiva e culturale di San Papino GI.FRA, all'Associazione Sostegno, dalla Milauto Ford Milazzo, al movimento IL Megafono di Milazzo, da Arte Pesca, al Sigma supermercato di San Giovanni, dalla scuola elementare Baronello, all'azienda agricola fondo Pagliaro, dall'Eurogen , alla Ram, da Padre Paolino a Padre Marco, dai privati ad un altro elenco di associazioni e privati di cui Pamela mi informerà. Un grosso grazie a Giuseppe Pio e alla sua famiglia che ci ha dato la possibilità di riscoprire valori fondamentali quali l'amore. Siamo tutti con te "Patato".

Il vento della “Rivoluzione dei gelsomini” arriva a Milazzo?



La Rivoluzione dei gelsomini arriva a Milazzo?
Le premesse sono d'obbligo, non è la riedizione della rivoluzione tunisina del 2010-2011, nota come la Rivoluzione dei Gelsomini cioè le proteste e sommosse popolari scoppiate in numerose città della Tunisia. e nel mondo arabo.che portarono alla caduta del vecchio regime, e la fuga di Ben Ali
"Il Gelsomino" di casa nostra, pare avere comunque una portata rivoluzionaria, se nelle intenzioni sventola la bandiera del "rinnovamento della politica ed un taglio netto con i protagonisti del passato"..E' ancora poco, ma l'importante è incominciare.
Una scelta di campo posta, in via prioritaria, al tavolo del centro destra milazzese , che deve scegliere il percorso politico verso le elezioni di primavera.
I rappresenti del gelsomino hanno chiesto di prevedere "l'incandidabilità di chi ha coperto negli ultimi dieci anni, anche per breve periodo, incarico di sindaco assessore e presidente del consiglio nella città di Milazzo, o di consigliere comunale per più di un’intera legislatura". 
Attorno alla nuova l'associazione politica Gelsomino, fondata nelle settimane scorse, guidata dall'avvocato Salvatore Coppolino. ad aderire sono stati diversi consiglieri comunali uscenti come Massimo Bagli, Giovanni Alesci, Roberto Mellina, Roberto Capone. Nel programma che ha portato al tavolo di centro destra che deve scegliere il percorso politico verso le elezioni di primavera ha chiesto di prevedere "l'incandidabilità di chi ha coperto negli ultimi dieci anni, anche per breve periodo, incarico di sindaco assessore e presidente del consiglio nella città di Milazzo, o di consigliere comunale per più di un’intera legislatura". 
Componenti del Consiglio Direttivo del Gelsomino: Salvatore Coppolino (presidente), Pinuccio Ragusi (vice presidente); Gherda Fiore (consigliere, addetto stampa); Giovanni Alesci (tesoriere) ; Tanino Capone (Consigliere); Francesco Formica (Consigliere); Mario Mellina (Consigliere); Pippo Cattafi (Consigliere); Massimo Bagli (Consigliere); Mariaconcetta Nanì (Consigliere); Ferruccio Mazzù, (consigliere); Felice Munafò (revisore). "L’associazione Gelsomino - si legge in una nota - può essere vista come una vera e propria “Piazza” per intavolare una discussione libera, tra tutti coloro che non si sentono vincolati a nessuno schieramento o soggetto politico in particolare. Un reale momento di confronto, di critica, di esternazione delle proprie idee, al fine di condividere ed affrontare insieme le problematiche che si presenteranno di volta in volta, con l’obiettivo di analizzarne congiuntamente le diverse possibili soluzioni. L’invito quindi che si vuole estendere e portare a conoscenza di tutti è proprio quello di essere più partecipi alla vita quotidiana del nostro paese utilizzando proprio il gruppo quale punto di riferimento per un momento di incontro e dialogo". 

Ottimo quinto posto per Enrico Garozzo nella gara individuale di spada maschile a Tallinn


I

l Bronzo Mondiale di Spada 2014
ai piedi del podio nella seconda tappa di Coppa del Mondo
Ottimo piazzamento per la Medaglia di Bronzo Mondiale di spada maschile 2014,Enrico Garozzo, che arriva ai piedi del podio nella seconda tappa di Coppa del Mondo in corso di svolgimento a Tallinn (EST).
L’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri ha infatti centrato un eccellente quinto posto nella gara individuale e ribadisce di essere uno degli atleti più talentuosi del momento nel panorama mondiale.
Garozzo sfiora dunque il podio, fermandosi nei quarti di finale dopo il 15-11 subìto contro il francese Grumier, che ha poi conquistato la tappa.
La giornata di gare dello schermidore acese è stata dunque certamente buona anche alla luce dei prestigiosi successi ottenuti contro lo statunitense Watson, battuto 15-9 nel tabellone dei 64, e il lettone Jefremenko, sconfitto con un netto 15-3 nei 32, prima di avere la meglio anche sul russo Avdeev per 15-11.
Il bilancio dello spadista di Acireale è per questo sicuramente positivo e il quinto posto lo incoraggia a continuare il cammino intrapreso portando sempre nel cuore la sua città, alla quale dedica il piazzamento di oggi:“Sono contento per come ho tirato e per la scherma che ho espresso in questa gara – dice Enrico Garozzo – , perché sono sicuro di aver confermato che la mia condizione sta crescendo e che potrò raggiungere il top della forma nel momento in cui mi troverò ad affrontare il periodo della qualifica olimpica. I progressi fatti da Berna ad oggi mi consentono quindi di avere un riscontro positivo, rispetto al tipo di lavoro che sto facendo. Sto rispettando tutte le tappe del programma che abbiamo fissato e questo mi fa andare avanti con grande serenità. Sono contento di aver tirato contro questo francese che poi ha pure vinto la tappa, perché è un avversario molto forte che non affrontavo da un bel po’ di tempo e in funzione della gara a squadre e dei prossimi appuntamenti avevo certamente bisogno di misurarmi con un atleta di grande caratura come lui. Voglio dedicare questo piazzamento positivo alla mia Acireale, mandando un abbraccio fortissimo a tutti i miei concittadini. Domani c’è una gara importantissima a cui teniamo tutti davvero tanto, perché c’è un progetto in via di sviluppo che ci vede migliorare gara dopo gara e ci sta consentendo di compattarci sempre di più”.
Nella gara a squadre di , domenica 16 novembre 2014, Enrico Garozzo sarà in pedana con i compagni di nazionale Paolo Pizzo, Marco Fichera e Lorenzo Bruttini.

Foto dello schermidore acese, immortalato insieme al compagno di nazionale Paolo Pizzo, mentre rivolge il proprio pensiero a favore di Acireale (PH AUGUSTO BIZZI).

Catania, 15 novembre 2014
Info: Antonio Costa
333/3056351

sabato 15 novembre 2014

CARENZA DI MEDICI ALLA NEFROLOGIA DELL’OSPEDALE DI MILAZZO.




CARENZA DI MEDICI ALLA NEFROLOGIA DELL’OSPEDALE DI MILAZZO.
Comunicato 
Dopo la recente organizzazione della rete nefrologica regionale i medici della U.O.C. di Nefrologia e Dialisi del p.o. di Milazzo, da sempre punto di riferimento per i pazienti nefropatici della provincia di Messina, sono costretti ad affrontare le emergenze-urgenze in notevole difficoltà per la carenza, ormai cronica, di un adeguato numero di dirigenti medici nell’organico a disposizione.
Pur tuttavia i medici della Divisione di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Milazzo hanno fatto fronte ,sobbarcandosi carichi di lavoro esorbitanti, a tutte le emergenze di tipo nefrologico senza mai però essere stati supportati, anzi spesso è accaduto che il medico reperibile si sia dovuto fermare in reparto, trasformando la propria reperibilità in guardia attiva .

La CGIL FP, CGIL SANITA’ E CGIL MEDICI tenuto conto di quanto sopra, a fronte delle recenti incombenze di tipo amministrativo- burocratico e dell’incremento dei posti letto, ritiene indispensabile e non oltre procrastinabile l’aumento delle unità mediche nella U.O.C. di Nefrologia e Dialisi del P.O. di Milazzo (almeno due unità), anche per poter garantire livelli assistenziali di sicurezza nei confronti dei pazienti e degli stessi medici, costretti ogni giorno a ricoprire più servizi in contemporanea,rinunziando così ad ogni prospettiva di crescita professionale per impossibilità alla frequenza di corsi di aggiornamento ,pur sempre obbligatori.

CGIL FP CGIL SANITA’ CGIL MEDICI

Clara Crocè Melo Pagana Andriolo Attilio

venerdì 14 novembre 2014

Milazzo Green? Un futuro possibile": convegno Psi con il deputato Pastorelli


Il Partito Socialista Italiano di Messina, organizza per sabato 22 novembre 2014, presso il Palazzo D'Amico di Milazzo, il convegno dal titolo: "Milazzo Green? Un futuro possibile".

A partire dal caso della Raffineria Mediterranea, il Psi avvia un confronto tra cittadini, associazioni, comitati, istituzioni, sindacati e forze politiche. Un tema quello del rispetto dell'ambiente che rientra nel dibattito su salute, sicurezza sul lavoro, livelli occupazionali, industria e rilancio del territorio.

A concludere il dibattito - introdotto da Maurizio Ballistreri, segretario provinciale di Messina e membro della direzione nazionale, moderato da Barbara La Rosa, Responsabile Nazionale del Terzo Settore Psi - il deputato socialista Oreste Pastorelli, membro della commissione ambiente e territorio della Camera dei Deputati, anche proponente dell'interrogazione al Ministro dell'Ambiente Galletti sull'incendio avvenuto nella Raffineria di Milazzo.

Ad intervenire il Segretario Psi della zona Tirrenica, Amedeo Gitto; Giuseppe Marano, l'esperto di siti a rischio ambientale della Federazione provinciale dei Verdi di Messina e Domenico Sciannimanico, esperto in ingegneria del territorio.

Parteciperanno, infine, Giuseppe De Leo (Segretario Provinciale Fismic), Antonio Giardina (Coordinatore legale tre siti siciliani a rischio ambientale), Michele Palamara (Federproprieta'-Ambiente), Giovanni Frazzica (Direttore Mondonuovo) e Franco Scicolone (Consigliere comunale).



"IL MEGAFONO GIOVANI " MILAZZO: Comunicato della responsabile del Circolo Milazzo...

"IL MEGAFONO GIOVANI " MILAZZO: Comunicato della responsabile del Circolo Milazzo...: P er completezza d'informazione riportiamo il comunicato della responsabile del " Circolo Milazzo Due" L'Assessore St...

Dove va il PD di Milazzo ?


Lettera aperta dello scrittore Dott. Filippo Lo Schiavo 
Nella qualità di presidente di ADESSO!MILAZZO, associazione di iscritti al circolo PD di Milazzo 2, Le chiedo cortese ospitalità in quanto la buona stampa ama sentire il suono di tutte le campane prima di orientare l'opinione pubblica. 
Notoriamente siamo un'associazione politica di indirizzo renziano nell'ambito del partito e sostenitori dell'attuale sindaco Carmelo Pino.
Essendo stato presente, in qualità di membro del Direttivo del circolo PD Milazzo 2 posso testimoniare sullo svolgimento di quanto avvenuto nella famosa riunione del 12 novembre e aggiungere altre informazioni di carattere politico. Sono giorni che mi chiedo se intervenire e alla fine mi sono deciso per metterLe a disposizione la mia sincera analisi dei fatti. Quella sera, non più una ventina di iscritti ai circoli, ha atteso la mezzanotte per mettere in atto un disegno premeditato e cioè far votare una mozione ai pochi presenti rimasti, con la quale (in sintesi) si intende inibire l'attuale sindaco dalla partecipazione alla competizione delle primarie del PD. Il motivo? 
Un giudizio quantomeno risibile e per di più partigiano sull'inadeguatezza della conduzione della sua attività amministrativa degli ultimi quattro anni e mezzo. Fermo restando che i contrari hanno abbandonato la sede prima della discriminatoria votazione, gradirei sottoporre ai suoi lettori un approfondimento su ciò che si è verificato. Davanti ai segretari del PD a vario titolo intervenuti che non hanno inciso granchè sulla discussione ritenendosi semplici notai (?), la mozione è stata presentata , firmata e votata solo dai rappresentanti delle correnti cuperliana, civatiana (e dai Big Bang, sulla carta renziani) notoriamente all'opposizione della leadership del partito nazionale e regionale e minoranza anche a Milazzo. 

Lezione di Legalità all’I.I.S. “G.B. Impallomeni” di Milazzo diretto dal Dirigente Scolastico prof.ssa Caterina Nicosia : gli studenti incontrano il Magistrato Dott,ssa Rosaria D’Addea giudice penale presso la sede del Tribunale di Barcellona



Foto d'archivio
Lezione di Legalità all’I.I.S. “G.B. Impallomeni” di Milazzo diretto dal Dirigente Scolastico prof.ssa Caterina Nicosia : gli studenti incontrano il Magistrato Dott,ssa Rosaria D’Addea giudice penale presso la sede del Tribunale di Barcellona

Il 15 Novembre alle ore 9.30 nell'Aula Magna dell'I.I.S." G.B. Impallomeni" si apre il Progetto della Legalità e Cittadinaza Attiva con la lezione di legalità della Dott.ssa Rosaria D’Addea in servizio presso la sede del Tribunale di Barcellona
La dott.ssa D’Addea incontrerà gli studenti del liceo per parlare sul tema :“Bullismo perchè? Qualche riflessione a margine del nostro concetto di legalità".
Il Magistrato ha iniziato la sua carriera come dirigente del Ministero dell’Interno.
Magistrato da vent’anni, ha iniziato la carriera come giudice civile. Nel Tribunale del Piemonte ha svolto le funzioni di pubblico ministero occupandosi di criminalità organizzata e reato contro la persona.
Prima di venire in Sicilia svolgeva le funzioni di giudice penale presso il Tribunale di Milano in particolar modo come giudice monocratico si è occupata anche di diffamazione a mezzo stampa e strumenti elettronici in genere.
La scuola affronterà il tema della legalità con una molteplicità di attività educativo-didattiche anche con le Forze dell’ordine per l’acquisizione di una cultura nel rispetto delle regole di convivenza sociale.

giovedì 13 novembre 2014

Poesia - Papà, tu parli ed io ..-. di Francesco Currò





Papà, tu parli ed io ...

Ed io, ad ogni tua parola, ti sento Più vicino.

Eppure mi sei lontano, e questo io lo so.

Ma sarà poi vero che nel silenzio le voci nello spazio viaggiano più veloci della luce?

Quanti momenti bruciati che potevamo stare insieme vero Papà?

Papà, quante cose ti avrei voluto dire e non ti ho detto perché non ne ho avuto all'ultimo minuto il coraggio;

oppure unicamente per non ferire Te con le tue tradizioni.

Papà, è inutile dirti, sono pentito di aver disatteso Le tue aspettative.

Ho perso amore lesinandolo, e facendo così me ne è mancato.

di Francesco Currò

* tutti i diritti di copyright sono riservati




Tavola Rotonda sulla Sensibilità Chimica Multipla organizzata da A.D.A.S. Onlus, in programma, venerdì 14 dicembre 2014 alle ore 16:00, all'interno del Museo Civico del Castello Ursino di Catania.

SINDROME DELLA SENSIBILITA’ CHIMICA MULTIPLA:STATO DELL’ARTE ED ESIGENZE DI RICERCA SCIENTIFICA,DI PERCORSI DIAGNOSTICI E DI NUOVI MODELLI DI ASSISTENZA E DI INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA





COMUNICATO STAMPA

Continua la campagna di sensibilizzazione promossa dall’Associazione per la Difesa dell’Ambiente e della Salute (A.D.A.S. Onlus), che venerdì pomeriggio organizzerà una Tavola Rotonda sulla Sindrome della Sensibilità Chimica Multipla all’interno del Museo Civico del Castello Ursino di Catania.
L’iniziativa si svolgerà venerdì, 14 novembre 2014 a partire dalle ore 16:00, e punta ad analizzare lo stato dell’arte di questa malattia e a lanciare un invito deciso a considerare in modo adeguato le esigenze di ricerca scientifica, di percorsi diagnostici e di nuovi modelli di assistenza e di integrazione socio-sanitaria per le “patologie ambientali emergenti” come la stessa Sensibilità Chimica Multipla.
In particolar modo si vuole ribadire che l’ambiente influenza la struttura del DNA e che i fattori ambientali di rischio sono purtroppo in grado di determinare e favorire l’insorgenza di patologie sovente poco conosciute e studiate. Tra queste vi è proprio la Sensibilità Chimica Multipla, nota con l’acronimo MCS: una Sindrome multifattoriale e multiorgano che rende complicato per l’organismo tollerare le sostanze chimiche anche in piccole tracce e, pur essendo in preoccupante crescita, risulta ancora di difficile diagnosi sebbene sia estremamente insidiosa ed invalidante.

Week-end di Coppa del Mondo per Enrico Garozzo. Il Bronzo Mondiale di Spada 2014 sarà in gara a Tallinn

Enrico Garozzo Medaglia di Bronzo Mondiale 2014 di spada maschile,
alla vigilia della
 seconda tappa di Coppa del Mondo in programma a Tallinn (EST) nel fine settimana.
 manifesta il suo impegno per Acireale.


COMUNICATO STAMPA

Week-end di Coppa del Mondo per Enrico Garozzo per il giovane Acese (mdaglia di bronzo  al  mondiale di Spada 2014 sarà in gara a Tallinn
Nuovo impegno ufficiale per la Medaglia di Bronzo Mondiale 2014 di spada maschile, Enrico Garozzo, che nel week-end sarà impegnato nella seconda tappa di Coppa del Mondo.
Nella giornata di oggi infatti lo spadista acese raggiungerà Tallinn (EST), dove sabato 15 novembre sarà in pedana per affrontare il tabellone principale della gara individuale, saltando così la fase eliminatoria in virtù della sua ottima posizione nel ranking mondiale.
Domenica 16 sarà invece la volta della gara a squadre, che vedrà Garozzo al fianco di Paolo Pizzo, Marco Fichera e Lorenzo Bruttini.
Naturalmente l’obiettivo è sempre quello di andare alla ricerca di un risultato importante, ma lo spadista azzurro non si dimentica certo della sua Acireale, colpita nei giorni scorsi da un uragano che ha flagellato la città nella quale è nato e cresciuto: “Provo tanta rabbia ed incredulità per quello che è accaduto ad Acireale la scorsa settimana – dice Enrico Garozzo – , ma se da un lato si è impotenti contro i fenomeni della natura dall’altro mi sento in dovere di affiancare chi sta lottando per sensibilizzare l’opinione pubblica a favore della ricostruzione immediata della mia città. Sono legatissimo ad Acireale e proprio per questo anch’io sono pronto a fare la mia parte, affinchè si affrontino e superino presto tutti i problemi che sono stati creati da una calamità tanto imprevedibile quanto devastante. Sabato e domenica andrò in pedana accompagnato da questo spirito di combattività, conscio che d’ora in avanti avremo a disposizione le ultime prove utili per prepararci al momento della qualifica alle Olimpiadi. Questo valeva già per la tappa di Berna, ma adesso bisogna stringere perché il momento-clou si avvicina sempre di più. La mia condizione è sicuramente in crescita, così come la voglia di iniziare nel migliore dei modi questo percorso, quindi sono molto ottimista per le prossime gare”.

Catania, 13 novembre 2014
Info: Antonio Costa
333/3056351



mercoledì 12 novembre 2014

Pronti per il tradizionale Cantagiro peloritano "Io in arte"


Puntuale in questa prima settimana di novembre si è svolta la "Preseletion artistica Osa Production" a cura dell'agenzia per il Sud Italia diretta da Nancy La Greca. Una grande opportunità per coloro che vogliono tentare la scalata al successo nel mondo della musica. I tecnici selezionatori guidati dal maestro Carmelo Culicetto in questa fase di preseletion hanno già ridotto del 50 per cento i primi 60 iscritti delle diverse categorie.La categoria cantanti a sua volta è stata suddivisa in quattro sezioni (junior, new emergent, emergenti e senior), quella musicisti in  due sezioni (classica e moderna), quindi la categoria ballerini e poi quella "artisti vari".Il ritrovo Stella di Ponente di Milazzo è stata la location di quest'ultima edizione molto apprezzata anche dal conduttore Nuccio Scibilia che si è detto certo che anche quest'anno sarà un successo nei vari locali del messinese per promuovere nella finalissima i dieci finalisti alla sesta edizione del prestigioso "National festival canoro Osa Production" di fine anno e nella prossima estate al tour estivo "Passerella canora dei tre mari di Sicilia".





A conclusione di questa prima fase di Preseletion questi i risultati degli artisti promossi al tour: della categoria cantanti nella sezione senior successo all'unanimità con en plein di Nino Privitera, seguito da Lady Vasco, Carmen Spartà, Mary Lanza e Melina Cambria.Nella sezione emergent i primi tre promossi distaccati tra di  loro di appena un punto sono stati Rosalba Scibilia (586 punti), Federica Galeota (585) e Marzia Mazzeo (584).Meravigliosi fin d'ora i primi 5 new entry della sezione "New emergent": Tony Cannistrà, Gabriella Bisignano, Martina Puglisi Gianraffael e Denis Calcagno.Nella sezione juniors i quattro promossi sono Vanessa Milici, Rossana Maiorana, Mario Cardullo e Nuccetto Scibilia.Nella categoria musicisti  promosso il sedicenne fisarmonicista di Merì Davide Cipriano, mentre nella sezione juniors, promozione per il piccolo (9 anni), Simone Cipriano.Nella categoria ballerini promosso il gruppo delle Sirenette.Adesso la macchina della musica Osa Production  dà appuntamento per la 2° fase di preseletion nella quale lo show men Nuccio Scibilia sarà affiancato da Graziano Lanza. Domenica 16 novembre alle 16,30 presso il ritrovo Pasha di Barcellona per concludere tassativamente alle ore 22.  

martedì 11 novembre 2014

"Giornata mondiale del diabete" - Messina

"Giornata mondiale del diabete" - Messina

FABIO BERTI
Domenica 9 Novembre 2014, appuntamento alle 7.15 presso la vecchia stazione di Milazzo, partenza per Messina

Luisa e Francesca


Caterina e consorte


Giovanni (il monello)


Il resto del pullman




Raggiunto il parcheggio degli autobus dell'Annunziata nel capoluogo, il gruppo ha marciato verso lo stand degli amici di Aniad Sicilia per la "giornata mondiale del diabete". Trovato il punto in allestimento e fatta la fila, abbiamo dato il nostro contributo per il cappellino e la maglietta dell'evento.



Francesco e Giuseppe



Gli amici di Messina stanno allestendo...


ordinatamente in fila


La maglietta bianca....



Io controllo che stiano tutti in fila...


Sottoposti ad un primo check-up gratuito della glicemia,
ahi, ahi, Caterina...

ora tocca a Francesca...



Tutti con la maglietta bianca...




Foto di gruppo  Ama prima della partenza, con la presenza di Luciana e di Pippo!


Foto di tutti i camminatori


Pronti...via!


 siamo partiti alla volta dei cannoni di Contemplazione. 





Anche Luciana ha fatto un po' di strada con le stampelle...


qualcuno prende il sole sulla spiaggia...


Tra un drin - drin dei ciclisti a cui abbiamo "invaso" la pista ciclabile, uno scorcio unico dello Stretto data la bella giornata, una chiacchierata con gli amici Messinesi e sempre la nostra voglia di parlare e stare assieme del gruppo AMA, abbiamo toccato i cannoni Inglesi, scattato la foto e tornati indietro.





Il riposo dopo la camminata...


 Fatta nuovamente la fila per il check -up della glicemia, è venuto il momento dei saluti ed abbracci ed un arrivederci ad una nuova esperienza, magari stavolta sui Colli Messinesi ma ad anno nuovo. Buona camminata a tutti.





Il percorso fatto a Messina, ( però i km sono 7,00  mi sono dimenticata di far partire runtastic alla partenza)

Foto di Fabio Berti e Marialuisa Ghilardi.