lunedì 16 gennaio 2017

MILAZZO 12 GENNAIO 2016 - PAL. D'AMICO "LA SICILIA E L' INTERNAZIONALIZZAZIONE VERSI I PAESI ARABI:




MILAZZO 12 GENNAIO 2016 - PAL. D'AMICO
"LA SICILIA E L' INTERNAZIONALIZZAZIONE VERSI I PAESI ARABI: LA CERTIFICAZIONE HALAL".
PRESENTAZIONE DELLA PRIMA TAPPA, UNICA IN SICILIA, DEL ROADSHOW NAZIONALE, ORGANIZZATO DALLA CAMERA DI COOPERAZIONE ITALO-ARABA ED IL COMUNE DI MILAZZO.
L'INVITO E' RIVOLTO A TUTTE LE PERSONE INTERESSATE, E IN PARTICOLAR MODO ALLE AZIENDE DI PRODUZIONE E COMMERCIO DI ALIMENTI E BEVANDE, ENTI DI PROMOZIONE TURISTICA, AZIENDE DI TRASPORTO E LOGISTICA, ADDETTI AI SERVIZI TURISTICI, HOTELS AND RESORTS, ESPERTI DEL SETTORE FOOD, STUDENTI, RICERCATORI.
INGRESSO LIBERO

venerdì 13 gennaio 2017

Nuccio Scibilia, 1° concerto 2017 e non solo…






Proprio come già annunciato durante il fastoso concerto live di capodanno Nuccio Scibilia vulcanico reuccio dello show ha già avviato il suo tour 2017 col suo primo concerto nella cittadina di Barcellona. L’evento svoltosi con successo in zona S. Andrea sul piazzale dei nuovi locali del Papiedo è stato di forte richiamo anche per il pubblico intervenuto dai paesi limitrofi partecipando così nel contempo all’inaugurazione che alla benedizione di padre Vincenzo Otera, in presenza del sindaco Roberto Materia e degli assessori Angelo Paride Pino e Gianluca Sidoti, ha presenziato nella qualità di testimonial e per il taglio del nastro, la finalista di Miss Italia della Sicilia est, Sofia Tamà di Taormina. Largamente ammirata ed applaudita dal pubblico oltre come ben sottolineato dallo stesso Nuccio Scibilia per il fisico statuario e il sorriso radioso profondamente per la sua grazia, intelligenza e bellezza interiore. Ad impreziosire l’evento sul palco ad affiancare nello show l’ineguagliabile Nuccio Scibilia il duo messinese delle Rosmar Scimaz formato dalle due talentuose Rosalba Scibilia e Marzia Mazzeo che dopo aver dato il meglio col “reuccio” hanno continuato a deliziare singolarmente col dedicare al pubblico meravigliose cover anche a gentile richiesta. A completare il tutto col in suo straordinario spaccato lo stello giovane pizzaiolo Giuseppe Maggio coo-titolare del Papiedo, già terzo classificato nella categoria “stile libero” alla 25° edizione del campionato mondiale della pizza effettuatasi a Parma, orgoglioso come dichiarato nel ringraziarlo sul palco, nel continuare il percorso storico del nonno pluripremiato nel corso delle varie edizioni del “Pizza World championship”. Ad immortalare con i suoi preziosi scatti l’evento il genio della fotografia: Angelo Bartuccio mentre alla direzione del service il formidabile Filippo Maggio. Nancy La Greca, direttrice della Osa Production Z/6 Sud Italia e la madrina Rosa Lo Presti affermano: “E’ solo l’inizio”….

lunedì 9 gennaio 2017

Club Soroptimist Spadafora premia “Racconta i tuoi desideri alla Befana”

Club Soroptimist Spadafora 

“Racconta i tuoi desideri alla Befana”
Si è concluso il giorno della Befana presso i locali della Ex Condor il concorso indetto dal club Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto “Racconta i tuoi desideri alla Befana” rivolto agli alunni della primaria Vito Capria di Venetico. Gli alunni premiati:

 Elena Crisafulli IA , 

Francesco Imbesi I B, 

Aurora Schepis III A, 
Alessia Polito V A, 
Chiara Giorgianni V B insieme ad un premio speciale, per l’originalità e l’umorismo del testo, a Francesco Pandolfo della V A. I lavori prodotti sono stati esaminati dal punto di vista stilistico e creativo, i bambini sono stati tutti bravi, hanno focalizzato il tema e hanno espresso sentimenti altruistici con desideri mirati al benessere degli altri, più che a loro stessi. I premi sono stati consegnati da esponenti dell’Amministrazione Comunale e della Pro loco di Venetico, dalla presidente del cub Soroptimist Maria Luisa Pino e dalla presidente della giuria esaminatrice professoressa Cettina de Luca.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso










venerdì 6 gennaio 2017

Successo per “I Magi dopo la stella”



Successo per “I Magi dopo la stella” 
di 
Anna Rotundo
Un evento culturale di altissimo livello, attraverso la letteratura e il teatro: grande successo per la manifestazione di canto, musica e parole che è stata rappresentata il 4 gennaio nella splendida cornice della chiesa del Monte di Catanzaro, grazie alla gentile disponibilità dei padri Cappuccini, alla presenza di S. E. Bertolone. Prestavano la loro voce Daniele Tommaso Mellace e Fernanda Iriitano, accompagnati da Serena Mustari e Amedeo Lobello agli strumenti. Il canto s’integrava con i testi di Ulderico Nisticò, recitati da Anna Rotundo, Lucia Scuteri, Pino Vitaliano; e, nella parte dei Magi, da tre giovani del Centro Calabrese di solidarietà: Francesco, Giancarlo e Rocco. Numeroso e qualificato il pubblico, che ha mostrato il massimo apprezzamento. Notevoli le parole di S. E. Bertolone, che ha rilevato il messaggio teologico, filosofico e storico del testo, e i suoi valori poetici; e ha lodato la recitazione e il bel canto, invitando tutti a scrivere e cantare qualcosa di altrettanto bello per la prossima Pasqua. Che cosa accadde ai Magi, dopo che ebbero seguito la Stella e contemplato il Bambino? Poterono forse dimenticare, e tornare alla banalità del quotidiano, dopo aver avuto la visione di Dio? O l’esperienza terribile ed esaltante travolse le loro anime di dotti e saggi, tanto da mutare profondamente le loro anime e la loro giornata terrena? La tradizione popolare vuole che fossero i primi a predicare al mondo la Buona Novella, ciascuno secondo le sue scelte e il suo destino; e che non siano mai morti, e tuttora potremmo incontrarli nelle strade del mondo. I Magi sono figura dell’Evento che fu per tutti, per i pastori come per i re e sapienti; e figura del dolore e dell’esaltazione della scelta esistenziale che sempre, ma spesso sorprendente, attende ognuno di noi nel percorso della vita.

COSTITUITO IL "COMITATO PER LA TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE”





COMUNICATO STAMPA

Il “COMITATO PER LA TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE” , costituitosi di recente per volontà di numerose associazioni di volontariato, sindacati e liberi cittadini per difendere un diritto riconosciuto dall’attuale costituzione, quello alla salute delle nostre popolazioni nell’ambito dei distretti sanitari di Milazzo e Barcellona, nel corso dell’ultimo incontro ha deciso di continuare il percorso già tracciato per la realizzazione di un ospedale di 1° liv. , secondo quanto previsto dal cosiddetto “decreto Balduzzi”, che lo assegna in rapporto al numero degli abitanti (circa 160.000), e in risposta all’alta incidenza di malattie legate alla presenza di impianti industriali di notevole impatto ambientale. 

A questo standard di ospedale vanno però aggiunte alcune eccellenze sanitarie, a cominciare dall’Oncologia, che pur tuttavia è prevista in un ospedale di 1° liv., dotata di quei servizi e tecnologie scientifiche, che la rendono competitiva per la qualità delle prestazioni con i migliori centri oncologici del nostro paese. 

A questo scopo la segreteria del Comitato, costituitasi di recente, incontrerà i sindaci di Merì e di S.Lucia del M. in qualità di presidenti dei due distretti socio-sanitari , avendo già presentato il progetto ai due sindaci di Barcellona e Milazzo , che si sono mostrati favorevoli alla soluzione avanzatagli.

Similmente verranno condotti incontri con le comunità locali dei comuni dei due distretti sanitari e con i residenti dei quartieri dei comuni di Barcellona e Milazzo. Il lavoro del “Comitato per la tutela del diritto alla salute” , forte del consenso delle istituzioni e sulla spinta delle associazioni di volontariato , dei sindacati e della società civile, chiederà un incontro con l’Assessore regionale alla sanità on. Baldo Gucciardi, a cui darà in visione la propria proposta di riorganizzazione della sanità ospedaliera nel territorio di Milazzo e Barcellona e si attiverà per organizzare un convegno di presentazione del progetto di istituzione di un ospedale di 1° liv. , che comprenda i due ospedali di Barcellona e Milazzo, dove non ci saranno più reparti cosiddetti “doppioni” ma eccellenze sanitarie, di cui la nostra gente ha il diritto e ne sente il bisogno,invece di essere costretta ad emigrare nelle strutture del Centro-Nord , come avviene purtroppo ai giorni nostri, in cui ogni anno circa 5000 pazienti ammalati di tumore della provincia di Messina sono costretti a recarsi fuori regione per potersi curare.


COMITATO PER LA TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE.

Fine feste d'anno " Il pignarul "


La tradizione dei falò epifanici è profondamente radicata sul territorio del Friuli Venezia Giulia. La tradizione assume diversi nomi a seconda della zona: pignarul, foghera, seima e molti altri. Anche sulla data ci sono diverse interpretazioni: in alcuni luoghi si festeggia il 5 e in altri il 6 gennaio.

Qualcuno ritiene che più del fumo saranno la politica, e l'economia mondiale a determinare la positività o meno del 2017, ma siccome anche la tradizione rivendica la sua parte nel formulare gli auspici, soprattutto se legati alle bizzarrie del meteo in ambito agricolo, oggi ci si sta già attivando per allestire i fuochi epifanici, che verranno accesi domenica dopo il tramonto

Da Romans a Mariano  si accenderanno i falò epifanici
fine feste d'anno 
" Il pignarul "

Come ogni anno sul finire mi sovviene il ricordo d'una grande catasta di legna piramidale. 
Le prime luci erano il tramonto e le stelle. Le lampade che illuminano il gazebo bianco. Poche sigarette aspirate da bocconi di fumo, costruivano cerchi che svanivano come niente. Qualcuno si ricordò di accendere il fuoco. Fiamme avvamparono alte nel gioioso gioco intrecciando rossi tizzoni che salivano con l'aria scaldata dalle stesse. Una patina li cinse come un velo da sposa lasciando cadere scintille di pioggia (cenere spenta) nei buchi neri che li inghiottiva. Fango e erba calpestavano, le scarpe coi lacci annodati ancora lucide di nero. 
di Francesco Currò Diritti di copyright Tutelati

giovedì 5 gennaio 2017

Concerto di Natale promosso dall'Associazione" Venetico Per Tutti "

L'Associazione" Venetico Per Tutti " anche quest'anno ha animato la festività del Santo Natale e del nuovo anno 2017. Presso il borgo antico del piccolo ma accogliente paesino di Venetico superiore, si è rinnovata la tradizione dal fascino antico della natività 

Manifestazioni religiose, ispirate alle tradizioni popolari in costumi d'epoca con la quarta edizione del "Presepe Vivente" 


Mentre nella pomeriggio di oggi ha avuto luogo il consueto Concerto di Natale 
La manifestazione canora nata un paio d'anni fa ,nel 2013 era stata animata dalle giovani voci del Coro di Voci Bianche diretto, dal M° Monica Mancuso. Centro di Formazione Musicale e Culturale a Villafranca Tirrena - 
Anche quest'anno l'associazione Venetico per tutti, presieduta da Tiziana Alessi non ha fatto mancare il tradizionale appuntamento musicale che,  ha registrato numeroso ed entusiasta pubblico

Foto autorizzate

Capodanno 2017 col Nuccio Scibilia show





La meravigliosa annata artistica 2016 del noto reuccio dello show siciliano Nuccio Scibilia ha indubbiamente lasciato il segno indelebile nella storia musicale del cantautore che l’ha così felicemente coofesteggiata alla grande col pubblico dandone a tutti i dovuti ringraziamenti puntualmente in occasione del tradizionale concerto di capodanno proprio nell’anticipare il passaggio della mezzanotte che ha consegnato in piazza il fastoso benvenuto al prospicuo 2017 che avrà  l’onere nel continuare a portare a segno con altrettanto successo ogni progetto artistico in corso della Osa Production, di lanciare  anche i nuovi progetti in cantiere ben formulati dal gruppo sempre magistralmente capitanato da Nancy La Greca.

I MOMENTI DEL CUORE"...per costruire insieme una genitorialità consapevole... Nell'ambito del progetto nazionale "Diritti dei Minori"


il club di Catania, nell'augurarvi un nuovo anno felice, sereno e pieno di importanti traguardi, ha il piacere di condividere con la presidente nazionale e tutte le socie l'inaugurazione di un importante progetto :
il 3 gennaio decollano "I MOMENTI DEL CUORE"...per costruire insieme una genitorialità consapevole...
Nell'ambito del progetto nazionale "Diritti dei Minori" il primo incontro tra i bambini e il genitore recluso sarà dedicato alle feste natalizie : Babbo Natale, la Befana, i Clown, panettoni e regali per far vivere una mattinata di gioia e normalità a genitori e figli nei "LUOGHI dell'AFFETTIVITA'" allestiti dalle soroptimiste catanesi all'interno dell'Istituto Penitenziario Minorile di Bicocca.

mercoledì 4 gennaio 2017

Soroptimist Spadafora Gallo - Niceto , conclude " ‎Natale in festa" con la "Magica Befana"


Soroptimist Spadafora Gallo - Niceto‎ Natale in festa,
Con la serata dedicata all'arrivo della Befana "Magica Befana" si conclude " l'Agenda" delle iniziative di Natale 2016 del Club Service di Spadafora 
Il Natale è un periodo ricco di eventi che le associazioni di volontariato organizzano per promuovere le loro attività solidali, richiamando l’attenzione dei cittadini ai valori del volontariato e del dono e contribuendo così a preservare e diffondere il vero “spirito del Natale”.
Soroptimist International è una Organizzazione vivace e dinamica per donne di oggi, impegnate in attività professionali e manageriali. Il loro sostegno è per un mondo dove le donne possano realizzare il loro potenziale individuale e collettivo, le loro aspirazioni e avere pari opportunità di creare forti comunità pacifiche
Tante le iniziative organizzate e promosse dalle  appartenenti al Gruppo del Comune Tirrenico della Provincia di Messina  aperte alla cittadinanza,   si sono svolte in ambito locale nel periodo compreso tra l’8 dicembre e il 6 gennaio 2017.



martedì 3 gennaio 2017

TESSERAMENTI 2017 AMA CAMMINARE IN SINTONIA






PARTE IL NUOVO TESSERAMENTO PER L’ANNO 2017. Camminare fa bene all’anima, ancor prima che al fisico. Si apre dal 1 gennaio il nuovo anno associativo. L’obiettivo primario di AMA è e resta la promozione dell’ attività fisica in specifico del camminare, principale veicolo di benessere e di promozione di uno stile di vita sano e salutare. Tramite la condivisione, il dialogo, l’ aiuto, la solidarietà e la reciprocità. Insomma, amicizia e calore umano.


Tesseramento 2017


•DOVE: l'iscrizione o il rinnovo della tessera si ricevono:
1. Presso la Sede sociale AMA via Policastrelli,74 San Pietro Milazzo negli orari di apertura della stessa, e cioè ogni martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.30 alle ore 20:00.
2. È possibile altresì provvedere alle operazioni di cui sopra anche presso , “cartoleria Soluzione” a Milazzo. Marialuisa Ghilardi - tel.3207231597.
-DIVENTARE SOCIO DI A.S.D AMA CAMMINARE IN SINTONIA MILAZZO significa: adottare uno stile
di vita attivo e promuovere la cultura del movimento che scaturisce dalla opportunità di aggregare persone
dedite al Fitwalking, attività salutistica di cammino sportivo
-CHI PUO’ DIVENTARE SOCIO:
Possono associarsi tutte le persone che sono interessate al raggiungimento dello scopo sociale e in possesso dei requisiti attualmente richiesti e previsti dal regolamento.
PER DIVENTARE SOCIO ORDINARIO E’ INDISPENSABILE:
a) inoltrare la domanda su apposito modulo. (solo per la prima iscrizione)
b) accettare integralmente le norme statutarie ed eventuali regolamenti dell’Associazione .
c) versare la quota associativa annuale stabilita, per la stagione 2017, in euro 21,00.
L’ Asd Ama Camminare in Sintonia Milazzo è affiliato al Centro Nazionale Sportivo Libertas, Ente senza
scopo di lucro, riconosciuto dal CONI.
L’Asd Ama Camminare in Sintonia Milazzo propone con continuità l’organizzazione di escursioni e camminate alla scoperta del territorio comunale e regionale in siti culturalmente e storicamente rilevanti.







ATTIVITA’ PER I PROPRI SOCI:

Corsi di ginnastica.

Briefing e seminari su argomenti inerenti la “salute” e il Fit Walking.

3 uscite settimanali di allenamento con i nostri walking leader.

Incontri conviviali tra i soci.

Gli iscritti all’asd Ama Camminare in Sintonia Milazzo hanno diritto a sconti presso i negozi convenzionati.


Sede : ASD Ama Camminare in Sintonia Milazzo - via Policastrelli, 75 - San Pietro Milazzo.

La SEGRETERIA (Marialuisa Ghilardi - tel. 3207231597) è aperta il martedì , giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle ore 20.00.

E-Mail : asdamacamminare@virgilio.it

Facebook: ASD AMA CAMMINARE IN SINTONIA MILAZZO






sabato 31 dicembre 2016

Crisi amministrativa al Comune Monforte San Giorgio , nota del Sindaco Giuseppe Cannistrà



· 
Carissimi Concittadini,
Giorno 28 Dicembre il Consiglio Comunale di Monforte San Giorgio, in sede di votazione del bilancio preventivo del 2016, con 8 voti contrari e soli tre favorevoli (Maimone, Gringeri e Formica) ha deciso di esprimersi contro e di non approvarlo.
Sostanzialmente i Consiglieri contrari hanno esposto, a ragione del loro voto, la necessità di fermare l’azione di questa Amministrazione; di voler censurare inoltre la cattiva pratica di approvare il Bilancio in ritardo rispetto alle scadenze dando così un segnale forte… al Sindaco. 
Premesso che l’approvazione del Bilancio rappresenta un momento fisiologico fondamentale di un’amministrazione per garantire il regolare funzionamento e l’erogazione dei servizi fondamentali che il Comune deve assicurare ai suoi Cittadini, al di là delle conseguenze che quest’azione determina e determinerà sul funzionamento degli organi di Governo del Comune, la decisione del consiglio impedisce di fatto, tra le tante cose, che l’Ente proceda ad effettuare i rimborsi degli abbonamenti ai fini del trasporto scolastico che le Famiglie Monfortesi con molti sacrifici hanno dovuto anticipare nei mesi precedenti e che dovranno continuare ad anticipare per via della bocciatura del suddetto bilancio 2016 da parte di 8 Consiglieri Comunali, almeno sino a quando non verrà superato questo momento di stasi determinato dalla non approvazione dello strumento contabile 2016.
Alla luce dei fatti, leggo, dietro quest’azione del Consiglio Comunale, una “punizione” che evidentemente voleva essere rivolta alla mia persona, ma che, inevitabilmente, ha finito per colpire le Famiglie Monfortesi e, in particolare, quelle più disagiate. 
Ritengo, quindi, che l’unica cosa giusta da fare per i miei Cittadini, vittime di una faida politica che non ha precedenti nella storia amministrativa del questo Nostro Paese, sia quello di dare un segnale chiaro e forte della bontà delle intenzioni che contraddistinguono il mio impegno verso questo Paese che tanto amo. Le responsabilità di cui questo mandato ci ha investiti, Consiglieri compresi, mi spingono a pensare che le decisioni che assumiamo non possono essere assunte con leggerezza d’animo, ma pensando alle vite delle persone che governiamo, soprattutto, in tempi difficili come questi. Dovremmo essere amici dei Cittadini, e non i peggiori nemici. Per tale motivo, l’unica cosa che, all’indomani della mancata approvazione del Bilancio, è in mio potere fare per sopperire all’irresponsabilità di alcuni amministratori è quella di destinare, per questo periodo e almeno sino a quando non si troverà una nuova soluzione al danno che è stato generato, la mia indennità personale alle fasce della popolazione più in difficoltà al fine di permettere che le spese sostenute quantomeno dalle famiglie più disagiate possano comunque essere rimborsate. Certamente non basterà ad assicurare una copertura totale dei costi sostenuti, ma spero possa servire ad alleviare il disagio di qualche famiglia.
L’Amministrazione Comunale, tuttavia, sta già provvedendo a trovare una soluzione concreta, affinché, il rimborso degli abbonamenti e l’erogazione di altri servizi essenziali possano essere comunque garantiti a tutti, nonostante l’assurda scelta da parte di otto consiglieri di bocciare il bilancio, che, seppur arrivato in estremo ritardo a causa delle delicata situazione debitoria dell’Ente, lasciava comunque la possibilità alla macchina amministrativa di poter impegnare entro e non oltre il 31 Dicembre 2016 le somme necessarie finalizzate a garantire taluni impegni e servizi essenziali per la Comunità e per i Cittadini, in special modo, per quelli che in questo momento attraversano disagi e difficoltà di natura socio-economica. 
Qualsiasi cambio di rotta nei trenta giorni che seguiranno non varrà più a poter porre rimedio all’utilizzo di queste somme che dovevano essere impegnate – lo si ribadisce – entro e non oltre il 31 Dicembre 2016.
Già mi aspetto che qualcuno mi tacci di populismo o demagogia per questo mio gesto, ma d'altronde ormai ho imparato sulla mia pelle in questa breve ma intensa esperienza politica, che sarei oggetto di invettive personali comunque. Niente però, sia chiaro, potrà distogliermi dal portare avanti il progetto per Monforte San Giorgio e l’impegno assunto con i Cittadini al momento delle Elezioni del 2013, impegno che si concluderà con la scadenza naturale del mandato elettorale e che era, resta e resterà sempre volto all’interesse generale della Collettività. Nonostante tutto e nonostante gli incessanti tentativi in tal senso di “distruggere questa Amministrazione Comunale” sono e resterò al servizio della gente, servitore di un solo padrone: il Mio e Nostro Paese Monforte San Giorgio.

Giuseppe Cannistrà



^^^^^^

Il   successo di Giuseppe Cannistrà, e della sua lista “Insieme si può” risale al giugno 2013 ,

anno del successo del nuovo sindaco. Per molti noto come il “Pineta”, il candidato della lista “Insieme si può” ha avuto la meglio, aggiudicandosi 429 voti in più rispetto al candidato della lista “Uniti per Monforte” Antonio Cannistrà. 

Mostra d'Arte di Franca Maisano - Paladiana Milazzo


Santa Lucia del Mela ha ospitato "IL PURGATORIO IN SICILIA" Mummificazione e trattamento dei corpi in età moderna.

L'immagine può contenere: 5 persone, persone in piedi e spazio al chiuso

Santa Lucia del Mela ha ospitato "IL PURGATORIO IN SICILIA" Mummificazione e trattamento dei corpi in età moderna. Relatore: Dott. Dario Piombino-Mascali. Santa Lucia del Mela, Basilica Cattedrale. 27-12-2016. Foto a cura di: Melo Maio
Il convegno segue il progetto avviato lo scorso luglio 2016 proprio a Santa Lucia del Mela che ospita la prima scuola mummiologica del mondo.
Lo studio delle mummie nasce dalla collaborazione tra il Progetto Mummie Siciliane, diretto da Dario Piombino-Mascali, paleoantropologo all’Università di Messina e Vilnius, e Karl Reinhard, scienziato forense dell’Università del Nebraska che coinvolge gli studenti dell’ateneo americano e delle numerose altre università ad esso consorziate.
L'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute e spazio al chiuso
La scuola, patrocinata dal Comune di Santa Lucia del Mela e dall’assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, si concentra sugli aspetti teorici relativi allo studio delle mummie, tra cui l’anatomia, la tafonomia, la parassitologia e la palinologia, fino ad arrivare alla conservazione e musealizzazione di questi importanti reperti. Una parte del corso di studi è inoltre dedicata all’analisi di antichi virus e batteri estrapolati da resti mummificati.


L'immagine può contenere: 6 persone, persone in piedi

“La scuola sarà il trampolino di lancio degli studiosi che intendono approfondire un settore particolare come la mummiologia.La scelta sul dove ospitare gli studenti – afferma Dario Piombino-Mascali – è ricaduta sullo storico convento dei Cappuccini di Santa Lucia del Mela, di grande suggestione e rilevanza architettonica, anche per la presenza del corpo incorrotto del Beato Antonio Franco e delle mummie esposte nella cripta del convento stesso”.

L'immagine può contenere: 8 persone, persone in piedi, persone sedute, matrimonio e spazio al chiuso
Un'ottima notizia! Una specializzazione in questo campo "ibrido" come può essere questo delle mummie permette di perseguire due strade: una sicuramente storica, che servirà ad arricchire di significati le interpretazioni date a monumenti, catacombe, corredi ed un'altra invece scientifica, per studi concernenti l'anatomia e tutto ciò che concerne la conservazione dei corpi.


martedì 27 dicembre 2016

Dissesto Comune di Milazzo, la Relazione della Corte dei Conti





La relazione della Corte dei Conti sul dissesto del Comune

Il dissesto costituiva per il Comune di Milazzo l'unica via d'uscita da una situazione diversamente insanabile. E la relazione dell'ispettore ministeriale "fotografa" in modo puntuale tutte le criticità esistenti all'interno dell'Ente e non sanate nonostante diverse deliberazioni adottate da questa Corte.
Questo il giudizio che emerge dalla delibera della Corte dei Conti adottata a conclusione di un lungo iter che ha portato anche all’audizione degli amministratori comunali.

Caro Matteo ti scrivo. Con una lettera aperta Giovanni Frazzica lascia il PD



Caro Matteo ti scrivo. Con una lettera aperta Giovanni Frazzica lascia il Pd

nell’ormai lontano 2007 sono stato, insieme a tanti altri, se ricordo bene eravamo 193, tra i fondatori del Pd a Messina. Provenivo dalla Dc, dal Ppi (Partito di cui sono stato fondatore e Segretario provinciale per ben 6 anni) e dalla Margherita. Nel nuovo Partito, il Pd, ho ricoperto incarichi di Direzione regionale e provinciale, assolvendo credo con dignità e onore la mia funzione, anche in contrasto con i vertici provinciali e regionali, in situazioni difficili, rispetto alle quali il tempo ha tuttavia dimostrato che stavo dalla parte della ragione.

Una firma per Riccardo Orioles. “Illustre” per il paese che non si è arreso, di Nando Dalla Chiesa




Una firma per Riccardo Orioles. “Illustre” per il paese che non si è arreso
http://www.nandodallachiesa.it/2016/12/26/una-firma-per-riccardo-orioles-illustre-per-il-paese-che-non-si-e-arreso/

26 dicembre 2016. 2016 
Cari blogghisti, ora qui farò qualcosa che non piacerà per niente a un mio grande amico, ma sento di doverlo fare. Ho appena firmato una petizione scritta da un giovane giornalista catanese, Luca Salici. Il quale propone di “mandare in pensione” Riccardo Orioles, di cui è stato allievo. Che vuol dire chiedere per Orioles l’applicazione della legge Bacchelli, ideata a suo tempo per dare dignitosa pensione a persone illustri (nel senso che hanno illustrato il paese) costrette in povertà; come si trovò appunto ad essere lo scrittore Riccardo Bacchelli più di trent’anni fa.


Era all’incirca lo stesso periodo in cui fu ucciso Giuseppe Fava, direttore del mensile catanese “I Siciliani”. E in cui iniziò la storia pubblica nazionale di Orioles, il più anziano del leggendario gruppo dei “carusi di Fava”. Grande giornalista antimafia e intellettuale dei più raffinati (“mi sarebbe piaciuto fare il professore di greco”), qualcosa di più che una “schiena diritta”, che già non sarebbe poco. Ma anche creatore di un nuovo giornalismo, visto che fu tra i primissimi, alla fine degli anni novanta, a credere nel giornalismo telematico. Maestro inesausto di giovani e giovanissimi giornalisti senza essere pagato né da scuole né da accademie. Viaggiatore, poeta di fatto. Ha detto un giorno (cercate in rete il bellissimo docufilm “La libertà ha un prezzo” di Elena Mortelliti) che per lui la poesia è stata “i compagni che lottano”: nel ’68, contro la mafia. Ma che da qualche parte deve pur trovarsi un modo diverso di essere poesia. Questo giornalista che per dignità, e ogni tanto per non dover chiedere agli amici, ha anche dormito nelle stazioni, questo squattrinato col papillon, merita il riconoscimento.


Immagino già l’obiezione: ma la legge è per le personalità “illustri”, e il dizionario include nella parola il concetto della fama. Solo che questa sarebbe un’obiezione buona in un paese normale. Non in un paese con la mafia; non in una regione come la Sicilia in cui la mafia ha spesso diretto dall’esterno i giornali. Perché proprio il giornalismo che in questo paese, e in Sicilia, Orioles ha scelto di praticare, senza nemmeno la protezione di un partito, lo ha portato a non potere diventare famoso per il grande pubblico. Mentre lo ha reso famoso, e lo ha reso amato, nel popolo sempre più ampio che nei decenni si è esteso a chiedere un’Italia pulita e senza mafia. Firmate anche voi. Riccardo si incresperà, corrugherà la fronte, ma non importa. Poi sappiamo già che se riceverà qualcosa lo distribuirà come un elfo felice a ragazzini squattrinati aspiranti giornalisti. Ma almeno se la vita non sarà troppo amica potrà difendersi.


Condividi articolo


sabato 24 dicembre 2016

S.Lucia Del Mela: collettiva "L'ARMONIA DEI COLORI, ESPRESSIONE DI VITA"



INAUGURAZIONE DELLA COLLETTIVA ARTISTICA 


"L'ARMONIA DEI COLORI, ESPRESSIONE DI VITA" è il titolo della nuovissima collettiva di artisti dell'associazione culturale FilicusArte che per presentare le opere dei suoi 14 artisti ha scelto come location natalizia l'aula consiliare del comune di Santa Lucia del Mela.




+3


mento...

Città di Santa Lucia del Mela Lunedì 26 dicembre al palazzetto dello sport, il gruppo comunale volontari di Protezione Civile organizza 8°edizione della tombolata

Città di Santa Lucia del Mela

Lunedì 26 dicembre al palazzetto dello sport  8^edizione della tombolata

venerdì 23 dicembre 2016

Milazzo, Teatro Trifiletti: "NON TI PAGO" commedia in tre atti di Eduardo De Filippo



La Compagnia del Sorriso in collaborazione con l'Associazione "Roberta Smedili"
presenta 
  • "NON TI PAGO"
    commedia in tre atti di Eduardo De Filippo 

    Regia di Alessio Alesci 

    Scenografia, audio e luci a cura di "Sicilia Danza" 

    Con la partecipazione di 

    Alessio Alesci 

    Chiara Mignano 



    Cristina Giardina 

    Angelo Fumia 

    Matilde Buzzanca 

    Antonio Presti 

    Stefania Giardina 

    Tommasina La Malfa 



    Teatro Trifiletti, 7 gennaio 2017 ore 21.00 

    Prezzo del Biglietto 7€ 
    L'intero ricavato verrà devoluto all'Unicef

giovedì 22 dicembre 2016

TEATRO "Trifiletti" di Milazzo: magico percorso tra Mozart, Verdi, Puccini, Donizetti, Rossini..



Venerdì 30 Dicembre 2016

al TEATRO "Trifiletti" di Milazzo (ME)

un EVENTO STRAORDINARIO con ben 11 ARTISTI di fama internazionale che accompagnerà il pubblico in un magico percorso tra Mozart, Verdi, Puccini, Donizetti, Rossini... 
in uno spettacolo allegro rivolto a chiunque, neofita o appassionato, scardinando la convinzione che la lirica sia musica solo per pochi…


Prevendita Biglietti presso:

-CAPONE OUTLET - Piano Baele 4 - Milazzo (ME)
- OROLOGERIA FORMICA - Piazza Nastasi 7 - Milazzo (ME) 
- DESIO JEWELS - Via G.Marconi 157 - Barcellona P.G. (ME)
Info & Prenotazioni: 3406426230

mercoledì 21 dicembre 2016

Donne ottimiste


Il Soroptimist Club di Spadafora muove i primi passi

Con la recente sfilata spettacolo di beneficenza a Venetico (Me) nei locali dell'ex Condor, organizzata dalla Pro Loco di Venetico e dal Club Soroptimist di Spadafora.
Il giovane gruppo amiche hanno cosi condiviso lo stesso entusiasmo, l’esigenza di dare, il bisogno di solidarietà. 
Il ricavato è stato devoluto ai terremotati ed alle famiglie bisognose del territorio. 


















Club Soroptimist di Spadafora. , si adopera per promuovere il rispetto dei diritti umani, della donna e dell'infanzia in particolare, la solidarietà, la volontà di comprendere e di servire. 
Cercano di interessarsi senza retorica dei problemi veri, anche se “difficili”, della società che ci circonda; 
sono pronte ad avvicinarci a situazioni di grave disagio, superando gli inevitabili preconcetti. 
Testimoniano con i fatti la convinzione che in una società come la nostra la conoscenza dell’altro, la comprensione ed il dialogo sono gli unici strumenti che ci possono permettere una pacifica convivenza. Collaborano con le istituzioni, mettendo a disposizione le loro competenze 
Soroptimist si attiva per far crescere la stima nelle donne professionalmente impegnate, ma anche attente ai mutamenti della società.