giovedì 30 luglio 2015

Saggio degli allievi del Corso Permanente Musicale dell'Università Popolare Comprensoriale Filippese



Saggio degli allievi del Corso Permanente Musicale dell'Università Popolare Comprensoriale Filippese che si terrà Sabato 8 Agosto alle ore 18.30 presso il Piazzale San Francesco (retro Chiesa Madre di San Filippo del Mela). Non mancate! 

Questo è il link per il manifesto in alta definizione

FESTA LITURGICA DELLA MADONNA DEL PILIERE 2015 Barcellona Pozzo di Gotto Quartiere Acquaficara - Dal 1 al 5 Agosto 2015



FESTA LITURGICA DELLA MADONNA DEL PILIERE 2015
Barcellona Pozzo di Gotto 
Quartiere Acquaficara - Dal 1 al 5 Agosto 2015 

Triduo in preparazione alla festa 
Sabato 1 Agosto 2015, ore 18:30 
Santo Rosario e Santa Messa (zona Gurafi) 

Domenica 2 Agosto 2015, ore 18:30
Santo Rosario e Santa Messa (Chiesa di S. Maria del Piliere) 

Lunedì 3 Agosto 2015, ore 18:30 
Santo Rosario e Santa Messa (zona Moasi) 

Martedì 4 Agosto 2015, ore 18:30 
Santo Rosario, Santa Messa e Unzione degli Infermi. (zona piazza San Pio) 

Mercoledì 5 Agosto, 2015
SOLENNITA' DI SANTA MARIA DEL PILIERE 
Ore 8:00 Scampanio e spari a salve. 
Ore 9.30 Santo Rosario 
Ore 10:00 Santa Messa Solenne 
A seguire Supplica alla Beata Vergine Maria del Piliere 
Ore 19:00 Santa Messa 

Video festa di Santa Maria del Piliere 

I nostri gruppi:
Tradizioni Barcellona Pozzo Di Gotto - Sicilia
Tradizioni Barcellona Pozzo di Gotto - Sicilia
Tradizioni di Barcellona Pozzo di Gotto - Sicilia
Sicilia Terra di Tradizioni
Tradizioni della Settimana Santa di Barcellona Pozzo di Gotto

Tweet
You Tube
Instagram




L’ass. Paolo Vive rinnova le sue cariche. Di Pasquale è il presidente




L’ass. Paolo Vive rinnova le sue cariche. Di Pasquale è il presidente
Autore: redazione. 24LIVE.IT
Pubblicato il 29 luglio 2015. .
L’assemblea dell’associazione “Paolo Vive contro tutte le mafie” ha rinnovato le cariche di presidente e vice presidente, che erano ricoperte dal consigliere comunale Melangela Scolaro e da Roberta Macrì, da sempre impegnata nella battaglia a sostegno dei diritti dei diversamente abili.
I soci all’unanimità hanno eletto Tindaro Di Pasquale per la carica di presidente e Piero Santino Coppolino per quella di vice presidente.
“È un servizio che mi avvio a svolgere con umiltà – ha scritto sulla sua pagine di Fb il neo presidente – consapevole della grande responsabilità cui sono sottoposto, visti gli ambiti e gli argomenti che affronta l’associazione. Ho sempre concepito la legalità non come concetto astratto a cui aspirare, ma come modello di vita da seguire e, proprio per questo, per citare uno dei tanti esempi, desidero ringraziare Roberta Macrì, che sino ad oggi, da vice presidente, ha portato avanti una campagna di sensibilizzazione sul tema della disabilità. Certamente questa è la strada da seguire cioè quella di educare, specie le nuove generazioni, al bene della nostra terra, della nostra società. Un ringraziamento fa infine a Melangela Scolaro, che sino ad oggi, con grande impegno e determinazione, ha portato avanti la associazione”.

mercoledì 29 luglio 2015

Milazzo: Campo sportivo di località Ciantro (don Peppino Cutropia), incuria e degrado.


Milazzo: Campo sportivo di località Ciantro (don Peppino Cutropia) nell' incuria e degrado.
Svanisce il sogno della Comunità Ciantro e di Padre Marco, parroco della chiesa del Sacro Cuore, che nel giugno del 2014, nel corso della la cerimonia di posa della prima pietra descriveva quella che doveva rappresentare di una nuova parrocchia nel'ambito del popoloso quartiere
"Quella del Ciantro è una zona ancora in espansione in cui, esclusi il campo sportivo intitolato a Don Peppino Cutrupia, la Piazza Impastato e il parco giochi donato dalla Raffineria, non ci sono servizi; si tratta di un’area per lo più residenziale.”
“Una Chiesa costituisce un punto di raccolta umano e sociale. Ciò permette di costruire il proprio senso di appartenenza alla zona d essere legati a una parrocchia aiuterà a sentirsi in famiglia nell’espressione della fede, annullando le distanze tra il Sacro Cuore e questi quartieri.

Oggi resta solo la prima pietra della futura parrocchia che, per volere di Padre Cutrupia, dovrebbe essere intitolata alla Trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor, episodio delle Sacre Scritture inteso come preludio a un nuovo splendore, momento di rinascita e speranza.

Il campo sportivo intitolato a Don Peppino Cutrupia, di località Ciantro è abbandonato all' incuria e degrado.
Eppure questa struttura di base è frequentata dai giovani calciatori delle numerose Scuola Calcio per tutto l'anno sia per la preparazione e per eventi a carattere comprensoriale e regionale.
Immaginiamo quando il pallone finisce nelle sterpaglie quale possono essere le sorprese per questi giovanissimi atleti.

Giriamo la segnalazione all'assessore competente alle attività giovanili.
Intanto aggrappiamoci al preludio a un nuovo splendore, momento di rinascita e speranza.



14° tappa di “Noi in arte beachwear” a Milazzo - Privitera, Spartà e Scibilia sbancano e la squadra Rossa tirrenica vince la serata






La città di Milazzo e in particolare il lido “Un posto al sole” ha ospitato la 14° tappa della rassegna musicale “Noi in arte beachwear” promossa dalla Osa e condotta da Nuccio Scibilia. A vincere la serata è stata la squadra rossa Tirrenica grazie alle performance di Rosalba Scibilia, Nino Privitera e Carmen Spartà che sono sicuramente gli elementi trainanti del loro gruppo. Con questo successo i Rossi guardano alla vittoria finale, ma i Verdi jonici non demordono e sono certi di poter recuperare i 17 punti di svantaggio nella classifica generale (59.589 i Rossi e 59.572 i Verdi). Otto le vittorie di tappa per i primi, cinque per i secondi. Ospite della serata è stato il poeta Gianni Amico che ha interpretato alcune liriche, mentre soliti applausi per Nuccio Scibilia che si è esibito col duo delle ballerine colombiane Monica e Pamela. Impeccabile come sempre la giuria presieduta dal maestro Carmelo Culicetto cui si affianca ormai da alcune settimane quella popolare. In classifica “capovoice” invece primo posto per Rosalba Scibilia, seguita da Nino Privitera e, al terzo posto da Mary Lanza. A seguire le altre (Marzia Mazzeo, Carmen Spartà, Nuccetto Scibilia, Agata D’Amico, Giusy Morgante, Mirella Goldin, Immy Di Grande). Prossimo appuntamento sabato al lido Mykos di Acquitta (Terme Vigliatore).

martedì 28 luglio 2015

Milazzo: Venerdì 31 consiglio straordinario sull’ospedale di Milazzo





Posted by: Redazione in Comunicati 
Il presidente Gianfranco Nastasi ha convocato venerdì 31 luglio alle 19 in adunanza straordinaria ed aperta il consiglio comunale per affrontare la questione ospedale. Nella stessa giornata, ma alle 10 del mattino è prevista anche la riunione della seconda commissione consiliare, convocata dal presidente Pietro Formica, con all’ordine del giorno il piano delle opere pubbliche e la questione CSS Edipower.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa – Comunicato n. 285 del 28/7/2015
In allegato l’ordine del giorno delle due riunioni.

Pensieri disfunzionali!



Quante volte ci troviamo con una...due...mille domande tra la testa?
 e sono sempre li...pronte ad occupare gran parte del nostro tempo...talmente tanto da far divenire delle giornate..."infernali".

Pensiamo di avere le risposte...di giungere al dunque ed invece siamo fermi al punto di partenza.

Perchè accade?

Perchè siamo poco allenati a far lavorare la nostra mente in maniera funzionale...senza perderci tra pensieri chiamati proprio" disfunzionali".

I pensieri disfunzionali che coinvolgono tutti, grandi e piccini, sono le doverizzazioni.....: Io devo....Voi dovete...Tu devi....

Incastrati in una doverizzazione....potremmo rovinare rapporti di amicizia...familiari...e di coppia.

Se l'argomento vi sembra interessante....fate pure delle domande!

Valentina Sabino Psicologa

Mese del benessere psicologico a Milazzo Ottobre 2015






Con la compartecipazione del comune di Milazzo ed il partenariato del Dipartimento di Salute Mentale, il Centro Studi Attivamente
 Durante l’intero mese di Ottobre, dedicato al Benessere Psicologico, verranno organizzati più eventi aventi lo scopo di sensibilizzare la gente alla psicologia. Sono previsti incontri settimanali ( media di 2 gg a settimana) , che prevedono tali argomenti:





1. Adolescenti: Lasciatemi crescere in pace! ( Giornata informativa rivolta ad adolescenti e genitori, durante la quale si darà la possibilità di confrontarsi su le tematiche delicate che contraddistinguono il periodo dell’adolescenza).

2. Demenza: quali campanelli d’allarme? ( Momento di informazione a cura di specialisti del settore )

3. Coppia: Crescere insieme. 

4. Bambini: non sono monello voglio le coccole! Aiutare i genitori a capire i segnali di una        richiesta d’aiuto, d’attenzione, di essere coccolati. Invitare i genitori ad esaminare i loro      comportamenti e portarli in gruppo per confrontarsi.

5. Come mi vedo: Percezione fisica corporea, accettazione di se , scarsa consapevolezza. Seminario per giovani.

6. Ansia, sappiamo davvero cos’è? Convegno presso il Comune di Milazzo (Me) con patrocinio del Dipartimento di Salute Mentale e dell’assessorato alle politiche sociali. Interverranno: Team Attivamente , Psichiatra del Dipartimento di Salute mentale Rao Giuseppe. 17 ottobre.

7. Maternità: dal pancione in poi. Momento dedicato alle mamme in attesa con la partecipazione di specialiste ostetriche.

8. Disabilità: esperienze di vita tra i genitori.

Lo staff è composto da:
Sabino Valentina ( Psicologa)
Dante Giovanna ( Psicologa)
Calandi Lorena ( Psicoterapeuta)

centrostudiattivamente@gmail.com

Cos'è il bruxismo? .Perchè parlarne..



Il bruxismo è l’atto involontario di stringere o serrare i denti con un’intensità e per una durata eccedenti la normale attività della muscolatura masticatoria. È un disturbo che si presenta soprattutto di notte, durante il sonno, e colpisce il 50% della popolazione, soprattutto le donne; nemmeno i bambini ne sono immuni.

È un’attività parafunzionale, poiché non rientra nelle funzioni proprie della bocca, come deglutire, parlare o masticare. Altre abitudini parafunzionali della bocca sono masticare gomme americane, mangiarsi le unghie, morsicarsi le labbra, masticare penne o matite. In genere non siamo consapevoli di fare questi gesti, ma possono causare notevoli danni alle varie componenti della bocca.



Conseguenze
Le conseguenze del bruxismo sulla salute non sono da sottovalutare. I denti col tempo si consumano e possono formarsi delle spaccature dovute alla pressione; di frequente si può verificare la perdita di otturazioni o di capsule, o ponti che si decementano. A lungo andare l’osso dei mascellari può cedere e i denti diventano mobili.
L’effetto principale causato dal bruxismo è l’affaticamento della muscolatura masticatoria, che, non avendo la possibilità di riposare nemmeno di notte, diventa dolente. L’affaticamento può estendersi anche ai muscoli del collo e delle spalle, dando origine a mal di testa, vertigini e cervicalgia. Le articolazioni temporomandibolari, infiammate e dolenti, possono rendere difficoltoso aprire e chiudere la bocca.
I sintomi che dovrebbero metterci in allarme e farci pensare che soffriamo di questo disturbo notturno, quindi, sono: indolenzimento della mandibola al risveglio, dolore nello sbadigliare perché è difficile aprire al massimo la bocca, infiammazioni alle gengive, dolore ai denti, aumentata sensibilità al caldo e al freddo, dolori facciali, mal di testa, sensazione di aver riposato male. Ovviamente, spesso chi dorme accanto ad una persona che soffre di bruxismo se ne accorge, in quanto anche il suo sonno ne viene disturbato.

Cos'è l'ansia sociale?


L’ ansia sociale o fobia sociale è il disturbo d’ansia più comune e il terzo disturbo psichiatrico per diffusione, dopo la depressione e l’alcolismo.
 Resta comunque il disturbo meno diagnosticato più incompreso e sottovalutato. La maggior parte delle persone con ansia sociale non sa che si tratta di un disturbo curabile e che non è semplicemente “timidezza”: non sanno di poter avere un aiuto per superare questi momenti. 

Chi soffre di ansia sociale vive ogni giorno con pena i momenti in cui è al centro dell’attenzione o si sente valutato, e si affligge perché prova estremo imbarazzo proprio nelle situazioni sociali a cui desidererebbe ardentemente partecipare.

Perché parlare di ansia sociale alla comunità?
Il clima culturale a cui noi apparteniamo ci fa sperimentate ogni giorno l’ansia sociale. Le fonti sociali di stress sono aumentate, tanto da indurre gli osservatori a battezzare gli ultimi 25 anni “età dell’ansia”.
Il cambiamento nei valori, la mobilità, il lavoro, la privacy, la tecnologia, l’immagine proposta dai media, la sicurezza economica e sanitaria sono tutti fattori sociali che contribuiscono ad aumentare paure ed insicurezze. Aumentano la mancanza di legami umani, il nostro isolamento. L’incapacità di fronteggiare questo sovraccarico aumenta la nostra predisposizione all’ansia e contribuisce il terreno per l’ansia sociale.

Valentina Sabino
Psicologa
Foto: fonte web

Il Gruppo Civico per Torregrotta sollecita l’Amministrazione Comunale ad intervenire sul randagismo

Non abbandonare gli animali



COMUNICATO STAMPA 
Ass. Gruppo Civico per Torregrotta 

Il Gruppo Civico per Torregrotta sollecita l’Amministrazione Comunale ad intervenire sul randagismo 

Il Gruppo Civico per Torregrotta ha protocollato al Comune una lettera aperta rivolta all’Amministrazione Comunale sollecitando 
l’attivazione degli adempimenti previsti dalla legge sul randagismo.
Questo il testo della lettera: 
Premesso che sono pervenute alla nostra associazione numerose segnalazioni da parte di cittadini che lamentano la presenza di cani randagi, singoli o in branco, sul territorio comunale. 

lunedì 27 luglio 2015

S.S. Milazzo calcio inizia la preparazione pre campionato 22 i calciatore convocati, nessuna novità per il 12 ° (il pubblico)




Calcio Eccellenza Sicilia: Si raduna il Milazzo
Al Ciantro , nel pomeriggio di lunedì 27 luglio 2015 è iniziato il ritiro precampionato della S.S.Milazzo..
Già 22 giocatori a disposizione di mister Antonio Alacqua, neotecnico dei rossoblu. La preparazione, al ritmo di una seduta giornaliera, si concluderà a ridosso dell’esordio in Coppa Italia in programma domenica 30 Agosto. Collaborerà, a stretto contatto con mister Antonio Alacqua, il dott. Antonino Torre che ricoprirà la doppia veste di preparatore atletico e fisioterapista
Sarà quindi il Tecnico Antonio Alacqua, a guidare la compagine rosso-blu nella stagione 2015/2016,classe '66, laureato in Economia e Commercio, in possesso del patentino di Allenatore Professionista di Seconda Categoria – UEFA A, conseguito nell’estate del 2012, vanta una lunga esperienza sulle panchine di Spadaforese, Torregrotta, Sant’Agata, Due Torri e Orlandina. Ad affiancarlo sarà Antonin Torre, nella doppia veste di preparatore atletico e fisioterapista.
Rispetto allo scorso anno , la società in un comunicato ha precisando le tre riconferme, rispettivamente: il centrocampista Michele Costa, classe ’97 e dei portieri Antonino Russo (’97) e Agostino Di Dio, 36 anni, al suo quinto campionato nelle fila rossoblu. Anche per questa stagione Di Dio indosserà la doppia veste di giocatore e allenatore dei portieri. 
Sette invece i volti nuovi: quattro di loro (i difensori Giovanni Iovine e Andrea Fleri, quest'ultimo un ritorno a Milazzo al pari del centrocampista Simone D'Arrigo, poi l'attaccante Federico Matera) arrivano dal Città di Messina; gli altri tre sono i difensori Massimiliano Ignazzitto e Giuseppe Fantino, nonché l'attaccante Giuseppe Aloe. 
Presidente sarà Salvatore Miroddi. già presidente onorario, direttore di banca, riconfermato Benedetto Bottari quale direttore generale.

Milazzo: Martedì 28 luglio “questione time” in consiglio comunale

Fonte auroramilazzo.it
Posted by: Redazione

Il presidente Gianfranco Nastasi ha convocato martedì 28 luglio alle 19,30 in adunanza ordinaria il consiglio comunale per affrontare in “question time” diverse questioni sollevate con mozioni ed interrogazioni dai consiglieri comunali.
In allegato l’ordine del giorno.

Federugby Sicilia: Si lavora alla stagione 2015/16


Federugby Sicilia: Si lavora alla stagione 2015/16

Posted by: Redazione
auroramilazzo.it


Partecipate e fruttuose le riunioni tenutesi sabato 27 giugno nella sede del Comitato Regionale Siciliano Fir a Catania. Alla seduta del Consiglio Regionale della Federugby, caratterizzata ancora una volta da coesione ed unità d’intenti, ha fatto seguito la riunione con i Presidenti ed i Responsabili Tecnici delle società siciliane.
Focus primario sulle novità regolamentari nel minirugby, sull’organizzazione della stagione Under 14 e sulle formule per i campionati Under 16, Under 18 e Serie C, con una ampia e costruttiva discussione che si è concretizzata nelle strutture che verranno approntate dal Comitato. Attenzione è stata posta anche al corso per dirigenti sportivi, organizzato dallo Studio Ghiretti su iniziativa della Fir e che farà tappa in Sicilia in data ancora da confermare. Mentre sono già definite le date della prossima riunione dei Presidenti dei Comitati dell’Area 4 (Abruzzo/Basilicata/Calabria/Campania/Lazio/Molise/Puglia/Sicilia), che per la prima volta si terrà a Catania, il 23 luglio prossimo, all’Hotel Baia Verde di Catania.
E sarà Enna ad ospitare l’Assemblea annuale delle società affiliate Fir della Sicilia: l’11 settembre prevista la presenza del Presidente Fir, Alfredo Gavazzi. Novità anche nel rugby giocato: allo studio un trofeo fra le migliori squadre siciliane e le corrispettive maltesi. E nasce, per la stagione prossima nella categoria Under 18 regionale, una nuova “franchigia” fra alcune società siciliane (prime adesioni da Amatori Messina, Audax Ragusa, Miraglia, Nissa, Padua Ragusa e San Gregorio): questa “Union” ha fatto il proprio esordio pubblico proprio nella riunione di sabato. Ed in quella sede è giunta, tramite il Vice Presidente Fir Sicilia Salvo Pezzano, anche l’offerta del Cus Catania Rugby di mettere a disposizione il titolo sportivo e gli assets organizzativi dell’Under 18 élite per la creazione di una rappresentativa siciliana di categoria. Soddisfazione per gli esiti della giornata di lavori è stata manifestata dal Presidente del Comitato Regionale, Orazio Arancio, che ha sottolineato come il clima che va sempre più instaurandosi sta iniziando a portare quei frutti che, lungi dall’essere un punto di arrivo bensì di partenza, testimoniano la volontà del rugby siciliano di andare avanti.
E durante la riunione con i Presidenti attenzione è stata posta ad un tema che necessita di una precisazione: in merito alle attività promosse dalla Lega Italiana Beach Rugby e dalla Lega Italiana Rugby Football League, entrambe affiliate Fir, fanno fede le norme già in vigore riguardo all’affiliazione dei soggetti, al tesseramento degli atleti ed ai necessari nulla osta delle società di appartenenza degli stessi (cfr circ.inf.14/03/15). Per tutte le attività non promosse da dette entità, si raccomanda, nello spirito di cooperazione e della miglior comunicazione, di applicare le sempre valide norme universali di buona educazione, buon senso e di buoni rapporti tra soggetti affiliati, al fine di evitare spiacevoli equivoci.
Federugby Sicilia, comunicato stampa del 29 giugno 2015 
Roman Henry Clarke
Addetto stampa C.R.Siciliano FIR

IERI PRESENTAZIONE A MILAZZO DEL LIBRO SU KENNEDY DI SANTI CAUTELA




Comunicato Stampa 
Si è tenuta domenica sera la presentazione del libro "Kennedy un socialista alla Casa Bianca" in Piazza Perdichizzi a Milazzo con la partecipazione di diversi ospiti illustri. 
I saluti del Sindaco Giovanni Formica a margine dell'incontro

Il libro di Santi Cautela, edito daHistorica, è stato presentato dal giornalista Giovanni Frazzica, dal Professore di storia contemporanea presso l'Università di Messina Luigi Chiara e dal Professore di diritto del lavoro Maurizio Ballistreri. Per l'occasione il dibattito è stato introdotto dal giovane consigliere comunale di Milazzo Pietro Formica e dall'Assessore alla culturaSalvo Presti, per rappresentare l'Amministrazione. In conclusione l'intervento del Sindaco Giovanni Formica, alla sua prima presentazione "editoriale" su Milazzo. 

"Non è azzardato parlare di socialismo e di kennedismo nello stesso contesto, tanti sono stati i collaboratori del Presidente americano provenienti da una sinistra europea, sicuramente anti-positivista ma molto vicina alla svolta neo-socialista di Gaetano Salvemini. Gli Stati Uniti, senza quelle divisioni storiche e sociali tutte europee, erano il terreno migliore per questo insolito connubio tra liberalismo e socialismo" questo un estratto dell'intervento di Santi Cautela, milazzese autore del libro, che ha seguito le relazioni dei professori universitari sostanzialmente d'accordo con le tesi contenute nel libro. "Un punto di vista che calza con la politica kennediana" ha dichiarato il Professore Chiara, docente di Storia contemporanea presso la facoltà di Scienze politiche di Messina "Kennedy fu senz'altro un politico di straordinaria intelligenza e sensibilità verso il suo tempo."
Ha poi proseguito il Prof. Ballistreri, esponente del Partito socialista italiano "la sua apertura nei confronti del socialismo italiano insieme alla provenienza politica dei suoi collaboratori sono stati la prova più evidente di come un nuovo socialismo stesse emergendo in quegli anni di transizione."
"Perché scrivere di Kennedy proprio quì a Milazzo? La Biblioteca comunale mi ha offerto dei documenti incredibili, pubblicati prima della morte di Kennedy, probabilmente donati da qualche dignitario passato proprio a Milazzo in quegli anni e che ci raccontano la vita politica del Presidente vista con particolare attenzione proprio dall'Italia, luogo che gli rimarrà nel cuore per svariati motivi che ho cercato di raccontare nel mio libro" ha concluso così il Dottor Cautela. Il libro è disponibile a Milazzo presso la Libreria Filoramo, su internet su Amazon e Ibs e in prestito alla Biblioteca Comunale di Milazzo.

domenica 26 luglio 2015

Festeggiamenti di San Placido protettore di Castel di Lucio




Castel Di Lucio (Me) festeggiamenti dal 25 luglio al 5 agosto 2015

Cadono nell'anno Giubilare Placidiano (nel 1500° della nascita di San Placido) i festeggiamenti in onore di San Placido protettore di Castel di Lucio per cui la festa è molto sentita, sia per la ricorrenza e per la forte devozione sia per le caratteristiche assunte nel corso dei secoli.
La statua viene posta dietro la scalinata e fatta salire lentamente mediante un meccanismo ad argano che la porta in cima alla scalinata stessa, simulando l'ascesa in cielo di San Placido.
I momenti che più caratterizzano la festa sono tre:

'A cchianata di San Plà (la salita di San Placido). Il giorno in cui comincia la novena, cioè l'inizio ufficiale delle celebrazioni religiose, la statua del Santo viene spostata dalla cappella in cui è posta solitamente alla sommità di un altare a scalinata appositamente predisposto.Prima della celebrazione dei Vespri e della messa la statua viene posta dietro la scalinata e fatta salire lentamente mediante un meccanismo ad argano che la porta in cima alla scalinata stessa, simulando l'ascesa in cielo di San Placido.
'A calata a cira (la discesa della cera). Si svolge la sera della vigilia della festa, prima della celebrazione dei Vespri. Dalla chiesetta di Santa Lucia vengono portate in processione le reliquie e gli ornamenti del Santo fino alla Chiesa Madre. I fedeli accompagnano la processione portando dei ceri accesi, a volte anche di grandi dimensioni, offerti come voto. Appena giunti in chiesa i ceri vengono spenti. Nel passato, invece, i ceri, portati spenti in processione venivano accesi proprio in chiesa e illuminavano l'altare su cui veniva deposto il simulacro del Santo.
'A prucissioni (la processione). Il simulacro di San Placido viene posto su un'artistica vara in legno realizzata da Nicolò Campo alla fine dell'Ottocento. La processione segue in una prima fase il percorso originario in piena solennità fino alla chiesa di Santa Lucia. Successivamente la processione viene gestita direttamente dal popolo, quasi a rivivere l'episodio del miracolo di San Placido. La processione, dunque, attraversa tutte le vie del paese e, ad ogni passaggio dalla piazza Umberto I viene effettuata la caratteristica "ballatedda i San Plà" (balletto di San Placido).
In due occasioni ben precise viene effettuata la "vippita", cioè una sosta in cui ai portatori del Santo e ai partecipanti alla processione vengono offerti biscotti e bevande per dissetarsi e riprendere le forze.
Quasi alla fine della processione, di fronte al monumento dedicato al Santo, la processione si arresta per assistere ai giochi pirotecnici, ogni anno sempre più spettacolari e di maggiore durata, e quasi prima della mezzanotte riaccompagnano il Santo in chiesa.
Storia e racconti sulla vita di San Placido
Le reliquie di San Placido arrivarono a Castel di Lucio nel 1590, due anni dopo il rinvenimento a Messina nella chiesa di San Giovanni di Malta, dove erano rimaste nascoste fin dal 541 d.C.
Al ritrovamento delle reliquie fu fatta grande festa, alla quale partecipò anche un frate cappuccino, fra Matteo Ferrara di Castelluccio, che nel 1590 ottenne di portare le venerate reliquie del Santo nella Chiesa Madre di Castel di Lucio.
Passarono alcuni anni, era il 5 di settembre, i castelluccesi stavano portando in processione il fercolo di San Placido e, come racconta padre Placido Salamone alla fine del Settecento, "mentre di sera [...] ritornava la processione con la partecipazione del clero, religiosi e confraternite, nonchè tutto il popolo castelluccese e forestieri venuti in occasione della festa", giunti sotto il convento dei frati minori francescani, i portatori furono spinti come da una forza superiore per una strada scoscesa.
 Dopo una corsa di cinquecento metri si fermarono in una chiusa dove fu impossibile rimuovere la "vara" del Santo, nonostante gli sforzi di tutti i partecipanti alla processione. L'arciprete, che fremeva per il disordine con cui la processione era proseguita, quasi si rifiutava di recarsi sul posto dove il Santo si era fermato, imputando la cosa al vino che i portatori avevano bevuto per sostenere la fatica, piuttosto che a un fatto prodigioso. Giunto, comunque, sul posto dovette ricredersi, perchè proprio dove il Santo si era fermato fu ritrovato "il cadavere ben disteso di uno che sembrava infelice ma in atto di ispirare devozione". L'arciprete ordinò di porre lo scheletro sulla vara del Santo e ciò consentì ai portatori di muovere la "vara" e alla processione di riprendere la strada fino alla Chiesa Madre.

Estate Luciese 2015


Città di Santa Lucia del Mela ‎FESTA DELLA MELANZANA


sabato 25 luglio 2015

Milazzo: Ospedali riuniti, dichiarazione del presidente Nastasi



Posted by: Redazione

In merito alla questione Ospedali riuniti al centro di un dibattito nei giorni scorsi, il presidente del consiglio comunale, Gianfranco Nastasi ha rilasciato la seguente dichiarazione:
"E' certamente una buona notizia che i sindaci di Milazzo e Barcellona tornino ad incontrasi, superando antistorici e deleteri campanilismi. Sullo specifico della politica ospedaliera, lo sforzo delle due comunità deve essere rivolto alla creazione di un unico grande ospedale in grado di rispondere alle esigenze di una popolazione di 150.000 abitanti, in armonia con la filosofia del piano regionale. D'intesa con l'Amministrazione, intendo proporre la convocazione congiunta dei due consigli comunali, per sviluppare le sinergie necessarie a liberarci da protettorati vecchi e nuovi ed avviare un processo virtuoso di crescita e sviluppo dei nostri territori. Bisogna comunque certamente tenere conto della peculiarità dei due ospedali : quello di Milazzo per le urgenze-emergenze e prevenzione e quello di barcellona per l’area medica e di riabilitazione".
(Fonte: Portale Ufficiale della Città di Milazzo – comunicato del 23/7/2015)

Calcio Eccellenza Sicilia 2015/2016: Trenta squadre, i possibili gironi

Fonte auroramilazzo.it

Con gli ultimi verdetti, in serie D e negli spareggi nazionali delle seconde classificate in Eccellenza, si delinea l’organico del prossimo campionato di Eccellenza Sicilia ed il format dei due gironi.

Dalla serie D retrocede la Tiger Brolo, ed il Mazara conclude l’avventura dei play off nazionali, eliminato dal Nardò, 2-2 all’andata, 0-0 al ritorno. Rimane in corsa il Città di Scordia, che porta l’attuale organico a 30 squadre, due i posti da coprire per formare 2 giorni da 16 squadre, sarebbero tre ripescaggi se il Città di Scodia dovesse raggiungere la promozione in serie D.
L’attuale organico e le ipotesi sui due gironi:

Organico EccellenzaGirone A (ipotesi)
1Acireale1Alcamo
2Alcamo2Atletico Campofranco
3Atletico Campofranco3Cus Palermo
4Castelbuonese4Castelbuonese
5Catania San Pio X5Dattilo Noir
6Città di Scordia6Libertas 2010
7Città di Rosolini7Mazara
8Cus Palermo8Mussomeli
9Dattilo Noir9Paceco
10Gela10Parmonval
11Giarre Calcio11Pro Favara
12Igea Virtus Barcellona12Raffadali
13Libertas 201013Ribera ‘54
14Mazara14San Giovanni Gemini
15Modica15Sancataldese
16Mussomeli
16
17OrlandinaGirone B (ipotesi)
18Paceco1Acireale
19Parmonval2Catania San Pio X
20Paternò 19083Città di Rosolini
21Pro Favara4Città di Scordia  
22Raffadali5Gela
23Ribera ‘546Giarre Calcio
24Rocca di Caprileone7Igea Virtus Barcellona
25San Giovanni Gemini8Modica
26Sancataldese9Orlandina
27Sicula Leonzio10Paternò 1908
28Sporting Taormina11Rocca di Caprileone
29Sporting Viagrande12Sicula Leonzio
30Sportsoccer Milazzo 193713Sporting Taormina
31 Tiger Brolo14Sporting Viagrande
3215Sportsoccer Milazzo 1937
16 Tiger Brolo