lunedì 30 marzo 2015

Convegno Fidapa Valle del Mela "Coppie che si separano sono genitori che restano"




"coppie che si separano sono genitori che restano"
Senza dubbio un argomento, molto attuale è stato trattato dalla Fidapa Meri -Valle del Mela
La presidente, Caterina Mastroeni, ha voluto fortemente toccare questo delicato argomento , con  grande successo e molta soddisfazione. Un argomento che ben si integra con lo sportello famiglia Fidapa , già aperto da un'anno, punto di riferimento per tante uomini e donne.  
Lo sportello - Luciese , assieme al convegno, accendono i riflettori sulla condizione delle - mamme e papa separati ed  essere adulti senza restare in coppia
Ben venga quindi le consulenza a coppie o a coppie che scoppiano (in fase di separazione), dove nell'ultimo caso  più frequentemente si notano che, nella difficoltà del momento, i coniugi mettono in primo piano il proprio malessere e le proprie esigenze spesso perdendo di vista alcuni passaggi fondamentali con i figli
Nella crisi di un unione il focus non è sulla  coppia ma, sulle competenze genitoriali in quanto per un istinto naturale che in noi sono i figli ed in particolare i minori  vadano sempre tutelati prima di tutto.

"NON VOGLIAMO PIU’ STARE INSIEME"! 
Essere coppia è una condizione reversibile, essere genitori no. In una fase delicata come la separazione può capitare di perdere la bussola e comportarsi sull’onda delle emozioni (rabbia, tristezza, paura, risentimento, …), tuttavia è necessario “darsi una regolata” perché i comportamenti impulsivi possono creare grosse ferite e traumi nei figli. I bambini devono fare i bambini, gli adulti devono cercare quanto più possibile di gestire la situazione da adulti che usano la razionalità. 
Che fare e cosa evitare?
1) Valutare bene la separazione Esempio: Un partner scopre di essere stato tradito e, ferito, dice di volersi separare. Quest’affermazione richiede tempo, riflessione, confronto. Non è detto che questo sarà l’esito. Può essere semplicemente dar voce a delle emozioni negative del momento. Quindi è importante non comunicare subito ai figli la presunta decisione, sull’onda delle emozioni, ma darsi il tempo per maturare una scelta ponderata, e parlarne solo quando si è veramente sicuri. Prima è deleterio. Ci sono coppie che restano separate in casa per un tempo indefinito (ad es. per paura che la separazione nuoccia ai figli o per difficoltà a livello economico), altre che si separano concretamente (cambio di casa) salvo poi tornare sui propri passi qualche mese dopo, altre ancora che mantengono da separati un legame molto ambiguo e dipendente.
 In tutti questi casi il bambino può essere sottoposto alla fatica di non capire: il papà e la mamma dicono una cosa e ne fanno un’altra, oppure cambiano versione ogni giorno. Questa ambiguità può accendere nel bambino speranze di ricongiungimento che, se deluse, sono molto dolorose.
Presa la decisione, comunicarla insieme, preparandosi sia su cosa dire che emotivamente. NON delegare assolutamente questo compito. Non è giusto chiedere a amici o parenti di fare questo passaggio, e tanto meno ai professionisti (psicologo, pediatra…).
E’ difficile e impegnativo, ma è la cosa giusta da fare?
Parlare in modo chiaro, comprensibile in base all’età del bambino. Non è il caso di entrare nei particolari del perché mamma e papà si separano. Parlare di tradimenti, amanti, colpe non è il caso. Quando i figli saranno grandi sapranno e avranno la maturità per capire certe dinamiche, ora no. Dire la verità, ossia che papà e mamma non stanno più bene assieme, evitando false scuse per motivare la lontananza del partner che se ne va (“papà va in un’altra casa a dormire per lavoro…”).
Evitare di dirlo da soli e di attribuire la colpa della separazione al partner assente: “gliel’ho detto, ho detto che mi hai tradita e che per colpa tua ci lasciamo e lui dovrà vivere senza più il papà e la mamma insieme”. Non dire mai “magari un giorno papà e mamma torneranno assieme”. 
Verificare la comprensione del bambino, nei giorni seguenti, rassicurare, ascoltare, rispondere alle domande dei figli sempre senza entrare in dettagli e in questioni da adulti. 
In seguito, mantenere fede agli impegni presi. Ricordiamo che i bisogni affettivi dei bambini sono: protezione, stabilità affettiva, cura e accettazione. L’amore del papà e della mamma restano immutati, questa è la teoria che promettiamo ai nostri figli. E’ poi però necessario renderla pratica, e non sarà facile. 
ERRORI DA EVITARE PRIMA E DOPO LA SEPARAZIONE
Pensare che i bambini non capiscano, non sentano, non si preoccupino I bambini sono molto sensibili alla coloritura emotiva delle situazioni. Conoscono i propri genitori e sanno distinguere se stanno bene, se sono preoccupati, se sono tristi, se c’è tensione nell’aria. Questo significa che, se siamo una coppia in crisi e stiamo pensando alla separazione, hanno già percepito qualcosa o molto. Non inganniamoci pensando che se litighiamo in sala e loro sono in camera che dormono non sentano. Sentono, si preoccupano, soffrono. Ancor peggio, litigare davanti a loro, o coinvolgerli nelle discussioni cercando il loro consenso e chiedendo loro di schierarsi, è deleterio.
Ricordiamoci che i bambini sono bambini. Papà esce di casa urlando e sbattendo la porta, non torna e non si fa sentire per tre giorni. Questo è l’inferno per un bambino, che si sente abbandonato, non capisce cosa sta succedendo e teme il peggio per il papà. Mostrare la propria rabbia o il proprio malessere ai figli, senza filtri Una cosa è non recitare una parte di persona felice in un momento difficile, altro è scaricare tutto addosso ai bambini che non hanno la capacità di contenere un tale dolore e che avrebbero invece bisogno di essere rassicurati. E’ importante che al bambino arrivi il messaggio che la situazione è difficile ma che mamma e papà sanno come gestirla al meglio. Chiedere ai figli un sostegno emotivo ed affettivo
Molto spesso i figli si trovano a compensare le carenze affettive di mamma e papà. Una situazione tipica è il fatto di abituare il bambino a dormire in mezzo al lettone, per creare una sorta di barriera tra sé e il partner, finchè la separazione non diventa effettiva, o al posto del genitore che ha cambiato casa quando la separazione è già avvenuta. Chiedere ai figli di portare dei messaggi al partner Avvenuta la separazione, può essere che a un genitore venga la tentazione di mandare dei messaggi all’ex partner attraverso il bambino. “La mamma mi manca tanto, diglielo quando torni a casa” “Il papà mi ha fatto stare tanto male, ora non voglio vederlo né sentirlo, digli te che questo mese non ho i soldi per pagare la retta dell’asilo, è colpa sua se abbiamo sperperato un sacco di denaro” Investire i figli di una simile responsabilità fa sì che si sentano carichi di un peso che non sanno gestire, o che abbiano informazioni su questioni che riguardano solo ed esclusivamente gli adulti (ad es. i problemi economici).
 Cercare di carpire dai racconti dei figli informazioni sulla nuova vita dell’altro partner Chiedere insistentemente con chi è uscito il bambino mentre passava il weekend col papà, chiedere com’è la nuova casa del partner, chi sono gli amici o le amiche a cui telefona….fa sentire il bambino una “spia”, e non sa cosa fare per non deludere né mamma né papà. Meglio lasciare che il bambino racconti liberamente ciò che si sente di raccontare. Se il sospetto è che l’ex partner frequenti un’altra persona non è questo il modo corretto per indagarlo. Quello che serve tra ex partner è darsi regole condivise, ad es. può essere importante stabilire che non si presentano per il primo periodo nuovi compagni o compagne al bambino, e che lo si fa solo se si è certi che si tratti di relazioni impegnate. 
Nella letteratura è ormai condiviso che la separazione ed il divorzio non possono essere considerati eventi “puntiformi” ma “processi” che comportano un’evoluzione delle relazioni familiari sul piano coniugale, su quello genitoriale e su quello riguardante l’ambiente esterno, la famiglia d’origine e gli amici.

mercoledì 25 marzo 2015

A Villafranca Tirrena la “Preselection artistica 2015” della Osa Production






Continua a riscuotere notevole successo la preselection artistica 2015 della Osa Production per valorizzare i talenti regionali nel settore della musica e dell’arte. Dopo ben 20 anni la carovana della musica è tornata ad esibirsi a Villafranca Tirrena nella splendida cornice del rinomato ritrovo Onda Marina dei simpatici Jenny ed Attilio Romeo. Come avvenuto nella prima fase, anche nel corso di questa serata tanta partecipazione e tanto entusiasmo con diversi giovani pronti a sfidarsi per conquistare i consensi della giuria presieduta dal maestro Carmelo Culicetto. La scrematura si verificherà nella terza e quarta fase. “Registro grande entusiasmo – afferma la direttrice Nancy La Greca – ed è tanta la voglia di tentare la strada dello spettacolo nei vari settori (musica leggera, cabaret, danza e ballo, poesia ed arte in generale e rinnovo l’invito a tutti coloro che vogliono giocarsi questa chance di partecipare ai nostri appuntamenti che, tengo sempre a sottolinearlo, sono assolutamente gratuiti. Altro requisito che ci differenzia da tutte le altre manifestazioni è quello che ogni esibizione deve essere tassativamente dal vivo. Chi supererà le selezioni successive a questa fase di preselection avrà diritto ad essere presente nei tre appuntamenti classici della Osa: la rassegna canora a squadre itinerante del messinese “Noi in arte show”, il prestigioso National Festival canoro Osa Production di primavera e la passerella canora dei tre mari di Sicilia che ogni estate farà tappa nelle piazze delle più rinomate località siciliane. Il prossimo appuntamento, terza fase, è fissato per domenica alle 20 sempre presso il ritrovo Onda Marina di Villafranca.

martedì 24 marzo 2015

Convegno Fidapa del Mela "Coppie che si separano sono genitori che restano



Coppie che si separano, genitori che restano -La situazione della famiglia risulta oggi particolarmente complessa a causa delle rapide e intense trasformazioni sociali che la riguardano: un numero crescente di famiglie è direttamente o indirettamente interessato dalla separazione e/o dal divorzio.


La separazione è, per tutti i soggetti coinvolti, un'esperienza di grande intensità emotiva ed affettiva che, proprio per questo, non è mai priva di conseguenze.
L'incontro è un primo passo ed ha lo scopo di offrire occasioni di confronto e di attivare un reciproco sostegno fra i genitori. 

lunedì 23 marzo 2015

Barbara La Rosa: un Sindaco donna a Milazzo.


Milazzo : amministrative 2015 

Nell'avvicendarsi dei Sindaci a Milazzo, a partire dal dopo guerra , non c'è mai stato un Sindaco donna. La candidatura di Barbara La Rosa del PSI, responsabile del terzo settore Nazionale, potrebbe sfatare questo tabù e apportare un rinnovamento storico-culturale fondamentale per questa città.Finalmente anche per le donne si stanno aprendo degli importanti spazi in politica , sta avvenendo anche a Baghad, una donna irachena Zekra Alwach ingegnere civile e direttrice generale del ministero dell’educazione superiore, da ieri , per la prima volta guadagna il posto in un paese dove le donne sono continuamente abusate e discriminate.


Dove, secondo il rapporto 2014 delle Nazioni Unite, una donna irachena su quattro (maggiore di 12 anni) è analfabeta e solo il 14% della popolazione femminile ha accesso al mondo del lavoro. Baghdad è attualmente sotto le bombe, i militanti dell’ISIS hanno conquistato parte di Al Anbar, minacciando la capitale...
Ritornando nella nostra regione - la Sicilia anche su questo versante è il fanalino di coda della nazione, basti pensare che ad essere guidati da una donna nell'isola più grande del Mediterraneo, sono solo il 4,87% dei 390 comuni Siciliani e solo 19 Sindaci donna risiedono in Sicilia dei 925 che amministrano un comune in Italia. Dati sconcertanti se si pensa al confronto con le altre regioni, se non addirittura con altre Nazioni, dove le donne ricoprono ruoli istituzionali di primo ordine, con risultati a dir poco entusiasmanti. Purtroppo la nostra cultura è ancorata per certi versi a canoni tradizionalisti e irriverenti. La possibilità a Milazzo del sindaco donna, oggi sembra concreta visto le enormi potenzialità della candidata e le referenze professionali a lei allegate. Una donna malgrado la giovane età con un'esperienza e un bagagliaio culturale impressionante che unite ad un impegno e un'umiltà encomiabili, delineano un vero fuoriclasse del settore. Un auspicio a cui non solo le donne vertono, ma un' opportunità per la cittadinanza Milazzese da troppo tempo ormai rilegata agli albori del nulla.
Alla sorpresa del momento per una candidatura femminile, sembrano in molti a incominciare a chiedersi se "sia giunto, finalmente, il momento di cambiare pagina e pensare ad una figura femminile per le prossime amministrative 

Milazzo: personale di pittura dell'artista Franca Maisano






Franca Maisano , con garbo discreto, saluta l'arrivo della primavera 2015 e quando la sera del prossimo 29 marzo si accenderanno le lampadine artificiali della sala a vetri del pala Diana, l'ultimo scrigno che ospita i nostri artisti , da petali delle margheritine sfolgorerà la luce vera della natura.
Ogni opera della Signora Franca cattura, avvolge, strega. cresce la curiosità di vedere cosa riserva il quadro successivo. . Ecco, un’ipnosi verde e rosa di fiori che si schiudono sotto i nostri occhi, meraviglia di un mondo intatto, esplosione di forza e di bellezza sotto le fragili spoglie di una purezza vergine e fremente. 
Tutto ciò si realizza con l’auspicio formulato dall’artista stessa nella sua consueta chiave di tranquilla discrezione, “che le forme della natura non diventino un’eco lontana, ma siano sempre fonte di vita presente”. Ma c’è un altro effetto, meno atteso eppure ancora più importante: i fiori, i rampicanti, le foglie e le orchidee riescono ogni volta a sorprendere e a commuovere. Sorpresa e commozione. Due sensazioni sempre più rare e, per questo, sempre più preziose. 
Il percorso artistico di Franca Maisano rinnova il contatto fascinoso con la flora non come nostalgia di un mondo esotico e lontano, ma come una presenza palpitante, presente.
Per l'artista milazzese autodidatta, come lei stessa si definisce, gli spazi, le luci, le proporzioni ingigantite, gli aspetti sorprendenti della natura ci avvicinano alla natura e non come un mondo a sé stante, distinto dal resto ma un favoloso Eden, quel paradiso terrestre ormai irreparabilmente precluso al genere umano.
Fiori, frutti, alberi, un universo naturale inconsueto, in cui tutti e cinque i sensi vengono sottoposti a un esercizio salutare di rigenerazione. 
Ci rendiamo conto come sia arduo fissare “una” immagine degli scenari e della natura, un ritmo vitale che rende sempre mutevoli le luci, i contorni, e ogni aspetto della realtà partecipa al palpito universale. 
Ecco allora che l’acquarello diventa il mezzo tecnico più adeguato per seguire il quotidiano svolgersi dei cicli vitali della natura, di interpretarne i mutamenti di luce e di colore, di corrispondere alla varietà sfuggente delle situazioni del vero naturale. Cerco di vivere con lei per catturare qualcosa che le appartiene e rappresentarlo nel mio dipinto”. Senza dimenticare la suggestione immediata e diretta esercitata dai soggetti, le opere di Franca Maisano possono essere apprezzate prescindendo dal fascino dei fiori e delle atmosfere esotiche. 
Grazie Franca - "pittrice dei fiori e dell'amore per la natura" 

Enrico Garozzo ad un passo dal podio nella Tappa di Budapest (HUN) - lo spadista acese arriva ai Quarti di Finale in Coppa del Mondo



COMUNICATO STAMPA
Ancora un ottimo risultato per Enrico Garozzo, giunto ad un passo dal podio nella sesta tappa di Coppa del Mondo di spada maschile che si è svolta a Budapest (HUN).

Lo spadista acese è stato infatti protagonista di una nuova giornata positiva, che gli ha permesso di arrivare fino ai quarti di finale dopo aver superato di slancio ben tre avversari.

Il cammino della Medaglia di Bronzo di Spada Maschile 2014 è iniziato stamattina con il successo per 15-10 conquistato nel tabellone dei 64, contro il russo Morgoev. Vittoria netta anche nel derby con il connazionale Bino, battuto 15-9 nei 32, così come contro il coreano Na, superato 13-11 nel tabellone dei 16.
Resta solo un pizzico di rammarico per la battuta d’arresto nei quarti di finale, dove il ceco Pitra ha avuto la meglio per 15-12 sull’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri, che però è comunque molto soddisfatto per l’ennesimo piazzamento significativo centrato in questa stagione: “Sono veramente contento – dice Enrico Garozzo – , perché anche stavolta ho tirato davvero bene. Sono un po’ amareggiato per la sconfitta contro Pitra, perché nelle ultime settimane avevo studiato con attenzione proprio i suoi movimenti, concentrandomi quindi su come affrontarlo se me lo fossi trovato contro. Oggi con lui invece ho fatto esattamente il contrario di ciò che avevo preparato, ma sicuramente avrò la possibilità di prendermi la rivincita molto presto. In ogni caso questa gara ha dimostrato per l’ennesima volta che i metodi d’allenamento che sto seguendo continuano a dare i propri frutti e che la vicinanza del mio maestro anche in ritiro mi ha fatto davvero bene. Sono sicuro quindi che dovrò proseguire su questa strada e che se manterrò costanza, dedizione e concentrazione potrò continuare a migliorare sempre di più”.

Catania, 22 marzo 2015
Info: Antonio Costa

foto dello spadista acese, immortalato durante la gara nella capitale ungherese (PH FEDERSCHERMA).

domenica 22 marzo 2015

Enrico Garozzo oggi in gara a Budapest


COMUNICATO STAMPA
Lo spadista acese sarà impegnato nella Tappa di Coppa del Mondo
Nuovo appuntamento in Coppa del Mondo per la Medaglia di Bronzo di Spada Maschile 2014, Enrico Garozzo, che tra meno di ventiquattro ore tornerà in pedana a Budapest (HUN).

Sarà la sesta Tappa della stagione e lo spadista acese salterà ancora una volta la fase preliminare, che oggi vede invece in gara gli atleti in cerca del pass per il tabellone principale.

Grazie all’ottima posizione nel ranking mondiale lo schermidore etneo entrerà infatti in gara domani, domenica 22 marzo 2015, partendo direttamente da quel tabellone dei 64 che per lui è ormai diventato un classico e che in questo caso lo vedrà in pedana alle 9:30 contro il russo Morgoev.
L’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri arriva a questa tappa con presupposti più che positivi, soprattutto dopo i cinque giorni di lavoro trascorsi nel Centro di Preparazione Olimpica di Formia: “Arrivo a questa gara dopo una fase d’allenamenti molto intensa e proficua – ha detto Enrico Garozzo – , nella quale ho avuto l’opportunità di lavorare bene. Come immaginavo, la presenza del mio maestro in ritiro mi ha dato anche una spinta ulteriore dal punto di vista psicologico e mi ha permesso di affrontare quel momento con maggiore entusiasmo. Mi sento bene e voglio raccogliere il massimo da questa tappa, ben sapendo che sarà utile anche in chiave futura. Tra l’altro, sono davvero felice ed orgoglioso per il terzo posto conquistato nei giorni scorsi a Cuba da mio fratello Daniele e sono sicuro che anche questo contribuirà a darmi ancor più carica ed energia in ogni assalto che dovrò affrontare domani”.

Catania, 22 marzo 2015

Info: Antonio Costa

 foto dell'atleta acese, immortalato mentre esulta dopo un assalto vincente (PH AUGUSTO BIZZI).


venerdì 20 marzo 2015

Avviata la Preselection artistica 2015 della Osa Production - Alla guida riconfermato lo showman Nuccio Scibilia





Dopo il successo delle passate edizioni ritorna la Preselection artistica promossa dalla Osa per l'individuazione dei concorrenti che parteciperanno alla rassegna canora a squadre "Noi in arte 2015" per poi ambire - l'accesso sarà assicurato ai vincitori della kermesse - al National Festival canoro Osa Production e alla passerella canora dei tre mari di Sicilia. Ad essere coinvolti in questo progetto artistico cantanti, cantautori, gruppi vocali e strumentali, con canzoni edite ed inedite, ma anche imitatori, comici, cabarettisti, barzellettieri, musicisti, ballerini, fotomodelle, indossatrici, showgirl, poeti, scrittori, pittori, scultori, sosia di personaggi, attori, prestigiatori. Obbligatoria l'esibizione dal vivo. Insomma - come afferma la direttrice Nancy La Greca - chi ha un sogno nel cassetto può sperare in questa vetrina per tentare di seguire la carriera nel mondo dello spettacolo. E, tengo a sottolinearlo il tutto in forma gratuita". Nel frattempo la macchina della musica Osa non si ferma e sempre sotto la conduzione di Nuccio Scibilia - che è stato riconfermato per il prossimo anno - i primi artisti si sono esibiti al ritrovo Onda Marina di Attilio Romeo. I prossimi appuntamenti di selezione sono previsti domenica 22 e domenica 29 alle 20 sempre presso il ritrovo Onda Marina e poi sabato 4 aprile si terrà l'ultima fase finale con la consegna dei pass di promozione a coloro che avranno superato le selezioni.

Solidarietà ad Angela Bianchetti da Egidio Maio e CD ZW Sicilia






Comunicato stampa
Esprimo piena ed incondizionata solidarietà a Angela Bianchetti, Consigliera comunale di Pace del Mela, per l’ennesima minaccia di morte ricevuta con lettera anonima.

Ancora una volta, ignobili figure, nascondendosi dietro l’anonimato ostacolano la libera azione politica di una rappresentante del popolo eletta democraticamente e tenace attivista in difesa della salute dei cittadini e dell’ambiente.

E’ tempo che la magistratura e le forze dell’ordine, incaricate di seguire questi episodi, smascherino e colpiscano chi e cosa si nasconde dietro queste continue e incessanti azioni intimidatorie e provocatorie e, soprattutto, ridiano serenità personale ed istituzionale alla Consigliera comunale pacese.

Auspico che le Istituzioni comunali, le associazioni, le forze politiche di Pace del Mela e del comprensorio condannino fermamente tali azioni e creino attorno alla Bianchetti un alone protettivo tale da dimostrare di non essere sola nelle civili battaglie.

Egidio Maio

CD ZW Sicilia


mercoledì 18 marzo 2015

Milazzo volta pagina, e candida La Rosa

Barbara La Rosa

Pubblicato il 16-03-2015

Barbara La Rosa candidata Milazzo, comune che ha dichiarato il default finanziario, adesso vuole voltare pagina. E lo fa con una giovane donna impegnata in politica. Lo fa con il volto semplice e pulito di Barbara La Rosa, 31 anni, responsabile nazionale Psi del Terzo Settore, che è la candidata del Partito socialista italiano a guidare il governo cittadino di Milazzo. Una città dalle tante problematiche, soprattutto ambientali, anche per la presenza della raffineria, ma una città che vuole anche sfruttare finalmente la sua vocazione decisamente turistica.
Attorno alla candidatura di Barbara La Rosa, torinese di nascita, ma con un grande attaccamento alla terra della sua famiglia, naturalmente il Psi spera che si possa trovare la sintesi nell’intero centrosinistra. La proposta è stata lanciata domenica pomeriggio, nel corso della inaugurazione delle sede del Psi cittadino, in via Tre Monti 78-80, che funzionerà come sportello al servizio del cittadino. All’incontro hanno partecipato tra gli altri il deputato nazionale e tesoriere del partito Oreste Pastorelli, il vice presidente vicario dell’Ars, Antonio Venturino, il responsabile del programma, Claudio Bucci e il coordinatore provinciale del Psi di Messina, Maurizio Ballistreri.
Perchè ho raccolto l'invito di tanti concittadini?
“Vogliamo tornare a sognare, a restituire la speranza ai cittadini in difficoltà e lo faremo con una squadra che già è al lavoro – ha detto Barbara La Rosa – dobbiamo rimettere la Sicilia nell’agenda della politica nazionale.
Abbiamo un grande patrimonio che è il nostro territorio che va valorizzato e ci impegneremo al massimo per restituire la dignità tornando a fare politica al fianco dei cittadini”.

lunedì 16 marzo 2015

Maria Teresa Collica presenta il progetto di "Voltiamo Pagina"


La Città di Barcellona Pg assieme a quella di Milazzo sono interessati alla tornata elettorale del prossimo 31 maggio per le amministrative 2015
Oggi ospitiamo il Sindaco uscente della città del Longano 
Maria Teresa Collica (recentemente sfiduciata), ma l'Avvocato Barcellonese "non molla" ed è pronta a ricandidarsi  Come ha già fatto nel corso del comizio di domenica 15 marzo 2015, oggi si affida a Fb per ringraziare tutti


"Grazie a tutti, a chi è venuto per capire, a chi è venuto per dimostrarmi la propria vicinanza, a chi è venuto per curiosità.. Stasera ho voluto raccontare alla città come sono andate veramente le cose. Da domani si riparte per una nuova campagna elettorale. Il primo passo sarà ragionare sulle migliorie che possiamo apportare al programma e alle strategie, il secondo passo sarà, ancora una volta, ascoltare la città e capire, insieme, come andare avanti in questo percorso. Grazie a tutti per l'iniezione di fiducia! ‪#‎indietrononsitorna‬
Pronto il progetto per la Città "Voltiamo Pagina"

sabato 14 marzo 2015

Milazzo: Ricorso sulle Primarie, il Tribunale dà ragione al sindaco Pino

13/3/2015. Due comunicati dell’Ufficio Stampa del Comune di Milazzo.
Ricorso sulle Primarie, il Tribunale dà ragione al sindaco Pino
“Il giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Messina, Ivana Acacia ha accolto il ricorso presentato dal sindaco di Milazzo Carmelo Pino e dagli assessori Stefania Scolaro e Salvatore Gitto, avverso la sua esclusione dalle Primarie del Pd, condannando i due circoli territoriali del Partito democratico al pagamento “in favore dei ricorrenti solidalmente delle spese di lite liquidate in euro 260,00 per spese vive ed euro 3.000,00 per compensi, oltre accessori di legge”. Il sindaco di Milazzo insomma non poteva essere escluso dalla Primarie. Il giudice, pur avendo preso atto della “cessazione della materia del contendere”

"Alle cinque della sera " : la sfida.


Come nella migliore tradizione cinematografica , l'avv.to Giovanni Formica candidato del centro sinistra alle amministrative di maggio, sceglie "le cinque della sera" , per scendere piazza Caio Duilio e lanciare la sfida: .«Pino faccia un bilancio dei suoi cinque anni, cosi possiamo valutare per una promozione o bocciatura». 
Questa volta il simbolo del Partito Democratico non era presente sul palco, ma c'era ben esposto quello dei Dem - Onda Libera
Come le poesie di Federico García Lorca, "nel lamento per Ignazio Sanchez Mejlas" o nel film appunto "alle cinque della sera" del regista Samira Makhmalbaf, la comunità milazzese è alla ricerca della speranza di un futuro e non giova un clima politico lacerato dove a farne le spese sono i più deboli come il quell' anziano protagonista del film, il carrettiere che vaga tra le macerie di Kabul alla ricerca di un posto dove potersi stabilire con la propria famiglia. 
Se il cinema è stato inventato per mostrare la realtà e solo in seguito è diventato un mezzo di intrattenimento,.la politica è rispondere ai bisogni delle gente 
Come l’instancabile ripetersi dei versi del poeta spagnolo, anche la politica deve richiamare alla memoria i pensieri, le speranze, le paure, ma soprattutto i progetti di chi, in un mondo fatto di rovine, tutto potrebbe richiamare alla mente tranne che l’immaginazione. 
Gli ultimi eventi pur nella sua cruda realtà, sono un monito a riflettere ma anche a vivere l’esistenza per una comunità che ha perso delle certezze.
Infine la giunta regionale ha deliberato la data delle prossime elezioni amministrative per i comuni siciliani in cui si andrà al voto. Le elezioni si svolgeranno il 31 maggio e il primo giugno 2015, con eventuale ballottaggio 15 giorni dopo. 

venerdì 13 marzo 2015

Milazzo, amministrative: il candidato del centro sinistra Giovanni Formica incassa anche il pieno sostegno dell'area Civati e va avanti.



Oggi, nel corso dell conferenza stampa l'associazione "A Milazzo è Possibile" l'area Civati rappresentata dal Dott Attilio Andriolo e dal giovane Antonio Foti , hanno condiviso la scelta dell'Avv.to Giovanni Formica quale candidato a Sindaco del centrosinistra alle prossime amministrative di maggio 2015 e assicurando il pieno sostegno 
L'Avv.to Formica incassa anche il completo appoggio del dinamico gruppo "Civatiano" 
A fare l'onore di casa . è stato Il medico Attilio Andriolo, ufficializzando il sostegno alla candidatura di Formica, sostenendo che il rappresentante Dem abbia fatto la scelta e che la maggior parte dei Democratici di Milazzo "siamo consapevoli di trovarci dalla parte giusta". 
Per questo, continua il Dott. Andriolo, "vogliamo lanciare la sfida con la città, per costruirne una comunità nella quale i giovani non debbano andarsene; una città che deve divenire vivibile e non può farlo se non si affrontano problemi quali l'industrializzazione e i servizi. "Abbiamo concordato con Giovanni Formica una proposta per l'offerta sanitaria, che persegua un potenziamento dell'ospedale di Milazzo attraverso un tavolo di confronto. Il rapporto con le industrie deve inoltre essere trasparente e paritario, posta la necessità di pensare nei prossimi anni a un futuro non industriale. "La ricchezza che l'area Civati vuole portare nel progetto quella di una politica di servizio, che dia voce a chi non l'ha mai avuta, prestando attenzione alla base. La candidatura di Giovanni deve in tal senso essere un punto di svolta per una politica al servizio dei cittadini”. 
Anche da Antonio Foti è giunto un attestato di fiducia nei confronti di Formica, atteggiamento che assicura essere indipendente dall’attribuzione o meno del simbolo del PD in forza di un’adesione basata sulla condivisione del progetto politico. In conclusione di intervento è poi passato a ricordare i contenuti da loro proposti, che comprendono bilancio sociale partecipativo, comitati di quartiere, sviluppo alternativo, elementi di welfare e riqualificazione urbana della Piana. 
Piero David, coordinatore regionale di Sicilia è possibile PD Area Civati, ha posto l’attenzione sui cambiamenti in atto nella composizione regionale del partito democratico, condizione per la quale la strutturazione delle primarie necessita secondo lui di nuove regole, auspicando un’azione legislativa che disciplini le modalità di adesione e partecipazione. 
Ha concluso l’incontro Giovanni Formica, il quale ha esordito ringraziando l'area Civati per la costruzione di un rapporto, giudicandola una componente importante del PD: “Se dovessi sintetizzare il modo in cui immagino il rapporto con l'area Civati penso alla dimensione europea e a un’ottica attenta al welfare locale. Il modello di sviluppo deve infatti avere respiro internazionale e rimanere a contatto con la cittadinanza. Naturalmente sullo sfondo dei ragionamenti fatti in questo mese c'è il ripensamento della città nella sua specificità, a cominciare dal settore sanitario per finire con il modello di sviluppo, nella convinzione della necessità di interrogarci sulla costruzione della città dei prossimi quindici anni. Se saremo capaci, e lo saremo, coinvolgeremo tutti, restituendo alla cittadinanza fiducia e speranza. Questo è l'impegno sottoscritto con l'area Civati e l'associazione A Milazzo è possibile”. 
Archiviato il capitolo relativo alle primarie del Partito Democratico, si è avviata in data odierna la campagna elettorale di Giovanni Formica in vista delle amministrative del prossimo mese di maggio . 
Intanto, nel pomeriggio di oggi comizio del candidato Giovanni Formica 


"Settimana di azione contro il razzismo"


L'incontro-dibattito è organizzato dall'Associazione Genere Femminile in collaborazione con l'Associazione "Primoconsumo", la Libera Accademia di Roma, l'Associazione "Interculturale Griot".




"Donna e Straniera"
Roma, 16 marzo 2015 via IV Novembre 119/A ore 11 -13 Sala Peppino Impastato Palazzo Valentini Ingresso libero


L'evento aderisce alla "Settimana di azione contro il razzismo", XI campagna di sensibilizzazione contro ogni forma di razzismo e xenofobia promossa dall'UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri).Sarà un'occasione per comprendere la condizione delle donne straniere in Italia e per rileggere temi legati all'immigrazione, all'integrazione e all'inclusione sociale, alla parità di trattamento e, più in generale, al principio di non discriminazione di cui all'articolo 3 della Costituzione Italiana.

giovedì 12 marzo 2015

Milazzo: PD, Primarie a Sindaco annullate. La dichiarazione di Pino


In riferimento all’annullamento delle Primarie, il sindaco Pino ha rilasciato la seguente dichiarazione.

“Ho improntato da sempre la mia azione nel rispetto della legalità contrastando con ogni mezzo situazioni contrarie. Mi dispiace che la mia presenza sia diventata oggi di disturbo mentre non lo era quando negli anni appena trascorsi il Pd ha chiesto il mio personale supporto in campagna elettorale.
In quei casi ero del partito ora, invece, per logiche legate solo all’esercizio del potere, per alcuni sono divenuto inadeguato; per quegli stessi che hanno gioito per il risultato del Pd a Milazzo in occasione delle ultime elezioni regionali e nazionali in cui c’è stato il mio personale contributo.
E a dirlo sono i numeri. Non ho portato contrariamente a quanto sostenuto nella conferenza stampa dai tre candidati la politica in tribunale, ma ho voluto tutelare un mio diritto a fronte di decisioni arbitrarie frutto esclusivamente di rancore personale. Sono un iscritto al Pd, sono il sindaco in carica e quindi ho diritto a partecipare alle Primarie. Altro che “fuori dal perimetro del Pd” o “corpo estraneo”.
Il partito democratico ha diverse anime questo è indubbio, ma a nessuno è consentito fare selezioni preventive. Il mio intervento non ha fatto saltare le primarie. Ha impedito invece che fossero “primarie farsa o taroccate” per quegli elettori che si sarebbero recati alle urne ad esprimere il loro voto”.
Comunicato stampa di Carmelo Pino
Milazzo, 12/3/2015

Fonte auroramilazzo.it

Festa della donna Osa Production, vincono in tre: Maria Grazia Isgrò, Giovanna Rinaldi e Carmen Spartà




Nuovo successo per Nuccio Scibilia e il suo show nella tradizionale festa della donna promossa dalla Osa Production diretta da Nancy La Greca presso il ritrovo “Le 3 caravelle” di Spinesante di Barcelllona. Una serata divertente con le donne protagoniste assolute aperta da Scibilia con l’interpretazione del brano “Donne” di Zucchero assieme al piccolo Nuccetto che poi si è trasformato nel conduttore speciale della prima parte dello spettacolo assieme alla graziosa Vanessa Milici. Poi, nella seconda parte ad emozionare tutti sono stati il poeta Gianni Amico affiancato dalle madrine Rosa Lo Presti e Amelia Saporita ed il cultore di Trilussa Pippo Saccà che assieme a Nuccio Scibilia, Sebastiano Natoli e Giovanna Rinaldi hanno briosamente interpretato la lirica in dialetto romanesco “Er Leone ed er coniglio”. Poi spazio alla musica con protagonisti Mary Lanza in un meraviglioso medley, il baritono messinese Nino Privitera ed il duo delle sirenette Marzia Mazzeo e Rosalba Scibilia vincitrici dell’ultimo cantagiro peloritano “Io in arte 2014”. In chiusura Nuccio Scibilia ha proceduto alla premiazione delle tre donne scelte come in ogni edizione per la serata dedicata all’8 marzo. Le fortunate di quest’anno sono state Maria Grazia Isgrò di Barcellona, Giovanna Rinaldi di Milazzo e Carmen Spartà di San Piero Patti.

Milazzo: Niente primarie del PD si va al " rompete le righe"

Le primarie del Partito Democratico non si faranno. È questo l’ultimo atto del processo che avrebbe portato nella giornata di Domenica 15 Marzo alle votazioni atte a stabilire il candidato alla carica di primo cittadino della città di Milazzo.
A seguito delle contrastanti dichiarazioni susseguitesi nella scorsa giornata, i tre competitor hanno deciso di rimandare direttamente alle amministrative che si terranno in primavera la scelta del futuro sindaco. Pur concordando sulla decisione di fondo, diverse sono tuttavia le posizioni di Francesco De Pasquale, Giovanni Formica e Salvatore Presti, emerse nel corso della conferenza stampa tenutasi nel pomeriggio.
De Pasquale ha deliberato di abbandonare la corsa, rimettendosi alle decisioni che prenderà il partito: “Quando ieri ho saputo quello che è successo sono stato il primo ad esprimere la mia posizione. Io ho la mia storia e non voglio farmela inquinare, le ingiustizie mi danno fastidio, per cui abbiamo stabilito che io non avrei partecipato e mi metto pertanto a disposizione del partito, che stabilirà come potrò essere d'aiuto.”
Formica pone invece l’accento sulla sua volontà di continuare il percorso elettorale intrapreso, affermando quanto segue: “credo che le posizioni del segretario regionale siano state chiare a sostegno dei circoli milazzesi, espressione del territorio. Voglio dire con chiarezza che nella situazione data io sono candidato a sindaco perché sento il dovere di non far disperdere l'entusiasmo e l'impegno di chi ha lavorato a questo progetto; sfiderò Carmelo Pino e credo che lo batterò. Invito pertanto i miei compagni a collaborare.”
Presti si riserva invece di ragionare sulla sua posizione, confrontandosi con i suoi sostenitori: “registro la candidatura a sindaco di Giovanni Formica e non posso non fare un passo indietro raccontando il nostro percorso condiviso, che da subito ha voluto le primarie. Il pronunciamento di Raciti è coerente ed è politico, ma lo è anche quello della commissione di garanzia per cui mi chiedo a chi credere, data l'espressione schizofrenica in merito alla prima questione elettorale; di fronte a una evidente divergenza e contraddizione sulle regole devo sentire tutte le persone che hanno pensato al mio ruolo. Sono stanco delle liturgie e delle alchimie politiche, mentre per strada ho registrato uno stato di prostrazione e un'affezione alla mia faccia come terminale di un progetto costruito e condiviso. La mia scelta è stata sofferta, ma prenderò una decisione seria e responsabile di fronte agli scenari che si aprono.”

Pubblicato laprovinciamessina.it 
Mercoledì, 11 Marzo 2015 
Scritto da Francesca De Gaetano

mercoledì 11 marzo 2015

Milazzo: Dopo il pasticcio delle primarie, i D.R vogliono vederci chiaro


Milazzo, Dopo il pasticcio delle primarie.i D.R vogliono vederci chiaro 
Fonte 24live.it
Pubblicato il 11 marzo 2015. 

Si è alzato un polverone intorno alle primarie del Partito democratico per la scelta del candidato sindaco che rappresenterà la coalizione alle amministrative di maggio. L’accoglimento del ricorso presentato dal sindaco uscente, Carmelo Pino, che i due circoli cittadini del Pd avevano escluso dalle consultazioni, ha rimescolato le carte. Se per la commissione regionale di garanzia del partito Pino è arruolabile, in forza dell’articolo 18 dello Statuto, per il comitato organizzativo territoriale il regolamento delle primarie parla chiaro: non possono essere candidati coloro che, alla data fissata per la presentazione della candidatura, abbiano subito un rinvio a giudizio o abbiano in corso processi per reati contro la Pubblica Amministrazione. Per il sindaco di Milazzo si richiudono dunque le porte: il comitato ha fatto sapere che le consultazioni si svolgeranno regolarmente il 15 marzo. In lizza Salvo Presti, Giovanni Formica e Francesco De Pasquale. Nessuna new entry. Per il coordinatore provinciale dei Dr, Santi Calderone, è una situazione paradossale. “Ci tiriamo fuori dal ragionamento sotteso a questo tipo di primarie e all’incomprensibile valenza che queste hanno assunto – scrive il coordinatore in una nota – chi doveva e poteva partecipare alle primarie andava chiarito in tempi non sospetti, evitando oggi di mettere in serie difficoltà gli aderenti al Pd, ma anche chi, come noi, milita in movimenti e partiti che dovrebbero essere naturalmente alleati. Ci troviamo in serio imbarazzo – continua Calderone – di fronte a questo rincorrersi di comunicati e deliberati che vedono le fazioni in campo trincerarsi attorno a posizioni preconcette e di ostilità, che avranno come palese conseguenza l’impossibilità di stare assieme dopo il risultato delle stesse primarie. Stante così le cose – conclude la nota – ci tiriamo fuori dall’agone e verificheremo nei prossimi giorni, in accordo con i nostri dirigenti locali e con i futuri candidati al Consiglio Comunale, ogni condizione di agibilità politica che si verrà a creare”.

martedì 10 marzo 2015

Enrico Garozzo al Centro di Preparazione Olimpica di Formia fino a venerdì Insieme allo spadista acese ci sarà anche il suo tecnico personale



COMUNICATO STAMPA

Ancora un momento importante per la stagione di Enrico Garozzo, da ieri al Centro di Preparazione Olimpica del Coni di Formia per lavorare insieme ai compagni di nazionale.
La Medaglia di Bronzo Mondiale 2014 resterà fino a venerdì sera in ritiro, dove potrà preparare nel migliore dei modi la sesta Tappa di Coppa del Mondo, che lo vedrà impegnato a Budapest (HUN) nel prossimo fine settimana.
Anche in questa stagione lo spadista acese ha già conquistato risultati eccellenti e proprio per questo ha tutte le carte in regola per continuare a restare sugli stessi livelli espressi finora, che gli hanno permesso di centrare due prestigiosissimi podi in Coppa del Mondo nelle cinque tappe finora disputate.
Questa fase di allenamenti arriva dunque nel momento giusto, anche perché l’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri avrà pure uno stimolo in più grazie alla vicinanza di chi lo segue quotidianamente: “In questi giorni – ha detto Enrico Garozzo – potrò affinare ulteriormente il lavoro della scorsa settimana, che è stato decisamente intenso. Punterò soprattutto a mettere a punto alcuni aspetti sui quali mi sono concentrato in particolare nell’ultimo periodo, sia con il mio maestro che con il mio preparatore atletico. Tra l’altro, dato che in questo ritiro è stato convocato proprio il mio maestro, avrò certamente l’ulteriore opportunità per lavorare anche sulla falsariga del percorso che seguo solitamente quando sono a Milano”.

Catania, 10 marzo 2015

Info: Antonio Costa


.1 foto dello spadista acese, immortalato nella scorsa tappa di Coppa del Mondo a Vancouver (CAN) - PH AUGUSTO BIZZI.legati

sabato 7 marzo 2015

Milazzo : elezioni di primavera 2015 propabili sette candidati



Alla lunga lista di nomi sicuri o probabili (l'uscente sindaco Carmelo Pino, ì'ex sindaco Lorenzo Italiano, l'Avv Coppolino. Peppe Marano, Giovanni Formica (anche se quest'ultimo deve superare l'ostacolo delle primarie.) ed ancora Igor Mastroeni del Mov 5Stelle
Di queste ore è la notizia che il Il medico Carmelo Formica è ufficialmente candidato a sindaco di Milazzo. 
Sciogliendo definitivamente le riserve, viene ufficialmente presentato il progetto elettorale per le imminenti amministrative di primavera, che vede come candidato a primo cittadino il dottore Formica. «Si tratta di un disegno politico di ispirazione civica - si legge in una nota - assolutamente aperto al confronto e all’adesione di tutte le forze sociali, professionali e politiche della città. Una lista caratterizzata da novità ma comunque radicata sul territorio, cosciente delle problematiche e delle necessità di Milazzo. Formica - si continua a leggere - si pone come rappresentante di un gruppo tendente, innanzitutto, ad un fine di serenità politica, indispensabile per la risoluzione dei numerosi problemi di ordine economico e sociale che affliggono il territorio mamertino. Concretezza e realizzabilità sono i tratti distintivi del programma che verrà presto presentato alla cittadinanza; seguiti da punti programmatici “a misura di giovane” e da obiettivi di vivibilità generale, coronati da nette prese di distanza da politiche di spartizione di scettri e poltrone dei palazzi comunali». Nelle prossime ore Carmelo Formica consegnerá formali dimissioni dall'incarico di Presidente del Consorzio Turistico Milazzese.

venerdì 6 marzo 2015

Milazzo. Eccellenze nostrane: Il flautista Fabio Sodano il 12 marzo a Roma



Milazzo. Eccellenze nostrane: Il flautista Fabio Sodano il 12 marzo a Roma
Autore: Elena Grasso.
Fonte 24live.it. .
La sua arte è la musica, la sua anima il Flauto. Fabio Sodano, artista milazzese di ampia fama, colleziona successi uno dietro l’altro e vola alto.Giovedì 12 Marzo alle 19,30 sarà presente all’Auditorium Istituto Regina Elena di Roma per unaperformance musico/ filmica, curata da lui stesso e dal regista Salvatore Presti, anche lui milazzese. Insieme hanno dato vita ad uno spettacolo dal titolo “Flatus Vocis, Iperventilazioni del pensiero e dell’anima attraverso storie di uomini e terre”, un racconto fatto di note e immagini, anima e fiati che si incontrano per dare vita a intense emozioni.
Fabio è un professionista della musica che vive a Milazzo solo per il tempo di creare. Poi vola via. Traccia vie, percorsi che lo conducono lontano, al mare. Il suo flauto è il mezzo, le sue note, il viaggio. Si, perchè si sente. Quando Fabio intona melodie, sono quelle della profondità vissuta e di una sensibilità straordinaria. Pochi emozionano come sa fare lui. Ha collaborato con grandi artisti e la sua umiltà non cambia, così il suo sorriso, che rimane semplice come quello di un ragazzino che suona il flauto. Studio, resistenza e leggerezza sono le sue forze. Connubio non di facile esistenza, ma che solo i grandi artisti possono abitare, e poi c’è l’esperienza lavorativa che a Fabio non manca di certo. Orgoglio nostrano che obbliga i siciliani a riflettere sulla bellezza che la nostra isola è capace di produrre, realtà viventi partorite dal ventre di una “donna” altera, antica, ma massacrata giornalmente dalla violenza dell’ignorante che, in maniera sistematica e calcolata, ditrugge il potenziale della bellezza, impedendo che l’Essere si faccia essere mentre auspica la non esistenza artistica e culturale degli uomini sensibili.
Oltre ad essere un eccellente flautista Fabio Sodano è specializzato in musicArterapia, propedeutica e pedagogia della musica.

mercoledì 4 marzo 2015

A Gualtieri Sicaminò, ancora un successo per la Osa Production






Una serata effervescente al ritrovo “Aranciara” di Gualtieri Sicaminò per la troupe musicale della Osa Production che ha concluso l’innovativo mini-tour carnevalesco con esibizioni all’insegna della musica country che è stata la vera novità di questo appuntamento. “Con Gualtieri abbiamo completato il ciclo di tre spettacoli – afferma la direttrice della Osa Production, Nancy La Greca – che ci ha visti protagonisti a Saponara e a Barcellona. Il successo di pubblico ma soprattutto il coinvolgimento di chi partecipa alle serate grazie alla verve di Nuccio Scibilia sono degli stimoli a fare sempre meglio e cercare di proporre sempre più novità”. E anche la serata gualtierese ha confermato le spiccate doti di Nino Privitera che assieme alle sue soubrette ha riproposto le operette, di Mary Lanza in versione “spagnola” e ancora Federica Galeota e Denis Calcagno, mentre Sara Di Bella ha duettato brillantemente con la new entry Anna Schepis. Grande festa poi per il piccolo Nuccetto Scibilia che ha festeggiato il suo compleanno assieme alla sua inseparabile chitarra e a Vanessa Milici, ricevendo poi un riconoscimento dal maestro Carmelo Culicetto. Applausi anche per il poeta Gianni Amico, per il mago Dany Volpintesta premiati dalla splendida Laura Culicetto. Ad impreziosire lo spettacolo il quartetto delle sirenette che affiancate prima da Melina Cambria si sono esibite in una serie di balli country stile e dopo assieme a Nino Privitera hanno fatto rivivere il Charleston di memoria francese.

martedì 3 marzo 2015

domenica 1 marzo 2015

NON SOLO CAMMINARE, MA ANCHE MEDITAZIONE E REIKI

Per chi vuole passare momenti di meditazione con sottofondo di musica soft e per chi non conosce il reiki, la possibilità di sperimentarlo, con la presenza di 3 master reiki Usui Teate.

Ci incontriamo martedì 3 marzo presso la sede di Ama camminare in sintonia, via Policastrelli, 74 - Milazzo - alle ore 20,00

Questi incontri, sono liberi, nel senso che se qualche volta qualcuno non può venire, non succede nulla, ha solo perso un momento rilassante di meditazione,  e un po' di energia reiki.

Per informazioni e per conferma presenza, telefonare a Marialuisa tel.3207231597

PS. portare una stuoia e un plaid per il rilassamento e dei calzini pesanti (tipo tennis), abbigliamento comodo.

Contributo per spese di luce e riscaldamento € 2,00

    Cerchio di condivisione

Il Reiki  è una pratica spirituale usata come forma terapeutica alternativa per il trattamento di malanni fisici, emozionali e mentali.

Simbolo Reiki                                                             Mikao Usui 

                                                                           padre del Metodo Reiki Originale


















sabato 28 febbraio 2015

Milazzo, saranno in tre a partecipare alle primarie del PD


Le primarie del Partito Democratico mamertino, indette per il 15 marzo, si arricchiscono di nuove partecipazioni: a contendersi il ruolo di candidato a Sindaco saranno infatti Giovanni Formica, Salvatore Presti e Francesco De Pasquale.
Finalmente, dopo mesi si polemiche, domenica 15 marzo 2015 giorno della IV giornata di quaresima il popolo del centro sinistra sceglierà il candidato a sindaco del Partito Democratico in vista delle consultazioni amministrative di maggio.
Come si diceva in apertura ai nomi già noti si è aggiunto il Dott Francesco De Pasquale conosciuto meglio Ciccio De Pasquale (consigliere comunale di lungo corso già esponente dell'ex Democrazia Cristiana). Ed è stato proprio il Dott De pasquale che in apertura della conferenza stampa ha dichiarato:
“Ho scelto di metterci la faccia per cambiare le cose” ha affermato De Pasquale:“do l’esempio con il mio comportamento nel tempo, a dimostrazione di come la città debba cambiare nella mentalità; non c'è bisogno di inventare e sognare ma si devono fare le cose di comune accordo con tutti, i cittadini devono rimboccarsi le maniche e dare una mano prima di criticare e un'amministrazione snella e trasparente può contrastare il disinteresse dilagante.”

Milazzo - il Comune istituisce la tassa di soggiorno per i turisti




Tassa di Soggiorno a Milazzo, in arrivo per i tutti Turisti
Il Comune istituisce la tassa di soggiorno per i turisti

Anche Milazzo, come tutte le città d'arte istituisce l'imposta di soggiorno. Lo ha deciso la giunta municipale riunita a Palazzo dell’Aquila e che ha approvato una delibera sulla nuova tassa rivolta ai turisti.

Esentati dal pagamento dell’imposta saranno i residenti a Milazzo e alle Isole Eolie, oltre ad alcune categorie indicate nel regolamento ( minori di 13 anni, guide turistiche, autisti di pullman, volontari presenti sul territorio in caso di calamità naturali). A pagare l'imposta di soggiorno saranno pertanto i vacanzieri che pernotteranno fino a cinque notti in hotel, bed and breakfast, case-vacanze, campeggi . La delibera prevede anche una classificazione di tariffe: un euro per alberghi e bed and breakfast a una e due stelle, campeggi e ostelli; case per vacanze, affittacamere e agriturismi; 1,50 per alberghi e B&B a tre stelle; due euro per alberghi a quattro stelle. Con l'applicazione della tassa di soggiorno, il Comune prevede di incassare delle somme che andranno in un capitolo vincolato e che saranno utilizzate esclusivamente per finanziare interventi “in materia di turismo e promozione della città, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, cofinanziamento di interventi promozionali da realizzarsi in collaborazione con la Regione e gli enti locali, finanziamento di progetti legati all’intrattenimento e allo spettacolo o ad attività culturali, aventi ricadute in termini turistici; interventi di manutenzione e recupero dei beni culturali ed ambientali ai fini di garantire una migliore ed adeguata fruizione, interventi per servizi pubblici locali, per la promozione e la valorizzazione di manifestazioni tradizionali e identitarie della città”. Saranno gli stessi albergatori a inoltrare al Comune le somme incassate comunicando trimestralmente il numero degli ospiti.
“Supportati dalla costante crescita delle presenze turistiche - ha detto il sindaco Carmelo Pino – analogamente a quanto hanno già fatto quasi tutte le altre rinomate località e sentiti i rappresentanti delle categorie interessate, abbiamo voluto istituire questa tassa di scopo per consolidare in prospettiva i significativi risultati raggiunti nell’ultimo biennio. L’Amministrazione infatti è convinta che con una responsabile e condivisa gestione di queste nuove risorse finanziarie si potranno progettare e sviluppare interessanti progetti a sostegno dell’intero comparto turistico della nostra città”.

L’imposta di soggiorno troverà applicazione dal primo giorno del mese successivo all’approvazione del Regolamento, che consta di 12 articoli, da parte del commissario straordinario De Joannon.
comune milazzo - comunicato stampa

Turismo sociale:MARZAMEMI - PUNTA SECCA SCICLI Domenica 22 marzo



Segnaliamo questa escursione proposta nell’affascinante barocco di Scicli (Rg) e le spiagge di Punte Secca (Rg). 

MARZAMEMI - PUNTA SECCA SCICLI 
Domenica 22 marzo 2015 
Partenza ore 6.30 da San Piero Patti – ore 7.00 da Patti (Piazza Murales) – sosta lungo il percorso – arrivo a Marzamemi e visita guidata del bellissimo paesino sulla costa – trasferimento a Punta Secca (la “Marinella” dei romanzi ) per visitare l'esterno della casa di Montalbano, la piazzetta e la spiaggia antistante la casa – pranzo in ristorante (facoltativo) – nel pomeriggio proseguimento per Scicli (principale location della fiction) e visita guidata della città – nel tardo pomeriggio partenza per il rientro in sede. 
Scicli nel cuore barocco della cittadina, definita da molti come una città-presepe, Scicli è una monumentale città barocca insignita nel 2002 del titolo di Patrimonio dell’Umanità Unesco insieme ad altri sette comuni del Val di Noto.
La veste settecentesca che caratterizza la città, è conseguenza del devastante terremoto del 1693 che sconvolse gran parte della Sicilia. I principi barocchi applicati nella ricostruzione e fondati sulla ricerca di spazi e di effetti illusionistici, ottenuti con la sapiente disposizione degli edifici, delle chiese e della pianta urbana, hanno creato quel piccolo gioiello barocco che è Scicli .

Info e prenotazioni 
Letizia 320-7420900 - 0941-247034 

Il msg non è a fine commerciale, solo culturale 


Milazzo amministrative 2015, Il Giovane Igor Alibrandi candidato a sindaco per M5S ?



COMUNICATO STAMPA
DIVISONE PALESE TRA GLI ATTIVISTI DEL M5S DI MILAZZO.

Salgono le quotazione per il giovane Igor Alibrandi come possibile candidato a Sindaco per "I Grillini" di Milazzo
Per Meet up Cinquestelle di Milazzo la scelta del candidato a sindaco. era tra : Igor Alibrandi e Daniela Foti. 
A quanto pare, però, le operazioni di voto online attivate ieri e che si sarebbero dovuto concludere nella tarda stasera, non si sarebbero svolte in modo sereno e la Dott Danila Foti, attraverso in comunicato ha deciso di prendere le distanze. «Sono giorni tristi, per- scrive - mi dissocio e mi astengo, allontanandomi da tutto ciò che non si rispecchia nei valori di trasparenza, democrazia e legalità proprie del movimento 5 stelle», scrive.
«Ho creduto di partecipare a una scelta all'interno del movimento, con lo spirito di servizio e collaborativo, cominciando a incontrare parte della cittadinanza attiva, sapendo di trovare un forte antagonismo, all'esterno, nelle altreforze politiche - continua Foti - Invece ho fatto i conti, col più becero antagonismo interno organizzato, quello dei sorrisi, delle strette di mano, che hanno messo in campo persone mai viste negli incontri, creando un sistema di votazione per la scelta tra i due candidati, che dava o toglieva la possibilità di voto, a seconda della convenienza. Un sistema così disorganizzato e inefficiente che ancora nella tarda serata della giornata di giovedì 26 febbraio tardava a funzionare cambiando di ora in ora le modalità dello svolgimento delle votazioni.

Milazzo, le Primarie del PD, ecco dove si vota

Si svolgeranno il 15 Marzo dalle ore 8.00 alle 21.00 a Milazzo, le Primarie del Partito Democratico dove potranno partecipare tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali del comune mamertino.
Si potrà votare a Milazzo centro ( via mad. del Lume n. 24), al Sacro Cuore (Salone Parrocchiale), a Santa Marina (ex scuola elementare S. Basilio) ed a Grazia (nel Salone Parrocchiale).
Il Comitato organizzatore per le Primarie ha stabilito per sabato 28 Febbraio una conferenza stampa di presentazione dei candidati a Sindaco della città di Milazzo. L' appuntamento sarà alle 12:15 in Via Madonna Del Lume 24

Rotatorie, l’Amministrazione fornisce nuove informazioni ai cittadini


Rotatoria Piazza Roma

Rotatoria San Papino

Rotatoria via dei Mille


Partono i lavori anche per la realizzazione della terza rotatoria, quella di piazza Roma.
 Ad eseguirli sarà l’impresa “Salvo Mangano costruzioni srl” di Giarre che ha offerto un ribasso percentuale del 36 per cento sul prezzo a base d’asta di 114 mila euro. Sono dunque tre i cantieri aperti nel centro cittadino riguardanti la viabilità e inevitabili sono i disagi, anche se la presenza costante dei vigili in ogni zona interessata dai lavori rappresenta un deterrente alla sosta selvaggia che finirebbe per creare veri e propri intasamenti. In città come spesso accade in queste occasioni, la questione rotatorie, strutture previste dal Piano urbano del traffico, è l’argomento del giorno. C’è chi guarda con favore a questa nuova progettualità e chi invece non accetta le novità che riguardano la futura regolamentazione del traffico.