venerdì 22 agosto 2014

Teatro Stabile di Milazzo mette in scena la commedia ‎"Cose Turche" di Samy Fayad





2 km e 6 km di Milazzo - 3° Trofeo Baia S. Antonio - 13ª edizione il miglio di Milazzo 24Ago2014



Terzo Trofeo Baia S.Antonio 
In programma il 24 Agosto 2014 a Milazzo (ME)

Distanza 6 Km
organizzazione Nuoto Milazzo C. Nicosia asd Via G. Medici, 15 – 98057 Milazzo (ME) Tel. e fax. 090/9282580
responsabile Gianfranco ANDALORO – 348/3327415 Gianfranco.andaloro@virgilio.it
termine iscrizione Entro e non oltre il 18 agosto 2014 nino@baiadigrotta.it
tassa iscrizione €. 18 (€. 30 fondo + mezzo fondo) tramite bonifico bancario Banca Popolare di Ragusa – ag. Milazzo IBAN: IT35J0503682290CC0661339634 - Gianfranco ANDALORO
ritrovo campo gara ORE 08.30 Lido Baia del Tono
riunione tecnica Ore 09.30
partenza gara Ore 10.00
arrivo previsto Ore 12.00
tempo massimo Come da regolamento FIN
Orario premiazioni Ore 13.30
Premi Coppe ai primi tre assoluti M/F - medaglie ai primi tre di ogni categoria
Luogo Milazzo
Data 24 agosto 2014
Distanza 2 Km
organizzazione Nuoto Milazzo C.N. Nicosia Via G. Medici, 15 – 98057 Milazzo (ME) Tel. 090/9282580Pippon13@virgilio.it
responsabile Gianfranco ANDALORO – 348/3327415 Gianfranco.andaloro@virgilio.it
termine iscrizione 18 agosto 2014
tassa iscrizione €. 15 solo tramite bonifico bancario IBAN IT35J0503682290CC0661339634 - Gianfranco ANDALORO
ritrovo campo gara Ore 14.00 Lido Baia del Tono
riunione tecnica Ore 14.30
partenza gara Ore 15.00
arrivo previsto Ore 16.00
tempo massimo Come da regolamento FIN
orario premiazioni Ore 17.00
Premi Coppe ai primi tre classificati M/F - medaglie ai primi tre di ogni categoria M/F
Info logistiche


giovedì 21 agosto 2014

Calcio in Sicilia: Designazioni arbitrali Coppa Italia (Eccellenza e Promozione)


Coppa Italia SiciliaLe gare di sabato 23 e domenica 24 agosto 2014. Sette gli anticipi a sabato, tre nell’Eccellenza, quattro in Promozione. In Eccellenza, il derby messinese di coppa, Ss Milazzo-Città di Messina, sabato 23, ore 20,30, affidato ad una terna della sezione Aia di Barcellona, dirigerà Antonio Salvo, collaboratori: Salvatore De Pasquale e Gianfranco Alesci.
Per la Promozione, campo neutro di Furnari per la gara fra Ciappazzi e Merì, in programma sabato 23, ore 16,00. Domenica 24, invece, Città di San Filippo del Mela contro la Pro Mende di Santa Lucia del Mela.
COPPA ITALIA ECCELLENZA: 
Il programma dei sedicesimi di finale (andata, sabato 23 e domenica 24/08/14 ore 16:00 – Ritorno 31/08/14 ore 16:00):
Atletico Campofranco – Mussomeli
Mazara – Alcamo (sabato 23/8, ore 17,30), arbitro: Giuseppe Lombardo (Palermo)
Assistenti: Nicola Parrinello (Marsala)- Maria Luisa Minnone (Marsala)
Monreale – Parmonval
Pro Favara – Ribera ’54
Riviera Marmi Custonaci – Dattilo Noir (ore 18,30)
San Giovanni Gemini – Kamarat (ore 18:00)
Serradifalco – Sancataldese
Sport Club Marsala 1912 – Paceco (ore 20,30)
Castelbuonese – Igea Virtus Barcellona
Catania San Pio X – Città di Scordia
Città di Rosolini – Città di Siracusa
Modica – Città di Vittoria
Paternò 1908 – Misterbianco (sabato 23, ore 16,00), Salvatore Battiato (Acireale)
Luca Angelo Regolo (Acireale) – Giambattista Tallarita (Caltanissetta)
Sportsoccer Milazzo – Città di Messina (sabato 23, ore 20,30), Antonino Salvo (Barcellona Pozzo di Gotto)
Salvatore De Pasquale (Barcellona Pozzo di Gotto) – Gianfranco Alesci (Barcellona Pozzo di Gotto)
Sporting Viagrande – Acireale Taormina – Giarre Calcio
COPPA ITALIA PROMOZIONE:
(Trentaduesimi di finale, andata domenica 24.08.2014 ore 16.00, ritorno domenica 31.08.2014 ore 16.00):
Aci San Filippo – San Gregorio (sabato 23/08/14), Emmanuele Nazareno Di Gregorio (Catania)
Francesco Cacciola (Catania) – Davide Cicero (Catania)
Audace Partinico Borgetto – Città di Carini
Belvedere Città Giardino – Sport Club Palazzolo (sabato 23/08/14, ore 16,30 ), Giuseppe Campisi (Siracusa)
Andrea Breci (Siracusa) – Salvatore Runza (Siracusa)
C.U.S. Palermo – Delfini Vergine Maria
Ciappazzi – Merì (sabato 23, ore 16,00, campo Furnari)
Città di Mistretta – Castelbuono
Città di Randazzo – Troina
Città di Sant’Agata Militello – Rocca di Caprileone
Città di Valverde – Città di Catania
Città San Filippo del Mela – Pro Mende
Comiso – Santa Croce
Folgore Selinunte – Borgata Terrenove
Gela – Macchitella Gela
Libertas 2010 – Aragona
Ligny Trapani – Favignana (sabato 23, ore 16,00), Claudio Martinico (Marsala)
Alessio Sanacore (Trapani)-Francesco Picciche’ (Trapani)
Mamertina – Sinagra
Montemaggiore – Casteltermini
Pachino – Ragusa 2014
Pistunina – Sporting Taormina
Raffadali – Accademia Empedoclina
Randazzo – Fiumefreddese
Real Aci – Aci Sant’Antonio
Real Calcio – Città di Campofelice di Roccella
Salemi – Castellammare Calcio 94
San Sebastiano – Atletico Gela
Santangiolese – L’Iniziativa
Sicula Leonzio – Sport Club Palazzolo
Siculiana – Sciacca
Sporting Battiati – Atletico Catania
Stefanese – Cefalù
Torregrotta – Forza Calcio Spadaforese
Trecastagni – Atletico Pedara

mercoledì 20 agosto 2014

La "S.S. Milazzo 1937 " ha bisogno del 12° Uomo In campo (Il Pubblico) Eccellenza: Iniziata la campagna abbonamenti per la stagione 2014-15


La "S.S. Milazzo 1937 " ha bisogno del 12° Uomo In campo (Il Pubblico)
Eccellenza: Iniziata la campagna abbonamenti per la stagione 2014-15

La S.S. Milazzo 1937 comunica che nella giornata di sabato 16 agosto ha avuto inizio la campagna abbonamenti per la stagione 2014-15. 
Ecco, nel dettaglio, i prezzi delle relative tessere:
Tribuna coperta – 100 euro (abbonamento Gold). Tale tessera consente all’abbonato di poter assistere a tutte le partite casalinghe, comprese quelle in regime di “Giornata Rossoblù”.
Tribuna coperta – 70 euro.
Gradinata – 50 euro.
Gli abbonati, esclusi coloro i quali sottoscriveranno l’abbonamento Gold, potranno assistere a 13 partite di campionato. La società infatti si riserva di indire in due occasioni la c.d. “Giornata Rossoblù” nella quale le tessere non saranno utilizzabili. Gli abbonamenti potranno essere acquistati presso i seguenti punti vendita:
- “Scotch Bar”, Via Cassisi 3/4
- “Mama Bet Bar Cafè” , Via S.Papino n°10/11
Ufficio Stampa S.S. Milazzo 1937


Vigilia di SS Milazzo contro Città di Messina


ECCELLENZA
20 AGOSTO 2014 diFRANCESCO STRAFACE

Sabato sera la sfida di Coppa con il Milazzo
Tutto pronto per  la gara tra i peloritani e l’SS Milazzo   valevole per l’andata dei sedicesimi del torneo di Coppa Italia,  anticipata a sabato 23 agosto alle ore 20.30, così come richiesto dalla società rossoblù.
In vista dei prossimi impegni, 
buona prova del Città di Messina impegnato nel test amichevole con la Spadaforese (formazione che milita nel torneo di Promozione), disputato mercoledì pomeriggio sul sintetico del Garden Sport di Mili Marina in tre tempi da trenta minuti ciascuno. Unico assente della giornata il terzino Andrea Fleri, che ha goduto di un permesso concordato dalla società per motivi personali. I giallorossi hanno superato i tirrenici allenati da Carmelo Mancuso con il risultato di 2-0 grazie alla doppietta dell’attaccante Gaetano Mastroeni.
Uno scatto relativo alla precedente amichevole dei peloritani con il Torregrotta
Il bomber ex Villafranca è andato vicino alla tripletta, ma dagli undici metri ha trovato l’ottimo risposta di Fazio. Nonostante il caldo asfissiante, Costa e compagni hanno mantenuto alto il ritmo nei primi sessanta minuti dimostrando una sintonia perfetta con il 4-4-2proposto dal tecnico D’Alessandro. Nel terzo tempo spazio alla linea verde con l’impiego di ben cinque elementi del vivaio aggregati da inizio stagione in prima squadra.
Il Città di Messina tornerà a lavorare giovedì pomeriggio alle 17.30 sempre sul prato verde del “Garden Sport”. La gara tra i peloritani e l’SS Milazzo intanto, valevole per l’andata dei sedicesimi del torneo di Coppa Italia, è stata anticipata a sabato 23 agosto alle ore 20.30, così come richiesto dalla società rossoblù.
Città di Messina (1° tempo): Trovato, Iovine, Romeo, Munafò, Nicolò, La Rocca, Costa, Ballarò, Libro, Mastroeni, Galletta.
Città di Messina (2° tempo): Trovato, Iovine, Romeo, Munafò, Nicolò, Calarco, Costa, Romano, D’Angelo, La Speme, Calogero.
Città di Messina (3° tempo): Papale (Costantino), Busà, Casale, De Salvo, Turchet, D’Angelo, Rizzo, Romano, Calarco, Sparacino, Calogero.

Spadaforese (1° tempo): Fazio, Scipilliti, Arena, Alessio, Angrisani, Alibrandi, Aricò, Crisafi, Buda, Broccio, D’Angelo.

martedì 19 agosto 2014

Spesso il Ciclismo s'incrocia con i luoghi delle vicende storiche (I Martiri di Fantina)




Spesso il Ciclismo si incrocia con i luoghi delle nostre vicende storiche (I Martiri di Fantina)
L'occasione è la 1° edizione" LA VIA FRA I BORGHI" escursione guidata in Mtb e Trekking. 
in programma domenica 7 settembre 2014 raduno alle ore 8.oo passerà proprio in un luogo simbolo  noto per l’eccidio di Fantina - (ebbe luogo nell'agosto 1862, quando il Regio Esercito arrestò un drappello di volontari, che avevano programmato di raggiungere Garibaldi in marcia su Roma e ne passò per le armi sette, in quanto disertori): . 

Fondachelli-Fantina
Fantina luogo dell'eccidio 
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
È uno degli ultimi comuni di Sicilia in cui si parla la lingua gallo-italico di Sicilia, la cui diffusione è dovuta alle migrazioni medievali durante la dominazione normanna della Sicilia di soldati e coloni lombardi provenienti dai territori della marca Aleramica nell'Italia nordoccidentale
Il Centro è noto per l’eccidio di Fantina - ebbe luogo nell'agosto 1862, quando il Regio Esercito arrestò un drappello di volontari, che avevano programmato di raggiungere Garibaldi in marcia su Roma e ne passò per le armi sette, in quanto disertori. 
In onore dei sette caduti una lapide venne posta, il 1º settembre 2002 (140º anniversario dell'eccidio), presso il luogo dove avvenne la fucilazione; la lapide riporta la seguente iscrizione:

I Martiri di Fantina
Alle sette giovinezze
garibaldine che cadendo
su questa terra
affermarono
nell'idea di Roma

l'unità degli italiani e

la fraternità dei popoli
per le civiltà del futuro
Angelo Sofia


Antefatti 
Il 27 giugno 1862 Garibaldi era giunto a Palermo, accolto da una enorme folla plaudente. Si decise, allora, a condurre una nuova spedizione, dalla Sicilia allo Stato Pontificio, per liberare Roma e renderla all’Italia. La marcia venne fermata il 29 agosto 1862, dal Regio Esercito, dopo uno scontro sull’Aspromonte (conosciuto come Giornata dell'Aspromonte). 
Gli sbandati garibaldini in Sicilia. 
La mobilitazione dei volontari per Garibaldi, tuttavia, era stata assai ampia. La colonna giunta in Calabria col generale era costituita solo di 3000 uomini. Molti di più si preparavano a raggiungerlo lungo il cammino. La lentezza delle comunicazioni e la incertezza delle notizie rendevano, quindi, inevitabile che vi fosse qualche strascico. Settecento volontari erano stati arrestati a Catania dal generale Ricotti che ne aveva mandati un centinaio a casa con foglio di via, oltre a questi il generaleCialdini segnalava, il 31 agosto, che «un certo maggiore Trasselli vagava alla testa di una banda la cui forza, da quanto ripetutamente dicevasi, sembrava di 800 o 900 uomini […] fu dunque mestiere di concertare la persecuzione di questa banda facendola eseguire da truppe di Catania e dalle poche di Messina».[1]
Un decreto emesso lo stesso giorno sempre dal generale Cialdini prescriveva alle truppe di trattare «come briganti» i garibaldini che non si fossero costituiti entro cinque giorni.[2]
L'eccidio 
La “colonna Trasselli” si trovava a corto di viveri, il 4 settembre, presso il villaggio di Fantina, piccolo centro in provincia di Messina, con l'intenzione di recarsi a Novara di Sicilia (di cui Fantina era all'epoca frazione) per consegnare le armi al sindaco di quella città e non arrendersi quindi all'autorità militare.[3]
Il maggiore Traselli spedì degli uomini a Novara per comprare del pane e svolgere un'azione di ricognizione con la quale verificare la presenza di reparti del Regio Esercito in zona (e infatti un battaglione di soldati governativi venne avvistato aTripi); inoltre mise di sentinella su un picco i bersaglieri disertori presenti nella Colonna e ordinò a tutti i garibaldini di raggiungerli spedendo poi degli ufficiali a recuperare i dispersi presenti a valle, presso Fantina e la sua fiumara. Una cinquantina di volontari sfuggì però al controllo.[4]
Il gruppetto fu sorpreso nel sonno, poco dopo mezzanotte, da una compagnia di soldati del 47º reggimento fanteria agli ordini del maggiore Giuseppe De Villata. All’atto della resa un ufficiale, a nome del comandante, dichiaro che: «… se in mezzo a voi si celano dei disertori, si facciano innanzi. Il re li perdona e li lascerà immediatamente raggiungere i loro corpi».[5][6]
I sette che si presentarono furono circondati da un drappello armato e interrogati da un ufficiale; mentre ciò avveniva giunse il De Villata che comunicò che i disertori sarebbe stati immediatamente passati per le armi.[7][5]
Ai condannati non fu concesso di scrivere alle famiglie.[5] L'elenco completo di coloro che furono passati per le armi è il seguente: 
Giovanni Balestra, nato a Roma nel 1841, bersagliere 
Costante (Costantino) Bianchi, di Graffignana (oggi provincia di Lodi), sergente del 25º battaglione bersaglieri 
Giovanni Botteri, nato a Parma il 9 aprile 1841, combattente del 1859 e del 1860. Passato dall'Esercito alla spedizione garibaldina 
Giovanni Cerretti, nato a Trecenta (provincia di Rovigo) il 13 gennaio 1845, bersagliere del 25º battaglione bersaglieri 
Barnaba della Momma, nato a Roma, bersagliere del 25º battaglione bersaglieri 
Ulisse Grazioli, di Parma 
Ernesto Pensieri, anch'egli di Parma.[8]
In realtà gli ultimi due non appartenevano al Regio Esercito e chiesero, invano, di ritirarsi. 
Secondo altre fonti era presente un'ottava persona, identificata con Pietro Castagna (ex frate di Verona e reduce dai Milleche avrebbe in seguito raccontato la sua avventura al giornale di Brescia il Fascio della Democrazia)[9] che si sarebbe salvato buttandosi a terra appena prima degli spari e fingendosi morto, riuscendo così a scappare la mattina dopo, guadagnandosi il soprannome di "fucilicato di Fantina" e morendo a Verona nel 1903.[10]
Anche riguardo al Botteri si disse che, ferito nella fucilazione, di sarebbe svegliato l'indomani mattina venendo però trucidato per ordine del Villata.[10]
Questi ultimi avvenimenti sono però smentiti dalla deposizione prestata davanti alla giunta di Novara da un fantinese, Antonio Milici,[11] che al riguardo dichiarò che alla fucilazione vi furono «quattro morti e tre semivivi», questi ultimi ricevettero subito il colpo di grazia per ordine del comandante De Villata.[10]
Oltre ai sette si sarebbe fatto avanti Augusto Ceresini che, dopo la notizia della fucilazione, si sarebbe salvato perché disse: «Io non sono soldato, sono un vivandiere dei bersaglieri, e li seguitava vendendo acquavite e sigari per guadagnarmi un pezzo di pane»; egli non venne quindi mai incluso tra i sette condannati a morte.[12]
In onore dei sette caduti una lapide venne posta, il 1º settembre 2002 (140º anniversario dell'eccidio), presso il luogo dove avvenne la fucilazione; la lapide riporta la seguente iscrizione:

LUNGOMARE GARIBALDI FRA OMBRE E PENOMBRE: a cura di Peppe Foti

Una ricchezza senza eguali la passeggiata che dal palazzo dell'Aquila ci accompagna sino alla scalinata della Chiesa di Santa Maria Maggiore; lì dove Garibaldi concesse ai suoi uomini il meritato riposo tra la notte del 20 e il 21 luglio 1860 al termine della vittoriosa battaglia contro le forze borboniche. Un percorso, quello del lungomare arricchito da testimonianze storiche imponenti, dallo storico palazzo D'Amico, sede della biblioteca comunale, al quartiere Silipo o Vaccarella custode delle più antiche tradizioni mamertine, dalla Statua della Libertà, che fiera sancisce il suo ideale patriottico alla prestigiosa via Giacomo Medici.  Eppure il tutto non ha il giusto risalto, adombrato da una luce lapidaria che confonde i decori artistici degli amici a quattro zampe dalle blatte. Che peccato amici.....  basti pensare che da quattro anni  a questa parte un palo artistico posto in prossimità del chiosco, offre una sequenza intermittente del suo esercizio (e non è Natale) e stuzzica la critica del turista sconfortato dalla cornice informe che racchiude la poesia Milazzese. Restiamo basiti e accorati di fronte al potenziale reso inerme dall'illogicità. L'estate sta finendo cantavano i mitici Righeira, e un altra occasione è stata persa... noi che aspettavamo luci, balli, cinema all'aperto, stand, sagre e altro, siamo rimasti ancora una volta delusi; e immersi nella nostra fervida immaginazione deleghiamo ancora Milazzo nell'empireo del bello. Chiediamo ancora una volta con fiducia alla nostra amministrazione di ridare insieme, a Milazzo un profilo più consono alle proprie aspettative.


lunedì 18 agosto 2014

O1° raduno in mtb e trekking "LA VIA FRA I BORGHI" Fondachelli Fantina (ME) Organizzato da Ruote Grasse Senza "Rotelle"






Fondachelli-Fantina




Domenica 7 settembre ore 8,00

Il comune di Fondachelli Fantina ( ME ) in collaborazione con il gruppo RGSR di Barcellona Pozzo di Gotto ( ME )
Presenta: escursione guidata in Mtbe Trekking. 

Per chi è interessato al trekking il tracciato è di 12 km circa (Fantina-Carnale-Masseria-Valle del Raiu'-Fantina), qui di seguito la mappa.


1° edizione" LA VIA FRA I BORGHI"
Programma:
Ore 8.00: raduno presso chiesa
Fantina ( Fondachelli Fantina)
Ore 8.30: Colazione
Ore 9.30: Partenza
Ore 13.30: Arrivo e pranzo
-Percorsi Mtb: 
6 km verde (facile)
15 km giallo (medio)
35 km rosso (impegnativo)
-Percorso trekking: 
15 km giallo


-N.B. È obbligatorio l' uso del casco e kit riparazione
-Quota di partecipazione € 8.00, 
comprende colazione-pranzo
assistenza meccanica-ristoro
durante il percorso. 
-Preiscrizione:
dovranno pervenire entro e non oltre giovedi il 4 settembre 2014 
tramite mail rgsr.2014@libero.it
indicando cognome - nome luogo e data di nascita - mail. 

-Come arrivare:
Uscita Barcellona Pozzo di Gotto
Direzione Terme Vigliatore-
Rodi'MiliciFondachelli Fantina. 
Per chi viene da Catania: 
Uscita Giardini Naxos
Direzione Francavilla di Sicilia-
Novara di Sicilia-Fondachelli Fantina. 
-Info:
Sebastiano Recupero 3392475871
Pino Mirabile 3495136058
Tindaro Pino 3803606918



Calcio, Ss Milazzo 1937 di Eccellenza: Iniziata la campagna abbonamenti per la stagione 2014-15

Grotta - - Copia



La S.S. Milazzo 1937 comunica che nella giornata di sabato 16 agosto ha avuto inizio la campagna abbonamenti per la stagione 2014-15. 
Ecco, nel dettaglio, i prezzi delle relative tessere:
Tribuna coperta – 100 euro (abbonamento Gold). Tale tessera consente all’abbonato di poter assistere a tutte le partite casalinghe, comprese quelle in regime di “Giornata Rossoblù”.
Tribuna coperta – 70 euro.
Gradinata – 50 euro.
Gli abbonati, esclusi coloro i quali sottoscriveranno l’abbonamento Gold, potranno assistere a 13 partite di campionato. La società infatti si riserva di indire in due occasioni la c.d. “Giornata Rossoblù” nella quale le tessere non saranno utilizzabili. Gli abbonamenti potranno essere acquistati presso i seguenti punti vendita:
- “Scotch Bar”, Via Cassisi 3/4
- “Mama Bet Bar Cafè” , Via S.Papino n°10/11
Ufficio Stampa S.S. Milazzo 1937

Calcio siciliano, Eccellenza e Promozione: vigilia di Coppa Italia.Al “Grotta Polifemo”, la sfida fra la Ss Milazzo 1937 e Città di Messina, da confermare l’anticipo serale di sabato 23 agosto 2014.


Vigilia di Coppia Italia Dilettanti 
Al “Grotta Polifemo”, la sfida fra la Ss Milazzo 1937 e Città di Messina, potrebbe giocarsi con anticipo serale di sabato 23 agosto 2014. Continua il tentativo della dirigente rosso blu di avvicinare la tifoseria milazzese che, nonostante gli sforzi del sodalizio (ricordiamo un bel campionato di promozione dello scorso ) ed il salto  di categoria appunto il campionato d'eccellenza.

Nella foto, l’ultima semi-notturna giocata nell’impianto milazzese, in occasione di Città di Milazzo – Giarre Calcio di Coppa Italia di Promozione, stagione 2013-2014.
Ancora qualche amichevole di metà settimana e poi il primo impegno di Coppa Italia di Eccellenza e Promozione. In programma gli accoppiamenti del primo turno, andata 24/08/14 ore 16:00, ritorno 31/08/14 ore 16:00.
Non si escludono altri anticipi al sabato, oltre a quelli già annunciati. Si dovrebbe giocare sabato 23, in notturna, l’incontro fra la Ss Milazzo e Città di Messina, al “Grotta Polifemo”, gara valida per l’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia Eccellenza.
Intanto, si avvia alla conclusione la fase di qualificazione alla finale della 16° edizione del “ Trofeo San Vincenzo Ferreri” di Castell’Umberto, tre giornate, organizzato dall’Umbertina. Già due le squadre qualificate per la finale del 26 agosto 2014, Cefalù (triangolare A) e Rocca di Caprileone (girone B). La terza compagine si conoscerà martedì 19 agosto, a conclusione degli incontri del girone C, formato da Sant’Agata, Mamertina e Santangiolese.
Il Rocca, già in finale, punta a conquistare il Trofeo San Vincenzo Ferreri. La squadra allenata da Pasquale Ferrara, domenica 17 agosto, nella prima gara contro il Sinagra, ha superato gli avversari con il punteggio di 7-6, ai calci di rigore, dopo lo zero a zero della mini-gara di 45’. Poi, il successo per 1-0 sulla Tiger Brolo, grazie al rigore realizzato da Antonio Cannavò. Nella stessa giornata, il successo del Sinagra sulla Tiger, 1-0, a segno Marco La Torre.
Amichevole della Ss Milazzo 1937 (domenica 17/8/2014, al Ciantro di Milazzo
MILAZZO – L’INIZIATIVA SAN PIERO PATTI 2-1
MILAZZO: Di Dio, Gualdi, Kajtaz (46′ Laquidara), Bella (63′ Briegen, 68′ Rotuletti), Dall’Oglio, Parisi (70′ Maisano), Russo (68′ Leo), Alosi (57′ Mangano), Dama (46′ Venuti), Camarda, Frisenda (87′ Costa). All. Alacqua
L’INIZIATIVA: Svezia Sergio, Cottone, Fagone, Sorrenti, Giuttari, Spinella, Svezia Stefano, Bongiovanni, Castellino, Adamo, Genes. All. Giuttari – Calabrese. Sono scesi in campo, fra gli altri, anche Biondo, Addamo, Masi, Florio, Olivo, D’Angiolella. Marcatori: 57′ Biondo (L), 62′ Mangano (M), 85 Maisano (M).
COPPA ITALIA ECCELLENZA:
Il programma dei sedicesimi di finale (andata 24/08/14 ore 16:00 – Ritorno 31/08/14 ore 16:00):
Atletico Campofranco – Mussomeli
Mazara – Alcamo
Monreale – Parmonval
Pro Favara – Ribera ’54
Riviera Marmi Custonaci – Dattilo Noir (ritorno 30/08/14)
San Giovanni Gemini – Kamarat (andata ore 18:00)
Serradifalco – Sancataldese
Sport Club Marsala 1912 – Paceco
Castelbuonese – Igea Virtus Barcellona
Catania San Pio X – Città di Scordia
Città di Rosolini – Città di Siracusa
Modica – Città di Vittoria
Paternò 1908 – Misterbianco ritorno 30/08/14
Sportsoccer Milazzo – Città di Messina
Sporting Viagrande – Acireale
Taormina – Giarre Calcio

COPPA ITALIA PROMOZIONE:
Gli accoppiamenti dei trentaduesimi, andata domenica 24.08.2014 ore 16.00, ritorno domenica 31.08.2014 ore 16.00:
Audace Partinico Borgetto – Città di Carini
Folgore Selinunte – Borgata Terrenove
Libertas 2010 – Aragona
Ligny Trapani – Favignana
Montemaggiore – Casteltermini
Raffadali – Accademia Empedoclina
Salemi – Castellammare Calcio 94
Siculiana – Sciacca
C.U.S. Palermo – Delfini Vergine Maria
Ciappazzi – Merì
Città di Mistretta – Castelbuono
Città di Sant’Agata Militello – Rocca di Caprileone
Mamertina – Sinagra
Real Calcio – Città di Campofelice di Roccella
Santangiolese – L’Iniziativa
Stefanese – Cefalù
Aci San Filippo – San Gregorio (sabato 23/08/14)
Città di Randazzo – Troina
Città San Filippo del Mela – Pro Mende
Pistunina – Sporting Taormina
Randazzo – Fiumefreddese
Real Aci – Aci Sant’Antonio
Torregrotta – Forza Calcio Spadaforese
Trecastagni – Atletico Pedara
Belvedere Città Giardino – Sport Club Palazzolo (sabato 23/08/14)
Città di Valverde – Città di Catania
Comiso – Santa Croce
Gela – Macchitella Gela
Pachino – Ragusa 2014
San Sebastiano – Atletico Gela
Sicula Leonzio – Sport Club Palazzolo
Sporting Battiati – Atletico Catania

sabato 16 agosto 2014

"Io " di Mariangela Chillè








Io /
Essere come il fiume che scorre quieto nel cuore della notte /
 Non temere la notte quando il cielo è punteggiato di stelle ma rifletterle nel mio cuore per illuminarlo /
 Osservare la profondità del mio io interiore e farlo emergere per capire i moti misteriosi del mio Essere !


Lega Pro, e torneo di fuoco al Sud con 84 derby ,Salernitana, Catanzaro, Benevento e Lecce partono subito super-favorite, Messina e Materale possibili outsider




Lega Pro
4 agosto 2014 
 Fonte Web | Peppe Caridi

Vigilia di inizio campionato la nuova Lega Pro: quella di “C”, riservata alle squadre del Sud, sarà composto da:
 8 squadre campane,
 4 pugliesi, 
4 calabresi, 
2 lucane, 
una siciliana
e una laziale. 
C’è la Lupa Roma, infatti, insieme a Messina, Reggina, Vigor Lamezia, Cosenza, Catanzaro, Melfi, Matera, Foggia, Lecce, Martina Franca, Barletta, Salernitana, Benevento, Juve Stabia, Ischia, Paganese, Savoia, Casertana e Aversa Normanna per un totale di 84 derby complessivi.
Salernitana, Catanzaro, Benevento e Lecce partono subito super-favorite, Messina e Materale possibili outsider ma per la griglia di partenza è bene attendere la fine del mercato. I calendari verranno sorteggiati la prossima settimana. La prima giornata si disputerà domenica 31 agosto. Il regolamento prevede una sola promozione mentre solo seconda e (forse) la terza (se sarà la migliore terza dei tre gironi) disputeranno i playoff allargati a tutti e tre i gironi.
Per la Reggina tornano alcuni derby storici che mancavano da tantissimo tempo: Reggina-Messina 8 anni dopo l’ultima volta, Reggina-Cosenza 13 anni dopo l’ultima volta e Reggina-Catanzaro 25 anni dopo l’ultima volta.
Da ricordare come la Vigor Lamezia giocherà le sue partite casalinghe allo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria.


Weekend calcistico con Tim Cup, Coppa Lega Pro ed amichevoli (Sabato 16 agosto e domenica 17 agosto 2014)



                                        Gli impegni delle squadre siciliane:
16° edizione del “ Trofeo San Vincenzo Ferreri” di Castell’Umberto
sabato 16, domenica 17 e martedì 19 agosto. La finale martedì 26 agosto 2014, ore 17,00.
Sabato 16 agosto 2014, ore 17,00, triangolare A: Umbertina, Cefalù Calcio e Sfarandina.
Domenica 17 agosto 2014, ore 17,00, triangolare B: Tiger Brolo, Rocca di Caprileone e Sinagra.
Martedì 19 agosto 2014, ore 17,00, triangolare C: Due Torri, Mamertina e Santangiolese.
Amichevoli:
- Sabato 16 agosto 2014, ore 18,00: Orlandina- Miami United F.C
- Sabato 16 agosto 2014, ore 16,30: Torregrotta- Città di Messina 2-3 Reti: 21′ Mastroeni (CdM), 59′ Aricò (T), 61′ Galletta (CdM, 63′ E. Romeo (T), 79′ Galletta (CdM).
- Sabato 16 agosto 2014, ore 16,30: Igea Virtus –Pro Mende 4-1
- Domenica 17 agosto, ore 17,00-Ss Milazzo-L’Iniziativa San Piero Patti (al Ciantro di Milazzo)
Movimenti in entrata per l’Igea Virtus Barcellona (Eccellenza):
La squadra barcellonese, si è aggiudicata le prestazioni dei centrocampisti Marco Lanza, classe 1990 e Francesco Cardia, classe 1991. Lanza, utilizzabile anche nel reparto difensivo, ha già indossato le maglie del Mazzarrà (Promozione ed Eccellenza), Sant’Agata (Eccellenza) e Modica (tre stagioni in Serie D). Nello scorso campionato, ha giocato per qualche mese con la Ciappazzi in Promozione. Francesco Cardia è reduce da un’esperienza a Rieti. In passato è stato capitano della Primavera del Messina.

Collage Tu Mi Rubi l'Anima

I Collage - Un altra estate

Collage - Due ragazzi nel sole (1976)

Collage (gruppo musicale italiano) Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


i Collage
I Collage a Discoring
I Collage a Discoring
Paese d'origineItalia Italia
GenerePop rock
Pop
Periodo di attività1976 – in attività
EtichettaUpHarmonyDischi RicordiLupus
Album pubblicati7
Studio7
Live1
Raccolte3
Sito web
I Collage sono un gruppo musicale italiano che ha riscosso un discreto successo a cavallo tra gli anni settanta e ottanta, grazie alla loro partecipazione a vari festival di Sanremo; il genere musicale della loro musica è quello del pop rock italiano.

Storia e formazione

Il complesso dei Collage nella formazione composta da Tommaso Usai (bt), Piero Fazzi (ch), Tore Fazzi (bs), Piero Pischedda (ch), Pino Ambrosio (pn) inizia a suonare in Sardegna, la regione di appartenenza dei cinque musicisti. La band viene notata da Massimo Dicicco, produttore, che consente il debutto del complesso nel 1975 facendogli incidere il primo 45 giri, Angeli sbagliati.
Successivamente il quintetto ottiene un contratto con la Harmony, etichetta di proprietà della SAAR di Walter Guertler, e nel1976 vince il Festival di Castrocaro con la canzone Due ragazzi nel sole, con cui riscuote un notevole successo.
Nel 1976 la vittoria al festival di Castrocaro con Due ragazzi nel sole sancisce l'esordio ufficiale della band, che da quel momento raggiunge la fama presso il grande pubblico. Nel 1977 i Collage partecipano per la prima volta al festival di Sanremo con Tu mi rubi l'anima: i due primi singoli raggiungono le vette delle classifiche e portano al successo il loro primo 33 giri Due ragazzi nel sole, ripubblicato dopo Sanremo col titolo Tu mi rubi l'anima. Il successo arriva sempre puntuale con brani come Sole rossoLei non sapeva far l'amoreDonna musicaUn'altra estateLa gente ParlaI ragazzi che si amano.
Tra un tour e l'altro partecipano ad altre tre edizioni del festival di Sanremo (alla XXIX edizione del 1979 con La gente parla, alla XXXI edizione del 1981 con I ragazzi che si amano e alla XXXIV edizione del 1984 con Quanto ti amo) e lanciano in Spagna e Sudamerica Como dos niñosPoco a poco...La gente habla e Sol caliente, versioni spagnole di alcuni tra i loro maggiori successi, che si piazzano in cima alle classifiche.
Dopo un periodo di riflessione e alcune defezioni, sul principio degli anni novanta i fratelli Fazzi, unici superstiti, avvalendosi della collaborazione di altri musicisti (tra cui Mario Chessa, violinista e valido tastierista) danno luogo alla sperimentazione di nuove sonorità che caratterizzano il nuovo corso artistico e il rilancio discografico del complesso con il cd replay e, nel 2000, l'album antologico Settantaseiduemila contenente anche brani live.
Nel 2003 nascono le nuove atmosfere di Abitudini e no, un album musicalmente aperto, ricercato e mai scontato, dove riecheggi jazz e funky si fondono rivisitando alcuni brani storici, mentre in altri le melodie italiane si vestono di sonorità e ritmi rock blues. Nel 2010 è finalmente la volta del tanto atteso album live, che raccoglie le emozionanti atmosfere delle ultime esibizioni e un nuovo singolo: Non ti dimenticherò. Il concerto fu registrato nell'agosto 2008 a Muro Leccese (Lecce).
Nel 2010 il gruppo diventa definitivamente un quartetto, e dal tour 2012 entra nella formazione il batterista e percussionista Francesco Astara.

Formazione Attuale[modifica | modifica sorgente]