giovedì 23 febbraio 2017

Milazzo, lavori socialmente utili al posto del carcere A Milazzo per un anno i condannati faranno lavori socialmente utili. La città del Capo




Milazzo, lavori socialmente utili al posto del carcere

A Milazzo per un anno i condannati faranno lavori socialmente utili. La città del Capo, infatti, si occuperà del reinserimento di persone in esecuzione penale. Proprio in questi giorni è stata sottoscritta la Convenzione tra il Comune mamertino e l’Ufficio di esecuzione penale esterna di Messina (Uepe). Un progetto finalizzato a promuovere azioni concordi di sensibilizzazione nei confronti della comunità locale rispetto al sostegno e al reinserimento di persone in esecuzione penale. Progetto che favorisce la costituzione di una rete di risorse che accolgano i soggetti ammessi a misura alternativa o ammessi alla sospensione del procedimento con messa alla prova che hanno aderito a un progetto riparativo.

Con la firma della convenzione, l’Uepe si impegna a segnalare al Comune il nominativo di ogni soggetto in misura alternativa o ammesso alla prova che aderisce alla proposta di svolgere attività a favore della collettività, previa acquisizione di impegno scritto dell’interessato. L’Uepe fornirà una scheda di presentazione in cui verrà specificato il tempo che la persona può dedicare all’attività prescelta e l’eventuale specifica professionalità posseduta, al fine di poterla collocare al meglio all’interno delle strutture/risorse messe a disposizione dell’ente convenzionato.

mercoledì 22 febbraio 2017

Consulta GiovanileMilazzo: Il nuovo regolamento della 3 Commissione "caccia" i rappresentanti dei Partiti , sono "zavorra"




Consulta Giovanile, Regolamento esitato in Commissione

La terza Commissione consiliare presieduta da Francesco Alesci ha esitato il nuovo regolamento per istituire la Consulta giovanile che sarà spogliata della zavorra del passato legata alla presenza di rappresentanti designati su base partitica attraverso le liste che ottenevano nel corso delle elezioni Amministrative almeno il 2 per cento dei consensi. Una formula che non ha funzionato.
Così si è deciso di ripartire in maniera diversa, aprendo alle scuole e al mondo delle associazioni.

«Questa riforma della Consulta Giovanile – afferma il presidente Alesci – nasce dall'esigenza di una maggiore partecipazione dei giovani, come da loro stessi richiestoci, da una concreta necessità di un loro avvicinamento alle istituzioni al fine di diventare importante organo consultivo per l'Amministrazione ed il Consiglio. Mi auguro ora che l’Aula approvi celermente la relativa proposta di delibera e si possa dar vita ad un organismo che sia luogo privilegiato di confronto e dibattito democratico con l'obiettivo di raccogliere sollecitazioni e proposte su tutto ciò che può riguardare la condizione giovanile in stretta collaborazione con le forze politiche».
Ai rappresentanti della terza commissione consigliamo di leggere:
 Modelli di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte pubbliche
Luigi Bobbio e Gianfranco Pomatto Modelli di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte pubbliche1


martedì 21 febbraio 2017

Enrico Garozzo e Paolo Pizzo sul podio anche nella prova a squadre della quinta tappa stagionale di Coppa del Mondo




foto dello spadista acese, immortalato con la medaglia di bronzo insieme alla squadra azzurra (PH AUGUSTO BIZZI).


COMUNICATO STAMPA
Enrico Garozzo e Paolo Pizzo sul podio anche nella prova a squadre della quinta tappa stagionale di Coppa del Mondo
I vice campioni olimpici di spada maschile  vincono la medaglia di bronzo a Vancouver (CAN)
Il week-end ormai alle spalle ha regalato l’ennesima soddisfazione ad Enrico Garozzo e Paolo Pizzo, sul podio con la nazionale italiana di spada maschile nella prova a squadre della quinta tappa di Coppa del Mondo.

sabato 18 febbraio 2017

Meri: festeggiando il carnevale a cura volontari servizio civile A.R.E.S.S. Fabiola onlus



L’Associazione A.R.E.S.S. Fabiola onlus nasce nel ’97 rivolgendo la sua attenzione al mondo dell’ handicap con la Rieducazione Equestre e al disagio giovanile con attività ludico sportive equestri. Dal ’97 ad oggi l’ associazione ha collaborato attivamente interagendo con i servizi territoriali a favore dell’ handicap, contribuendo allo sviluppo della cultura, della solidarietà e dell’ accettazione della persona in situazioni di handicap fisico e psichico. Dal 2001 l’ Associazione é convenzionata con l’ A.u.s.l., distretto 3,per la riabilitazione domiciliare ai sensi della legge 104/92.
 L’associazione si ispira ai principi della legge 104/92:
Garantire il pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia della persona svantaggiata promuovendo la piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella società.
Il centro si propone, mediante un programma riabilitativo integrato e individuale di fornire alla persona che versa in situazioni di handicap o comunque di disagio, momenti di integrazione sociale ludico/sportiva (Rieducazione Equestre, equitazione) e servizi medico sanitari (riabilitazione domiciliare, neuro-psicomotoria, logopedica).



Domani l’argento olimpico di spada maschile, Enrico Garozzo, a Vancouver (CAN) per la quinta tappa di Coppa del Mondo stagionale

Foto dello spadista acese in pedana (PH AUGUSTO BIZZI).

COMUNICATO STAMPA
Domani l’argento olimpico di spada maschile, Enrico Garozzo,

a Vancouver (CAN) per la quinta tappa di Coppa del Mondo stagionale
Lo spadista acese sarà in pedana sia per la gara individuale che per la prova a squadre
Da oggi in poi Vancouver ospiterà la quinta tappa di Coppa del Mondo di spada maschile, che vedrà in pedana anche il vice campione olimpico a squadre, Enrico Garozzo.
Lo spadista acese è in Canada per partecipare sia alla gara individuale che a quella a squadre, che nella scorsa tappa ha visto il trionfo degli azzurri ad Heidenheim (GER).
La medaglia d’argento di Rio 2016 entrerà in gara domani, nel main draw della prova individuale, saltando così la fase preliminare odierna in virtù della posizione nel ranking internazionale.
Domenica 19 febbraio lo schermidore etneo tornerà poi in pedana per la prova a squadre, insieme ai compagni di nazionale Paolo Pizzo, Marco Fichera e Andrea Santarelli.

Per l’atleta del Gruppo Sportivo dei Carabinieri si prevede quindi un nuovo week-end intenso, nel quale confermare le buone indicazioni arrivate nella scorsa tappa: “La mia condizione sta crescendo di settimana in settimana – dice Enrico Garozzo – e questo lascia ben sperare anche in vista di questa prova a Vancouver. Certamente non sarà semplice confermare i risultati ottenuti ad Heidenheim sia nella gara individuale che in quella a squadre, ma sto continuando a lavorare per raggiungere il top della forma nel più breve tempo possibile. So che anche in Canada troverò dinanzi a me avversari sempre più agguerriti, ma darò tutto per non essere da meno”.
Catania, 17 febbraio 2017

Info: Antonio Costa

giovedì 16 febbraio 2017

Milazzo. ritorna la gardenia Aism , per la festa della donna, sostieni la ricerca - Vieni in piazza anche tu e scegli la tua gardenia. Potrai trovarci:



"Nata come Fiorincittà nel 1997, con la distribuzione di bulbi di diverse specie di fiori, nel 2005 si è completamente rinnovata ne “La Gardenia dell’AISM” in cui la protagonista è diventata questa elegante pianta dal fiore profumatissimo. Da allora la gardenia è assurta a simbolo della solidarietà femminile, a sostegno della ricerca scientifica e della lotta contro i condizionamenti della SM sulla vita delle donne

Dedicata alle donne, colpite in rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini, La Gardenia dell’AISM ti permette – con un contributo di 15 Euro – di sostenere uno dei più importanti progetti della nostra Associazione: Donne oltre la Sclerosi Multipla, che comprende attività di informazione e servizi mirati ad aiutare le donne con sclerosi multipla nei diversi ambiti della vita lavorativa, sociale e familiare.
E proprio per essere più vicini alle donne, il nostro appuntamento si rinnova ogni anno in occasione del giorno in cui vengono festeggiate: l’8 marzo – Festa della Donna – a cui la nostra Associazione ha voluto aggiungere un nuovo significato di solidarietà, dalle donne per le donne.
A rafforzare questo messaggio ci hanno pensato i molti personaggi di spicco del mondo dello spettacolo, della politica, dello sport, del giornalismo, della moda – tutte ovviamente al femminile – che in questi anni si sono adoperate per far sapere che, con un fiore, si può sconfiggere la sclerosi multipla."

Vieni in piazza anche tu e scegli la tua gardenia. Potrai trovarci:

SABATO 7 MARZO , nelle seguenti postazioni:
Messina: P.zza Duomo - P.zza Cairoli - Viale S. Martino - Centri commerciali e supermercati
In Provincia dallo Ionio al Tirreno:

Acquedolci
Alcara Li Fusi
Alì Terme
Barcellona Pozzo di Gotto
Brolo
Capo d'Orlando
Caprileone
Castelumberto
Castroreale
Condrò
Falcone
Ficarra
Francavilla di Sicilia
Furci Siculo
Gaggi
Galati Mamertino
Giardini Naxos
Gioiosa Marea
Gualtieri Sicaminò
Itala
Letojanni
Librizzi
Limina
Lipari
Longi
Meri
Milazzo
Militello Rosmarino
Monforte San Giorgio
Montagnareale
Montalbano Elicona
Nizza di Sicilia
Novara di Sicilia
Oliveri
Pace del Mela
Patti
Piraino
Raccuija
Roccafiorita
Roccalumera
Roccavaldina
Rometta
San Piero Patti
San Teodoro
Sant'Agata di Militello
Santa Marina Salina
Santa Teresa di Riva
Sant'Alessio Siculo
Scaletta Zanclea
Sant'Angelo di Brolo
San Filippo del Mela
San Pier Nocito
Santa Lucia del Mela
Santa Domenica Vittoria
Saponara
Sinagra
Spadafora
Taormina
Torregrotta
Tortorici
Torrenova
Terme Vigliatore
Ucria
Valdina
Venetico
Villafranca Tirrena

DOMENICA 8 MARZO, nella seguenti postazioni:
Messina: P.zza Duomo - P.zza Cairoli
In Provincia dallo Ionio al Tirreno:
Santa Teresa di Riva
Taormina
Villafranca Tirrena
Barcellona Pozzo di Gotto
Milazzo 
Brolo
Patti
Per Ulteriori Informazioni puoi contattarci qui:
090/5731080 - 393/9700208
Fonte:
COPYRIGHT © 2013 AISM

martedì 14 febbraio 2017

Alla Feltrinelli Point di Messina: lo sport contro la violenza.


Alla Feltrinelli Point di Messina presentati i 20 insospettabili click. · L' evento che ha raggiunto ormai la sua quarta edizione, a cura di Vittoria Arena, presidente dell'associazione culturale Kafka, hanno partecipato il CEDAV di Messina,


Una testimonianza forte quella del CeDAV Onlus - Centro Donne Antiviolenza di Messina, che anche quest'anno, aderisce all'iniziativa One billion rising, il flash mob mondiale voluto da Eve Ensler che coinvolgerà le donne di tutto il mondo per insorgere ballando contro la violenza di genere.

Come quella di Maria Andaloro. con impadronirsi di un posto in nome di una vittima di femminicidio: un gesto umano ma anche politico. 
Cos'è Posto occupato secondo la sua ideatrice Occupiamo un posto per ogni donna vittima di violenza ?

Per Sette milioni di donne hanno subito violenze sessuali o fisiche almeno una volta nella vita in Italia secondo l’Istat. 128 donne sono state vittime di femminicidio, cioè l’uccisione di una donna per motivi di genere, nel 2015. La campagna Posto occupato, un’iniziativa “a costo zero e a chilometro zero”, come la descrive la sua ideatrice Maria Andaloro, è nata nel 2013. L’idea è semplicissima: per ogni donna uccisa viene occupato un posto in un luogo pubblico o privato. Una sedia in un teatro, una panchina in un parco, un posto in un consiglio comunale. Non importa dove, ma che quel posto rimanga occupato per metterci a confronto con l’assenza di quella donna.

“Immaginate un miliardo di donne che raccontano le proprie storie, che ballano, cantano" La giustizia ha inizio quando cominciamo a parlare, a liberare le loro storie e a riconoscere la verità nella solidarietà della comunità. Forse tutto questo ha voluto rappresentare Antonella Gargano con una performance art, molto apprezzata 

Pensiamo alla danza come una forma d’arte con la quale si possono lanciare messaggi importanti. Un messaggio educativo quello Questo è il dell’Associazione Culturale “Tersicore” Onlus, di forza ma anche di speranza” – l messaggio sembra essere diretto I movimenti del corpo, come a volersi divincolare da quella che è una violenza inaudita ed inspiegabile, fanno subito pensare alla sofferenza provocata e a ciò che questo rappresenta per una donna. Un momento, “che lascia per sempre una ferita indelebile nel cuore di una donna”.Una ferita che – come la ballerina sul palco – rimane lì immobile a ricordare il dolore. 

Alla quarta edizione di "20 insospettabili click - Rompi il silenzio” contro ogni forma di violenza.anche il il messaggio che gli alunni dell’istituto classico “Maurolico” hanno voluto lanciare per l' occasione con  un video di presentazione. 
Particolarmente apprezzata la mostra fotografica, con gli interventi di Antonella Saracino (presidente Cube Art e Forza delle Donne), del consigliere comunale, Santi Daniele Zuccarello.

Quaranta le foto in esposizione legate da un filo rosso sul tema comune dello sport. Con questa iniziativa, l'associazione Culturale Kafka, in modo informale aderisce alla Campagna di comunicazione sociale “Lo sport contro la violenza sulle donne. Per vincere insieme”
Fotografi professionisti e amatoriali hanno permesso che l’insospettabile movimento in una partita di calcio, pallavolo o rugby, diventasse un click. “Quest’anno l’edizione non si è potuta svolgere come di consueto nel mese di novembre – sottolinea Vittoria Arena – anche se tutto l’anno noi ci battiamo per arginare il fenomeno della violenza. Tutti i giorni per noi è il 25 novembre. La scelta di inserire il mondo sportivo è stata dettata dalla fondamentale valenza educativa e formativa che può giocare lo SPORT nel contribuire a diff ondere, nell’opinione pubblica e soprattutto fra i giovani, un modello positivo di relazione tra i sessi incentrato sul rispetto reciproco”. Rompere il silenzio e parlare di violenza, per rifiutare ogni forma di aggressione verbale, fisica e psicologica, parlare per educare i giovani al rispetto e alla dignità di tutte le persone.




ial







































lunedì 13 febbraio 2017

Il Campione Olimpico di fioretto maschile individuale, Daniele Garozzo, vince l’argento a squadre a Bonn, nella quinta tappa di Coppa del Mondo

Visualizzazione di Daniele Garozzo con i compagni di nazionale a Bonn.jpg
COMUNICATO STAMPA

Il Campione Olimpico di fioretto maschile individuale, Daniele Garozzo, vince l’argento a squadre a Bonn, nella quinta tappa di Coppa del Mondo
L’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle riscatta la delusione della prova individuale di ieri
Dopo la delusione nella gara individuale di ieri, per Daniele Garozzo arriva il pronto riscatto nella prova a squadre della quinta tappa di Coppa del Mondo.
Il Campione Olimpico di fioretto maschile ha infatti conquistato la medaglia d’argento insieme ai compagni di nazionale Andrea Cassarà, Alessio Foconi e Giorgio Avola, a Bonn (GER).
Gli azzurri sono stati protagonisti di una nuova grande giornata, partita con la vittoria per 45-22 contro l’Austria nel tabellone dei 16, seguita dal successo per 45-17 contro il Brasile nei quarti di finale. In semifinale il fiorettista acese ed i compagni hanno poi letteralmente surclassato gli USA con un netto 40-20, prima di cedere in finale per 45-34 contro la Francia, nella rivincita della scorsa tappa, che aveva visto il successo dell’Italfioretto sulla pedana di Parigi.
E’ comunque un grande risultato per la nazionale campione del mondo in carica guidata dall’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, che naturalmente vede il bicchiere mezzo pieno per l’esito della prova di ieri:“Purtroppo la gara individuale è stata davvero improponibile – dice Daniele Garozzo – , mentre sono contento per quella a squadre, nella quale siamo stati protagonisti di una nuova prova positiva. Sarà importante ritrovare prima possibile la giusta sicurezza a livello individuale, per arrivare alle gare più importanti non solo in condizione, ma anche con la necessaria serenità”.

Catania, 12 febbraio 2017

Info: Antonio Costa

Daniele Garozzo, nella gara a squadre della quinta tappa di Coppa del Mondo stagionale, disputata a Bonn (GER).Il fiorettista acese, immortalato con i compagni di nazionale (PH AUGUSTO BIZZI).



venerdì 10 febbraio 2017

Le nocciole dei Nebrodi, risorsa da sfruttare, interrogazione di Currò e Lauricella

“Aggiornare e rilanciare il piano nazionale del 2010 per lo sviluppo e la coltura del nocciolo. Lo chiedono i deputati Pd Tommaso Currò e Giuseppe Lauricella in un’interrogazione al presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri di Politiche agricole, Salute, Ambiente, Istruzione, Università e Ricerca, Sviluppo economico, Affari regionali”.

7° Concorso Internazionale di Poesia “S. Antonio Abate” Barcellona Pozzo di Gotto SCADENZA: 31 Maggio 2017

7° Concorso Internazionale di Poesia “S. Antonio Abate”
Barcellona Pozzo di Gotto 
SCADENZA: 31 Maggio 2017

REGOLAMENTO

La Parrocchia di S. Antonio Abate in Barcellona Pozzo di Gotto indice la VII edizione del Concorso Internazionale di Poesia “S. ANTONIO ABATE”, con finalità a scopo benefico.

giovedì 9 febbraio 2017

L’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle sarà in pedana sia per la gara individuale che per la prova a squadre


Visualizzazione di Daniele Garozzo in pedana.jpg

COMUNICATO STAMPA

Il Campione Olimpico di fioretto maschile individuale, Daniele Garozzo,
a Bonn (GER), nel week-end, per la quinta tappa di Coppa del Mondo
L’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Giallesarà in pedana sia per la gara individuale che per la prova a squadre

Nuovo appuntamento con la Coppa del Mondo di fioretto maschile, che nel fine settimana vedrà in gara i più forti atleti del circuito internazionale, per la quinta tappa stagionale.

Sarà Bonn (GER) ad ospitarla da domani, venerdì 10, a domenica 12 febbraio, e in pedana ci sarà naturalmente anche il Campione Olimpico, Daniele Garozzo, che entrerà in gara direttamente sabato 11, nel tabellone principale della prova individuale.

Ventiquattro ore dopo il fiorettista acese sarà invece impegnato nella gara a squadre, insieme ai compagni di nazionale Andrea Cassarà, Alessio Foconi e Giorgio Avola.

L’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle si avvicina a questo doppio impegno con grandi aspettative su entrambi i fronti, come ha dichiarato poco prima della partenza per la Germania: “Anche questa sarà una tappa ricca di fascino – ha detto Daniele Garozzo – ed io ho grande voglia di fare bene. È arrivato il momento di tornare a conquistare risultati importanti pure nella gara individuale, per la quale andrò in pedana con l’obiettivo di vincere. Sarà importante, però, cercare di confermare anche quanto di buono è stato fatto a Parigi nella prova a squadre”.

Catania, 9 febbraio 2017

Info: Antonio Costa


Gigliopoli: il 25 e il 28 febbraio, il Carnevale Giocoloso 2017


Gigliopoli: il 25 e il 28 febbraio, il Carnevale Giocoloso 2017
Autore: Cristina Saja. Pubblicato il 9 febbraio 2017. 
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Il Popolo Gigliopolano dà il benvenuto all’edizione 2017 del Carnevale Giocoloso!

Due serate danzanti, creative e divertenti all’insegna della felicità, ricche di colori e spensieratezza. Sabato 25 e Martedì 28 febbraio 2017 a “Gigliopoli, la Città dei bambini spensierati” in via S.Antonio n. 6 a Capo Milazzo, gli operatori dell’Associazione “Il Giglio” in partenariato con la Fondazione Barone Lucifero hanno allestito la grande sala per il ballo in maschera, la pesca di beneficenza, lo spettacolo di carnevale e laboratori ricchi per chi vuole divertirsi e festeggiare la festa più colorata dell’anno.

Il contributo consigliato per l’ingresso è di 3 euro (con 2 euro in più sarà possibile avere il biglietto per partecipare alla pesca di beneficenza) che serviranno a sostenere il progetto Gigliopoli.

A Gigliopoli, è necessario osservare delle piccole regole per partecipare al Carnevale Giocoloso di Gigliopoli:
-Non indossare costumi e maschere spaventose per non impaurire i bambini.
-Non portare con sè armi giocattolo,stelle filanti (spray), schiuma spray e altri oggetti che possano arrecare danno.
-I bambini devono sempre essere accompagnati da un adulto di riferimento.

20 INSOSPETTABILI CLICK "SPORT IN ROSA" CONTRO LA VIOLENZA




20 INSOSPETTABILI CLICK

Giunta alla IV Edizione la Mostra fotografica ‘’ 20 INSOSPETTABILI CLICK’’, organizzata dall’ Associazione Culturale KAFKA con responsabile Vittoria Arena, ha la prestigiosa collaborazione del CEDAV di Messina ( Centro Donne Antiviolenza, pres.ta dall’ avv. Carmen Currò), nasce per sensibilizzare l’ opinione pubblica al tema scottante: contro la violenza sulle donne. 

L'edizione 2017 prevede il convegno e la Mostra Fotografica su: "Sport Contro la Violenza sulle Donne. Espressione diversificate dello sport aventi tutte le foto un simbolo rosso come forza, odore di rinascita".
L'appuntamento è previsto per Domenica 12 Febbraio 2017 ore 18 presso la Libreria Feltrinelli Point di Messina
Con questa iniziativa, l'associazione Culturale Kafka, in modo informale aderisce alla -CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE SOCIALE “LO SPORT CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE" 
Per "vincere insieme” facendo proprie le premesse del Protocollo d’intesa tra Coni e Ministero Pari Opportunità, sport e politiche giovanili siglato l’11 giugno 2013 che punta sulla fondamentale valenza educativa e formativa che può giocare lo SPORT nel contribuire a diffondere, nell’opinione pubblica e soprattutto fra i giovani, un modello positivo di relazione tra i sessi incentrato sul rispetto reciproco.
In particolare, si sottolineano : 
- gli episodi di violenza domestica, gli atti persecutori e i comportamenti discriminatori per motivi legati all’identità di genere configurano una violazione dei diritti umani; 
- che in Italia tali episodi hanno assunto una diffusione inaccettabile;
Aggiungi didascalia
- che le Istituzioni, incluse quelle sportive sia pubbliche che private, hanno il dovere di attivare ogni possibile strumento volto a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere;
- Impegnare le amministrazioni locali in questa Campagna per offrire strumenti fattivi alle associazioni, enti, società sportive affinché possano collaborare questo impegno comune.
Una mobilitazione che vuole essere un segnale forte di attenzione e sensibilità collettiva per dire “NO alla violenza sulle donne”
Che cosa intende ottenere questa Campagna?
6 Nazioni, le donne vendicano gli azzurri del rugby:
 battuto il Galles - Corriere.it


Favorire un cambiamento della mentalità delle persone, soprattutto dei ragazzi e delle ragazze, che elimini stereotipi e immagini degradanti del genere femminile nonché la mercificazione dei corpi che sono all’origine di ogni forma di coercizione e violenza sulle donne per modificare abitudini e comportamenti nella vita quotidiana.
A chi è rivolta la Campagna?
A tutte le donne e gli uomini che amano lo sport, le società, gli enti, le associazioni, polisportive, i club e i gruppi sportivi di messina e Provincia che sono chiamati a promuovere e diffondere la Campagna, partecipando attivamente.
Cosa significa aderire alla Campagna? 
- Impegnarsi a conoscere il fenomeno della violenza sulle donne nella propria città; - Rompere il silenzio e non restare indifferenti di fronte a episodi o situazioni specifiche; - Parlare di violenza per contrastarla; - Rifiutare ogni forma di aggressione verbale, fisica e psicologica nelle proprie relazioni interpersonali; - Imparare ad agire secondo modelli positivi nel rispetto della dignità di tutte le persone e della convivenza civile.

Assieme al convegno, sempre nella giornata di domenica 12 Febbraio 2017 ore 18 presso la Libreria Feltrinelli Point di Messina, sarà inaugurata una mostra dello "Sport in Rosa" 
Scatti insoliti di autori professionisti che, spaziando in tante discipline sportive hanno voluto documentare il gesto atletico dello sport femminile: 
Questi gli autori degli scatti insoliti di autori professionisti che hanno preso alla lettera il tema: 
Sport, concentrando bellezza, dinamismo, sofferenza e determinazione che sicuramente cattureranno i visitatoti .

Grazie agli artisti:
Antonio De Felice,
Alessio Costa, 
Vincenzo Nicita Mauro, 
Rocco Papandrea,
Letizia Raffa, 
Antonella Saracino

Si potrà visionare la Mostra Fotografica da Domenica 12 Febbraio 2017 ore 18 presso la Libreria Feltrinelli Point di Messina

Sono inoltre previsti interventi di:
Vittoria Arena- presidente Associazione Culturale KAFKA
Avv. Carmen Currò- presidente CEDAV- Messina ( Centro Donne Antiviolenza)
Dott. Antonella Gargano- presidente Associazione Tersicore
Antonella Saracino- presidente Cube Art e Forza delle Donne
Dott. Santi Daniele Zuccarello- consigliere comunale


Roccavaldina: mattinata cinofila

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Presentazione del libro di Donatella Manna

L'immagine può contenere: una o più persone

SICILIA NASCOSTA – BORGO PANTANO (ME) – DOVE ANCORA ASCOLTI LE VOCI di Nando Cimino



BORGO PANTANO - Un suggestivo ed antico sito nel comune di ROMETTA (ME). Borgo le cui origini pare risalgono al 1400, era pressoché stabilmente abitato fin oltre la metà del secolo scorso.Oggi sono rimasti solo dei ruderi.
(Fonte Web)






A pochi chilometri dallo svincolo di Rometta, piccolo centro in provincia di Messina nel cui territorio ricade, percorrendo una vecchia strada provinciale si raggiunge questo suggestivo ed antico sito ovvero Borgo Pantano, uno dei luoghi “nascosti” di Sicilia che certamente val la pena vedere. Il borgo le cui origini pare risalgono al 1400, così come quello di Villaurea in provincia di Palermo (pressoché stabilmente abitato fin oltre la metà del secolo scorso). Qui, in un ambiente unico pervaso di serenità, trascorrevano le loro giornate villici e pastori; una comunità unita e solidale che potremmo ben definire una sorta di famiglia allargata composta da qualche centinaio di persone. Alla base di tutto c’era essenzialmente il lavoro e la cristiana fede che si manifestava con la presenza della chiesa della Madonna delle Grazie attorno al cui altare ogni domenica si riuniva la comunità dei pantanesi; gente semplice di cui ancora oggi, se pur circondati da un surreale silenzio, ti sembra di udire u ciuciulìu e le sussurrate preghiere. Il villaggio, nelle cui strutture risalta la pietra ed il cotto siciliano, oltre alle povere abitazioni includeva un vecchio frantoio/palmento ed anche un pubblico lavatoio; c’erano anche staddi e majaseni e qua e la pure qualche piccola attività artigiana. Inerpicandosi poi tra stradine e viottoli si giunge anche in un punto dal quale è possibile perdersi con lo sguardo in uno splendido panorama fatto di boschi e montagne mentre nell’azzurro mare in lontananza si scorgono le magnifiche Eolie. Viene da chiedersi perché posti così belli non vengano recuperati e fatti rivivere, non certo per semplice nostalgia, ma per farne magari luoghi dove svolgere attività culturali per lo studio dell’ambiente e delle tradizioni o per un vero turismo del relax dove poter sperimentare forme di vita d’altri tempi ovvero semplici e nel rispetto della natura, lontano dal frastuono cittadino o dai tanti affollati residence dove le vacanze estive non sono certo sinonimo di riposo e di conoscenza. Ma!


Scritto da: Staff Siciliafan








lunedì 6 febbraio 2017

20 Insospettabili Click , 12 febbraio Messina .

Domenica il consueto appuntamento organizzato da Vittoria Arena per dire NO al femminicidio , attraverso interventi qualificati e l'esposizione di fotografie, scattate da professionisti e non, che immortalano la forza delle Donne...nello Sport!




giovedì 2 febbraio 2017

Gabriele Collovà di Torrenova il nuovo campione provinciale di Motocross 2016












Santi Cautela 
Gabriele Collovà di Torrenova il nuovo campione provinciale di Motocross 2016 

Il campionato provinciale di Enduro ha il suo campione 2016: si tratta del giovane Gabriele Collovà, imprenditore ittico con la passione per i motocross che grazie al suo team Motoclub Rosmarino, si è piazzato primo con 112 punti nel campionato provinciale Enduro Motocross.

Il giovane Collovà, cresciuto col mito di Cairoli con il quale ha anche gareggiato, ha riscoperto questa passione solo negli ultimi due anni, quando ha deciso di rimettersi in sella alla sua Tm. E adesso, grazie anche alla sinergia creatasi con il suo team meccanici, ha raggiunto un importante traguardo per lui e il suo territorio. 

Vedremo lui e il suo staff impegnati già per la nuova stagione 2017 con le nuove moto enduro da poco “testate” nella pista di Basicò, in provincia di Messina. Fango e passione alla fine sono stati premiati col massimo dei voti.

“Sono soddisfatto di questo traguardo – ha commentato Collovà – che mi rende orgoglioso per il lavoro svolto e ancora più motivato per quello che verrà.” La premiazione dei campionati provinciali FMI 2016 si è svolta presso la pizzeria "il Torchio di Davide" a Orto Liuzzo.