giovedì 3 settembre 2015

C'è un "cammino di Santiago" anche in Sila

(Le tappe del cammino di Gioacchino)






Sulle strade percorse dall'abate Gioacchino, un gruppo di volontari immagina un percorso culturale e turistico alla scoperta della Calabria e dei suoi borghi. Si parte dall'abbazia di Corazzo
Domenica, 30 Agosto 2015 10:00


CARLOPOLI L'abbazia di Corazzo è entrata a far parte dei "Luoghi del cuore" del Fai (Fondo ambiente italiano) grazie alle firme di coloro che hanno votato questo luogo come meta prediletta, bene da salvare.

mercoledì 2 settembre 2015

"Potessi lasciare un messaggio" di Angela Verardo



28 luglio ·2015 

Potessi lasciare un messaggio
Per quello che di nuovo sarò 
Per quella che son sempre stata 
Oggi sempre oggi 
Anche se sembra ieri 
E sarà domani 
Ma non posso ricordare 
Quel che per me è la prima volta 
Una prima volta eterna.

Per quanti onori avrò 
Nulla potrà darmi conferma 
Della verità 
Eppure so e per questo dico.

Genova: Oltre il Colore" Mostra di Romy Barrile e Angela Verardo ·



Angela Verardo‎"  Oltre il Colore" Mostra di Romy Barrile e Angela Verardo

Genova Venerdì 18 settembre 2015  Arte e divertimento

Vernissage della Mostra presso La Nuova Piccola Galleria di Genova, Piazza Piccapietra 63. Presentazione delle opere e rinfresco. Ingresso libero naturalmente. Le opere rimarranno esposte fino alla fine di settembre.










https://www.facebook.com/angela.verardo.35
Fonte Fb

Comunicato stampa Sit-in " Buona Scuola "... NO GRAZIE !!







Comunicato stampa 
Sit-in " Buona Scuola "... NO GRAZIE !!

Si è svolto nella mattinata di ieri 1 settembre, con ritrovo alle ore 10,00, il previsto Sit-In organizzato dal Meet Up di "Milazzo in MoVimento", indetto per protestare contro la riforma scolastica "Buona Scuola" del governo Renzi, ovvero l'autoreferenziale riforma concepita dal PD, dove le 100.000 assunzioni vengono fatte passare per magnanima concessione del Governo mentre reiterate condanne nei confronti del MIUR da parte dei tribunali nazionali e perfino una sentenza della Corte di giustizia Europea hanno sancito l'impossibilità di continuare lo sfruttamento pluriennale dei precari della scuola attraverso contratti a tempo determinato.

lunedì 31 agosto 2015

Ciclismo Acsi: Zingale e Pullano si aggiudicano il Trofeo Città di Milazzo





Domenica 30 agosto 2015, 
grande spettacolo di ciclismo nel circuito cittadino Milazzo, presenti 130 ciclisti. Nella prima batteria, successo del reggino Gianluca Pullano, seguito da Scepisi. Nella seconda, ancora vittoria allo sprinti per il paternese Giuseppe Zingale. In evidenza, il milazzese Antonio Ruvolo. Nelle foto, l’arrivo di Zingale e quello di Pullano,
Il comunicato degli arganizzatori della corsa: 
Ritorna, dopo quindici anni, la gara ciclistica nella città del Capo, organizzata e diretta da Filippo Gitto, con la collaborazione del presidente provinciale ACSI Paolo Campanella e voluta fortemente dal Sindaco di Milazzo Avv. Giovanni Formica, arricchita da una coreografia di pubblico delle grandi occasioni.
"La città ha risposto con un grande entusiasmo alla manifestazione sportiva, riproposta laddove tradizioni e valori sportivi del passato sono noti a livello nazionale – afferma il direttore di gara Gitto -, tanto da attrarre l'interesse del comitato sportivo nazionale, che ha valutato l'alto livello dei partecipanti, tanto da disporre il controllo antidoping degli organi competenti di federazione e dei Nas"
La gara, di valenza interregionale, ha visto ai nastri di partenza oltre 130 ciclisti, suddivisi in due batterie.
Nella prima batteria, la conclusione in volata del reggino Pullano della Meca-Celertrasporti, che si è aggiudicato la gara sull'ottimo Schepis della Genesi. I due alteti, che hanno ricoperto i 35 giri del circuito cittadino, alla media di 42 Km/h, si sono staccati dal gruppo poco dopo meta gara raggiungendo un vantaggio max sul gruppo inseguitori di 50', quello che gli ha consentito di gestire la fuga fino alla fine.
Nella seconda batteria, vissuta da un epilogo simile alla prima, vittoria per il ciclista della Libertas CT, Zingale, alla media di 44 Km/h. Splendida prova del milazzese, Antonio Ruvolo, della Giov. Pacese Damy sport, che non essendo uno specialista dello sprint, ha pagato anche la generosità di condurre la fuga per grande parte della gara, cedendo solo alla fine, nella volata con il velocista catanese, giunto primo. éer il resto, ottima prova per il giovane Riccardo Formica , figlio d'arte, che ha regolato, con un ottimo sprint, la volata del gruppo inseguitore, ottenendo un meritato 4° posto.
La manifestazione, sì è conclusa con la premiazione, presenti il sindaco Giovanni Formica e l' assessore Carmelo Torre.
Da parte di tutti, l'impegno di ritrovarci anche anno prossimo. Per l'ACSI di portare una gara di valenza nazione, come l'assegnazione del titolo italiano di categoria, rievocando il Circuito degl'Assi. In tal senso, proseguirà l'impegno del Presidente Paolo Campanella e del direttore di gara Filippo Gitto, con collaborazione dell'Amministrazione comunale di Milazzo.
Arrivo di Zingale:(fonte facebook, pagine di Zingale)

A cura del patron Filippo Gitto

Milazzo: Approvazione Tari, nota del consigliere Magistri

Milazzo: Approvazione Tari, nota del consigliere Magistri
Posted by: Redazione in Comunicati 

Dopo l’approvazione della Tari da parte della maggioranza consiliare, il consigliere Simone Magistri ha diramato la seguente nota:
“La delibera sulle tariffe rifiuti approvata nella seduta di giovedì 27 agosto dalla maggioranza consiliare comporterà, come ho avuto modo di chiarire in corso di consiglio, un aumento medio delle stesse di circa il 60 per cento che andrà a totale carico dei cittadini e delle già martoriate attività commerciali del nostro paese a fronte di un servizio che continua a rimanere scadente a tutto discapito del decoro urbano tanto decantato nel corso dell'ultima campagna elettorale, ma difficilmente riscontrabile tanto nel centro città quanto in periferia.

Meetup Milazzo in Movimento - Castello di Milazzo antenne e manutenzione




Comunicato Milazzo 5stelle 
Su segnalazione di alcuni cittadini, gli attivisti del Meetup Milazzo in MoVimento, nella mattinata di oggi, hanno effettuato un sopralluogo al Castello di Milazzo per verificare quanto esposto, potendo così constatare la presenza di alcune antenne Wi fi anti estetiche, pericolose in quanto a portata di mano dei passanti e non attinenti al luogo. 
Con la presente, si pone all'attenzione dell'Amministrazione Comunale tale anomalia e si chiede che, ai sensi della normativa vigente in materia di accesso agli atti e trasparenza amministrativa, ci si voglia attivare, presso i propri Uffici Comunali competenti, al fine di essere messi a conoscenza sui fatti riguardanti questa situazione.
 Se sono state rilasciate tutte le autorizzazioni necessarie per la collocazione delle varie antenne visibili presso il Castello di Milazzo e se, di conseguenza, siano state ottenute dagli Enti richiedenti.
Si precisa , difatti, che sono visibili:
n. 3 antenne presso il Bastione di S.Maria, e n. 3 presso la parte più alta del Castello e, più precisamente, sul bastione cisterna della cinta aragonese, e lungo le mura di cinta del mastio (lato sud-ovest) . 
Oltre alle infrastrutture predette si evince, altresì, una carenza di manutenzione e scerbamento dei vari sentieri di camminamento all'interno del Castello e si chiede, pertanto di pubblicare come siano state impegnate le somme introitate dall'Amministrazione quali ticket d'ingresso. 
Il Meetup Milazzo in MoVimento si riserva, altresì, in caso di inadempienza a tali richieste da parte degli uffici competenti, di agire in separata sede, per richiedere accesso agli atti amministrativi presso gli Uffici Comunali e la Soprintendenza ai BB.CC.AA. circa le problematiche evidenziate a carico del compendio più importante della nostra città.-

domenica 30 agosto 2015

Calcio Sicilia: I risultati di oggi "Coppa Italia di Eccellenza e Promozione"

Sabato 29 e domenica 30 agosto 2015, ore 16,00, al via la Coppa Italia di Eccellenza e Promozione Sicilia,questi i risultati.
Le gare di  ritorno domenica 6 settembre 2015.
Eccellenza, andata dei sedicesimi di finale, Promozione, andata del primo turno:
Coppa Italia di Eccellenza:
Coppa Italia di Promozione
Atl, Campofranco – Mussomeli (ore 17:00)

ACCOPPIAMENTI

C.U.S. Palermo – Alba Alcamo ( sabato)
0-0
Acquedolcese – C. di Mistretta

Folgore Selinunte – Dattilo Noir
2-1
Aragona – Casteltermini

Gela – Sancataldese (ore 20:00)

Ares Menfi – Borgata Terrenove

Kamarat – Raffadali

Atletico Caltanissetta – Canicattì

Paceco – Mazara
2-1
A.  Pedara – Città di Mascalucia (sabato)
1-0
Parmonval – Pol, Castelbuono
1-1
Biancavilla 1990 – Adrano

Pro Favara – Libertas 2010

Camaro 1969 – Messana (sabato)
1-2
Catania San Pio X – Troina (sabato)
1-2
Cefalù – Real Finale (sabato)
0-1
Città di Rosolini – Modica

Città di Carini – Monreale

F. C. Messina – Sporting Taormina
1-2
C.  di Casteldaccia – Pro Villabate (sabato)
1-0
Giarre Calcio – Acireale (ore 16:30)

Città di Catania – San Gregorio

Rocca di Caprileone – Orlandina
7-0
Comiso – New Team Ragusa  (annullata)

Sport Club Palazzolo – Sicula Leonzio

Jonica – Real Aci

Sporting Viagrande – Atletico Catania

L'Iniziativa – Sinagra

S.S. Milazzo- Igea Virtus (ore 20:45)

Licata – Polisportiva Palma



Marina di Ragusa – Ragusa 204

Merì – Barcellona P.G.

Nuova Sancis – Audace Partinico Borgetto

Pachino- New Pozzallo

Pistunina – Città di Messina

Prizzi – Bolognetta
4-0
Ravanusa – Sport Club Nissa 1962
0-0
Real Avola – Belvedere Città Giardino

Real Città di Paternò – Belpasso

Riviera Marmi Cust. – Castellammare

Santangiolese – C. Sant'Agata Militello

Sporting Trecastagni – Aci Sant'Antonio

Torregrotta – Città San Filippo del Mela

TRIANGOLARE 1

Santa Croce – Macchitella Gela
2-0

 

Per la rubrica "Milazzo vista dal basso"






Per la rubrica "Milazzo vista dal basso"
Riceviamo e pubblichiamo:
Domenica 30 agosto 2015

Biglietteria improvvisata al Comunale di Milazzo
Nelle foto delle ore 12,00 di oggi , l’esterno del campo comunale di Milazzo, dove a partire dalle 19,45 di domenica 30, proseguirà la vendita dei tagliandi per l’ingresso in tribuna, in occasione della gara di Coppa Italia Milazzo-Igea Virtus. La ferraglia, prima nel lato opposto della strada, si trova ora proprio sotto l’unico botteghino esistente, un "buco" (segnalato, nella foto, con il cerchietto rosso) ricavato nel muro, già attivo nella scorsa stagione calcistica. Questo per quanto riguarda l’esterno 

dell’impianto, ma ci sarebbero, problemi irrisolti anche all’interno, come il cattivo funzionamento di vaschette di scarico del water dei servizi igieni, con ingente perdita di acqua, porte esterne cadenti, arrugginite e serrature fuori uso e manto erboso a rischio, perché privo di interventi.





"In tema di Ipab in Sicilia"




Le Ipab in Sicilia sotto i riflettori
A Milazzo, il sindaco chiede alla Fondazione relazione sull’attività svolta. Il presidente del Consiglio comunale annuncia una “visita istituzionale” Comune Milazzo e Fondazione Lucifero. 
Intanto ,Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars, lo scorso marzo 2015, boccia senza appelli i provvedimenti contenuti nella bozza della finanziaria in tema di Ipab.
I Grillini all'ARS parlano di: "20  commi di delirio" , spesso contra legem perfettamente aderenti e coerenti con il nulla di fatto di questo governo in materia di welfare”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars boccia senza appelli i provvedimenti contenuti nella bozza della finanziaria in tema di Ipab.
“L’articolo 44 del ddl – afferma la deputata Angela Foti - dà un'ulteriore prova della completa ignoranza dell'argomento, della normativa vigente, da parte del governo e della dirigenza che lo hanno predisposto, in cui si esprime in pieno il grossolano dilettantismo nell'affrontare la straordinaria risorsa costituita delle Ipab. 
Il comma 19, che riduce gradualmente dal 2016 il contributo regionale previsto per questi enti dalla legge 71, fino all'eliminazione totale a partire dal 2020, è il chiaro segnale della volontà di questo governo non solo di di abbandonare al loro destino le Ipab, ma anche di non tenere in nessuna considerazione le attività socio-assistenziali che queste svolgono nell'interesse ed a favore delle fasce più deboli della società”.
“Significativo ed assurdo - continua la Foti - è pure il comma 14, prevede che il patrimonio immobiliare, spesso di interesse storico-artistico, possa essere alienato al fine di appianare le posizioni debitorie delle Ipab, senza tenere conto della volontà dei benefattori e dei vincoli statutari. È facile comprendere come un bene della collettività sarà svenduto, arricchendo, come al solito, pochi e depauperando invece il patrimonio della collettività, tutto mettendo in mobilità il personale. E questo è inaccettabile”.
Conclude la deputata - che non si vuole permettere a queste strutture, attraverso una riforma che comporterebbe anche il pieno recepimento della legge 328/2000, di potersi trasformare in aziende per i servizi alla persona, consentendo alle Ipab siciliane di intraprendere un percorso, da oltre un decennio, collaudato nelle altre regioni italiane.
In tutto questo complice anche l'ARS e la commissione di merito, che, nonostante ci siano numerose proposte di legge, non mette in discussione la riforma permettendo che in finanziaria si possano insinuare tali oscenità. Gli interessi dei privati continuerebbero così ad essere al riparo da un competitore pubblico che a pieno titolo dovrebbe poter cogestire i piani di zona”. (Fonte Web)
^^^^^^^^


Il comunicato dell'amministrazione comunale 
Il sindaco Formica chiede alla Fondazione relazione sull’attività svolta. Il sindaco Formica dopo aver chiesto le dimissioni ai suoi due rappresentanti, l’attuale presidente Enzo Russo ed il consigliere Antonio Nicosia, ha inviato una nota ufficiale invitandoli a trasmettere in modo solletico dettagliata relazione sull’attività compiuta in seno al consiglio di amministrazione della Fondazione.“Poiché non appare possibile accedere alla sezione documenti amministrativi e all’albo pretorio del sito dell’ente morale – scrive il primo cittadino – è preciso interesse dell’Amministrazione conoscere il valore del patrimonio immobiliare dell’Ipab, nonché la natura dei servizi resi nel perseguimento degli scopi statutari, il loro costo annuo e le procedure adottate per l’affidamento degli stessi”. 
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 325 del 27/8/2015
.
Russo e Nicosia
i due rappresentati del Comune,
 Enzo Russo e Antonio Nicosia (nella foto)
Nel giugno del 2012, l’allora sindaco Carmelo Pino,con propria determina, li nominava quali rappresentanti del Comune nel Cda della fondazione Lucifero, notificando copia del provvedimento, all’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie Locali.L’Ente Morale milazzese è retto da un Consiglio di amministrazione composto da sette membri così designati: uno dall’Arcivescovo di Messina, uno dall’Assessore della Famiglia ,delle Politiche sociali e del lavoro, uno dal prefetto di Messina, uno dal Presidente della Corte d’Appello di Messina,uno dal Provveditore agli Studi di Messina e due dal Comune di Milazzo.


Intervento del presidente Nastasi sulla Fondazione Lucifero
Il presidente del Consiglio comunale Gianfranco Nastasi chiederà ai vertici della Fondazione Lucifero una “visita istituzionale” per poter verificare quello che è stato fatto e quello che è in programma.
Nastasi Gianfranco 2 - Copia
“E’ giusto – afferma – che le forze politiche che rappresentano i cittadini abbiano contezza della situazione. E’ un segnale di trasparenza e di apertura che deve esserci. L’area di Capo Milazzo non può essere avulsa dal resto del territorio e i cittadini non possono vedersi scelte calate dall’alto, salvo poi essere invitati a partecipare a manifestazioni varie. Questo consiglio comunale che ha dimostrato di essere partito col piede giusto tanto da approvare in una sola serata per giunta di agosto, una delibera e quattro mozioni, vuole dare il proprio contributo alla valorizzazione del promontorio”.
Nastasi poi respinge le polemiche sulla decisione del sindaco di sostituire i propri rappresentanti. “Non capisco perché tanto rumore, quando la precedente Amministrazione ha operato tale scelta motivandola col fatto di voler avviare un nuovo rapporto con la Fondazione e nessuno si è opposto. Occorrerebbe mettere da parte le polemiche e le strumentalizzazioni e lavorare nell’interesse della città e la Fondazione avendo due rappresentanti del Comune ha il dovere di dialogare e condividere le scelte. Non ci si può ritrovare delle proposte, dei progetti privati, senza un minimo di confronto. Tra l’altro non è più possibile imbalsamare il territorio ma occorre cogliere tutte quelle opportunità di fruizione di uno straordinario polmone verde in un area di eccezionale valore e, insieme operare per far sì che diventi volano di un nuovo modello di sviluppo economico e sociale, mantenendo o potenziando le attività esistenti ma nel pieno rispetto del bene naturalistico e paesaggistico, attraverso la rifunzionalizzazione delle tradizionali attività economiche dell’area medesima, nonché attraverso le opportune iniziative in direzione del moderno turismo eco-sostenibile”.

Comune di Milazzo – Ufficio Stampa

Comunicato n. 331 del 29/8/2015

Milazzo:Un coro di "NO" anche i "Grillini" contrari all'aumento delle tariffe Tari

Milazzo:Un coro di "NO" anche i "Grillini" contrari l'aumento delle tariffe Tari

I Dem sempre più soli dopo le impopolari decisioni dei giorni scorsi Sono lontani i giorni dell'orgoglio dei milazzesi dove tutti  si adoperano per la Pulizia e decoro urbano di Milazzo.
Tutti ci ricordiamo al lavoro i due distinti gruppi di volontari. che quella famosa domenica 5 Luglio 2015 diedero vita a due rispettivi appuntamenti per rendere più accogliente due parchi giochi di Milazzo- Quello in via Mariano d’Italia, nella riviera di Ponente, a cura del Gruppo del M5S “Valorizziamo Milazzo”, l’altro dei DeM Onda Libera, per pulire il Parco Giochi di via Ciantro e la Piazza Peppino Impastato.
Oggi il consiglio e la giunta comunale con il provvedimento all'aumento delle tariffe Tari, come fa notare 
il Meetup “ Milazzo in MoVimento “deciso dal Consiglio Comunale, non puo' che pensare alle numerose famiglie e commercianti milazzesi gia' in notevole difficolta' economica che dovranno subire questo ulteriore balzello.
Quello che si chiede all'Amministrazione, alla luce degli aumentati costi di conferimento in discarica, se sia stato studiato un intervento di taglio ad altre spese pubbliche per non gravare sulle tasche dei privati cittadini.
Si chiede inoltre con urgenza di procedere con il bando di appalto quinquennale per la raccolta rifiuti con cui si prevede un aumento consistente della raccolta differenziata. In merito a quest’ ultimo punto si dissente dalla nota di alcuni partiti di governo che, anziche' chiedere scusa alla cittadinanza, asseriscono che il problema sia nel mancato senso civico della cittadinanza che non effettua la differenziata (quale servizio attuale esiste?).


Barbara La Rosa (PSI) "Compagni Dem fate qualcosa di sinistra" ripensate ad un diverso piano rifiuti per la città Milazzo, inaccettabile stangata 60% su cittadini e commercianti


Barbara La Rosa
Tariffa Rifiuti Milazzo: La Rosa (Psi), inaccettabile stangata 60% su cittadini e commercianti

30 agosto 2015 -
 "Con l'insediamento della nuova amministrazione comunale, date le premesse ed i punti inseriti nel programma elettorale, ci aspettavamo un epilogo positivo in materia di raccolta rifiuti. La delibera sulla tariffe, appena approvata dalla maggioranza in Consiglio Comunale, che prevede un aumento medio in bolletta del 60%, è una stangata inaccettabile verso cittadini e commercianti" - E' quanto ha dichiarato la responsabile del Psi di Milazzo e della Valle della Mela, Barbara La Rosa.
"Per altro, il servizio di raccolta rifiuti continua ad essere scadente, sia nel centro che nella periferia, a discapito dei cittadini e dei tanti turisti che si trovano davanti ad un "indecoro" urbano e, nonostante ciò, leggiamo di un aumento di 300.000 euro sui servizi di igiene urbana. Per non parlare dell'assenza di un vero e proprio piano di raccolta differenziata, oggi ancora ferma al 4,77%. Prevedere la raccolta porta a porta, oltre ad una scelta di civiltà nel rispetto dell'ambiente, avrebbe potuto scongiurare l'aumento delle tariffe ed in contemporanea, aumentare la percentuale di differenziata, dal momento che il traguardo del 50% oggi resta solo un miraggio". "Tutto il gruppo del Psi di Milazzo ha seguito con attenzione il diario dell'attuale Sindaco, senza intervenire in modo strumentale, perché ritiene importante dare la possibilità ad un'amministrazione di organizzarsi e rilevare le azioni da intraprendere nei cinque anni. La delibera sui rifiuti, però, è un'amara pagina del diario che non avremmo voluto leggere" - ha concluso La Rosa.

"Baia del Tono - Milazzo" di Mariangela Chillè





Baia del Tono - Milazzo
Nuoto fra gli scogli
in un mare di smeraldo
Negli anfratti , fra gli scogli , immagino

mostri marini 

Nei fondali , sotto l'acqua scintillante ,

grotte arcane tane di cernie , murene e polpi
Patelle , lumache di mare e neri ricci
avvinghiati agli scogli
respirano il respiro del mare

L'acqua fresca ristora il mio corpo ...
Nutre il mio spirito lo spettacolo naturale 
di quest' angolo della mia Terra
.
Il castello saraceno , muto testimone del Tempo ,
si erge dall' alto della rocca ,
austero custode di questa baia 
che s' indora ora che il sole , palla di fuoco , 
comincia ad abbassarsi sulla linea dell' orizzonte

M' inebria il profumo di salso mischiato 
alle erbe aromatiche sul costone di roccia...

Ricordi , quanti ricordi ..
Tu , fratello mio , a me bambina qui 
insegnavi a staccare dagli scogli 
rosse stelle marine 
e mi facevi assaporare 
succose patelle

Custodiro' questo luogo dei miei ricordi 
nello scrigno del mio cuore !